Stivali bianchi: ecco le idee outfit

Ve l’avevo promesso e quindi eccolo: il tanto atteso post sugli abbinamenti e outfit con gli stivali bianchi è qui.

Ve ne parlavo nel post in cui vi introducevo questa tanto attesa novità fashion (ve lo siete persi? qui).

Ho iniziato a cercare dei possibili outfit perchè vorrei davvero comprare un paio di stivali o stivaletti bianchi per questo autunno/inverno (ma anche primavera, perchè no? staranno benissimo con gli abitini impalpabili dei primi tepori).

Parto dalla selezione che potete vedere all’inizio del post. Stivali e pantaloni!

Questa stagione abbiamo un prepotente ritorno della moda anni ’70, con pantaloni a zampa d’elefante (me contenta!!) che si prestano molto all’abbinamento con gli stivali – proprio per motivi logistici, il gambale dello stivale trova spazio al di sotto della gamba larga del pantalone. Questa combo funziona ed è semplice perchè si vedrà poco bianco, che richiamerete facilmente nella parte alta del corpo con camicie e maglioncini candidi.

Il bianco si abbina bene anche a tutte le sfumature del jeans, specie alle più chiare, che potrete spezzare con un tronchetto bianco.

Altra idea è allungare otticamente la gamba creano un continuum tra lo stivaletto e il pantalone bianco… no?

Altra selezione, che mi intriga molto: le gonne midi. Normalmente rifuggo questa lunghezza perchè tende ad accorciare la figura, tuttavia con qualche accortezza (e un buon tacco) può dare grandi soddisfazioni.

In questo caso la regola d’oro è: mai far vedere l’orlo dello stivale, che dovrà magicamente sparire sotto la gonna, sempre per una questione di proporzioni.

Nella foto sopra avete tanti esempi di stili, forme e colori differenti. Vedete come il richiamo del colore chiaro non è obbligatorio, poichè anche il contrasto, se ben ponderato, funziona.

E se volessimo qualcosa di più corto? Trovo sia un’ipotesi forse più azzardata, perchè lo stivale bianco, alto, è senza dubbio un pezzo importante che va bilanciato. Di tutte le soluzioni sopra, la terza, con la gonna in pied-de-poule, mi sembra quella più riuscita, ma non mi convince appieno.

Nella mia testa pensavo ad abbinamenti con vestitini a metà coscia, eppure non ho trovato soluzioni simili tra i vari siti che ho setacciato (perlopiù Zara, Mango, Stradivarius).

Sto ancora cercando di capire quale soluzione mi è più congeniale. Adoro le proposte con le gonne midi ma so che non le metterei molto (e non ho molta voglia di spendere cifre considerevoli per uno stivale ben fatto in pelle), mentre i pantaloni a zampa mi piacciono e so che li sfrutterei non solo coi tronchetti. Insomma, le variabili sono tante.

Cosa ne pensate di questi outfit? Vi hanno fatto venire un po’ più voglia di stivali bianchi? 🙂

I mules borchiati a tacco alto di Zara

I mules (o le mules? maschile o femminile?? illuminatemi) sono scarpe che non comprendo a fondo. C’è stato un periodo, quando ero alle elementari, che andavano tantissimo di moda, si chiamavano sabot e le avevo anche io (a tacco basso ovviamente). Poi sono fortunatamente sparite fino ad oggi. Ne sentivamo la mancanza?

Questa primavera ed estate se ne sono viste di tutti i tipi, dalla ciabattina rasoterra al sandalo altissimo, tutti accomunati dalla punta chiusa, generalmente piuttosto aguzza. Come sempre, ne sono stata ben alla larga perchè il mio 40 infilato in una scarpa senza tacco con pure la punta diventerebbe una pinna da sub… anche no!

Detto ciò, l’altro giorno stavo iniziando a immergermi nelle nuove collezioni che iniziano a spuntare sugli shop online e mi sono soffermata sulle nuove proposte calzaturiere di Zara: non ho visto per ora nulla di entusiasmante, ma è stata caricata solo una minima parte delle loro usuali collezioni chilometriche,

Una scarpa ha però attirato la mia attenzione: si tratta di un mule, per l’appunto, con caratteristiche che mi hanno fatta fermare a pensare se mi piacesse oppure no.

Innanzitutto il colore: bianco, generalmente considerato difficile da portare sulle scarpe chiuse per il temuto “effetto sposa”. Tuttavia, comprenderete bene che in questo caso le spose e i matrimoni proprio non stanno di casa.

La punta non è esageratamente allungata e la tomaia si estende leggermente ad abbracciare l’inizio del collo del piede: devo dire che il taglio obliquo mi intriga e mi piacerebbe vedere l’effetto indossate, purtroppo Zara non ha fornito le foto calzate.

Il tacco è un classico 7 cm, non troppo alto ma nemmeno un kitten. Dopotutto sono scarpe che lasciano piuttosto libero il piede e un’eccessiva altezza potrebbe causare problemi di stabilità. Non mi convince molto la forma, semicurva e rientrante, avrei preferito uno stiletto classico.

Infine le borchiette appuntite e argentate, il vero dettaglio che fa la scarpa, posizionate sopra fascette sottili a decorazione della tomaia.

Dopo tutta questa analisi vi chiederete: ma ti piacciono? La risposta non è così scontata: mi piace la forma, mi piacciono le borchiette, il tacco non molto ma bisognerebbe valutare l’insieme una volta indossate. Il colore, che non disdegno, potrebbe però limitare un pochino con gli abbinamenti, anzi in realtà è proprio il tipo di scarpa che mi crea dei problemi perchè davvero non saprei con che cosa metterla!

In caso voi non vi facciate scoraggiare dai mules, vi dico anche che la scarpa è in ecopelle e costa 49,95.

Ora ditemi, le mettereste? 🙂

Le ciabattine glamour dell’estate 2018

Sembra davvero che il modello di scarpa casual dell’estate sia la ciabattina slip-on: personalmente non mi piace granchè, ma non posso esimermi dal parlare di un trend solo perché non rientra tra i miei gusti. Praticamente ogni brand che produce scarpe ha inserito nel suo range almeno un modello di ciabattina, dalle più semplici a quelle “da sera”, colorate o neutre, ce n’è davvero per tutti i gusti.

Ecco una piccola selezione che potreste anche trovare in saldo, online e nei negozi fisici.

Parto da quelle più eleganti, che potrebbero essereindossate anche di sera, per illuminare un oufit magari basic senza bisogno di salire sui tacchi. Forse.

1 . Zara: con fascione intrecciato super brillante oro e argento, per chi non vuole passare inosservata (55,95 € ma in saldo c’è solo il modello blu e oro) qui.

2 . Asos Design – mod. Florina: in raso cipria, con decorazione floreale composta da maxi paillettes nere (38,99€ in saldo a 26,99€) qui.

3 . Bershka: in eco camoscio rosa cipria, arricchita da una pioggia di perline argentate (29,99€ in saldo a 17,00€) qui.

4 . Lost Ink: sabot cipria con perle e perline, per essere chic senza sforzo (62,99€ in saldo a 37,49€) qui.

Questa invece è una selezione più colorata e “da giorno”, per chi intende indossare le ciabattine senza farsi troppi problemi.

1 e 2. H&M: ciabattine con fiocco morbido in raso, con fiori blu oppure a tutto campo giallo canarino (19,99€, le gialle in saldo a 13,99€) qui.

3 . Asos: con tomaia azzurro metallizzato a pieghe (33,99€).

4 . Bershka: scamosciate color salmone e tacco colorato (19,99€ in saldo a 9,99€) qui.

Vi farete conquistare dalle ciabattine? quali sono i vostri modelli preferiti? 🙂

Zara e la borsa a pesce

Zara quest’anno sta proponendo delle scarpe davvero belle, peccato lo stesso non si possa dire per le borse, o meglio… per alcune borse. Anzi, forse chiamarle “borse” è fin troppo azzardato.

Oggi vi propongo una vera chicca: la borsa-pesce!!

…. vi lascio un minuto per riprendervi…

Dicevamo, zitta zitta tra le millemila proposte di Zara della sezione borse troviamo anche una clutch (o minaudière, come la chiamano sul sito) a forma di pesce.

La clutch è in polimetacrilato di metile e la catenella è in rame. A vedere l’immagine frontale pensavo (speravo!) che la pancia del pesce fosse stata fatta un po’ spessa, invece le foto da aperta hanno confermato che si tratta di una borsa davvero sottile. Sinceramente dubito molto che un cellulare di medie dimensioni ci entri… Allora chiamiamolo porta-carte, non borsa.

La cosa che più mi ha sconvolta, oltre al fatto che questa borsa fosse collocata nella sezione Donna (la trovate qui) e non in quella, più adatta, Bambina, è il prezzo: 29,95 euro. Praticamente trenta euro per una borsettina di plastica trasparente a forma di pesce?

Ora voglio proprio sentire cosa ne pensate! scatenatevi! 😀

 

Scarpe slingback, che passione!

Quest’anno sembra proprio che le scarpe slingback siano tornate di gran moda, quindi mi sembra che una bella carrellata di modelli possa essere utile a chi è ancora un po’ spaesata e non sa bene come orientarsi tra le tante proposte.

Ho scelto di presentarvi qualche idea ordinata cromaticamente, partendo da un classicissimo nero, passando ad un altro super-classico come il nude e infine approdando al colore nelle più svariate forme.

Unico comune denominatore, avere un costo inferiore ai 50€, perchè essere alla moda è bello e può essere alla portata di qualsiasi tasca 😉

THE BLACKS

Se lo slingback non è ancora nelle vostre corde, suggerisco di iniziare da una scarpa sobria e il più possibile abbinabile.

1 . Ispirazione mocassino, vernice lucidissima e tacco 10, ecco la proposta di Primadonna (49,99€).

2 . Se cercate la comodità ma volete un tocco sbarazzino, le slingback scamosciate di Zara, tacco 5,5 cm, con una piccola rouche rossa e nera sotto il tallone fanno per voi (39,95€). Le trovate qui.

3 . Sempre tacco 5,5 cm, questa volta la tomaia è in satin floreale e l’elastico dietro la caviglia dona un’allure più sportiva. Sono di Stradivarius e le trovate qui. (29,99€)

4 . Perfette per l’ufficio, in tessuto, tacco largo da 7,5 cm e fibbia, le firma Bata (49,99 €). Le trovate qui.

5 .  Il nero vi annoia? Provate a spezzarlo con il tacco shiny e la fantasia rettile, da Tata (39,95€). Le trovate qui.

THE NUDES

L’alternativa al nero, sempre se volete andare sul sicuro, è il nude e le sue infinite sfumature. C’è quello più chiaro, più scuro, più rosato o più giallino, l’importante è scegliere la tonalità che più si abbina al nostro incarnato.

1 . Se vi piace il satin non potete farvi sfuggire queste decolletées di Tata (39,95 €). Le trovate qui.

2 . Forma classica, tacco alto ma largo, per non stare troppo scomode, parola di Primadonna (49,99 €).

3 . Sempre Primadonna, ma questa volta il tacco è ancora più alto e sottilissimo, per svettare su tutto e tutti (39,99 €).

4 . Colore più caldo e virato al marroncino per le slingback scamosciate di Mango (35,99€). Le trovate qui.

5 . Se proprio il tacco alto non lo reggete, tranquille, potete sperimentare la tendenza anche con il tacchetto 5,5 cm di Deichmann (22,90 €). Le trovate qui.

THE COLOURED

Non avete paura di osare e di sperimentare la nuova tendenza di stagione? Allora questa selezione iper-colorata vi piacerà sicuramente!

1 . Azzurro cielo, punta sfilata e tacco 6, Zara vi aiuta a svecchiare un noioso outfit da lavoro (29,95 €). Le trovate qui.

2 . Sempre di Zara questo insolito abbinamento vichy blu e vernice arancio (29,95 €). Le trovate qui.

3 . Ispirazione dichiaratamente vintage per gli stiletti fuxia di Primadonna (49,99 €).

4 . Giallo limone e silhouette rigorosa con tacco largo, sempre Primadonna (49,99 €).

5 . Per aggiungere un tocco sensuale con classe, le slingback di Deichmann tacco 7, scamosciate rosse con fiocco sono perfette (49,90 €). Le trovate qui.

Vi piacciono le slingback? Cederete al trend di stagione? 🙂

Zara flower shoes

Torno su questi schermi dopo giorni di latitanza dovuti ai ritmi frenetici di vita e lavoro… e torno alla grande con una panoramica delle scarpe di Zara più particolari della stagione, coperte di fiori e fiorellini.

Ce n’è davvero per accontentare i gusti di tutte: scarpe col tacco, scarpe basse, mules all’ultima moda, calzature portabili tutti i giorni. La tendenza floreale non sarà una novità in senso assoluto ma a mio parere le scarpe con questi decori sono sempre carine e fanno allegria.

Ma partiamo con la carrellata di modelli, tutti firmati Zara e dal prezzo abbordabilissimo.

Iniziamo dai nostri amati tacchi: ho selezionato alcune proposte piuttosto diverse tra loro e sono curiosa di sapere cosa ne pensate.

Partirei dalle decolletèes nere semitrasparenti con ricami floreali in colori tenui, di sicuro una delle scarpe meno impegnative perchè non hanno decori squillanti o forme troppo particolari (39,95 €). Sempre parlando di decolletèes a  tacco alto troviamo un paio con fiori multicolor sui toni del rosa, giallo e azzurro: delle scarpe che si fanno notare (39,95 €)!

Rimaniamo sulle decolletèes ma abbassiamo notevolmente i tacchi per arrivare a un kitten heel che adorna una scarpa a fondo giallo caratterizzata anche dalla possibilità di abbinarvi un nastro nero ala caviglia (39,95 €).

Infine vi mostro degli stivaletti scamosciati a tacco largo di un delicato color beige, impreziositi da un elegante ricamo con i fiori; il modello si presta ad un uso anche quotidiano senza perdere però il proprio appeal (39,95 €).

A questo punto scendiamo davvero rasoterra per vedere qualche proposta più comoda. Le mie preferite sono senza dubbio le sneakers classiche bianche con qualche rosellina sparsa qua e là sulla tomaia, per un tocco romantico che non guasta (29,95 €).

Per le fan dei mocassini (o slippers, come volete chiamarli) Zara offre un modello nero lucido in cui la rosa applicata in punta è la protagonista indiscussa (25,95 €).

Infine concludo con due diverse paia di sabot/mules, i primi più casual fatti a mò di espadrillas bucoliche e i secondi in versione elegante e più strutturata, con fiori sui toni dell’azzurro (entrambi i modelli 29,95 €).

Ma ora ditemi, le usate le scarpe floreali? vi fermerete da Zara a provarne un paio? 🙂

Talk about: Graffiti shoes

In questo periodo mi capita di sfogliare compulsivamente i siti dei più noti brand di moda low cost per sbirciare le nuove collezioni. Ed è proprio facendo questi gran giri che mi sono accorta di una tendenza comune che riguarda le scarpe da ginnastica.

Un sito le chiamava “Graffiti shoes”: scarpe a base bianca ricoperte di scritte e disegni come fossero un foglio bianco, o meglio un muro bianco “imbrattato”.

Bershka, Zara, Mango, Stradivarius e Pull&Bear hanno presentato ciascuno una propria versione, più o meno originale: Stradivarius (35,99 €) di sicuro vince il premio “Proposta più stramba” con le sue sneakers con calzino incorporato, mentre Bershka (29,99 €) sceglie l’understatement e propone una scarpa più pulita nella quale i graffiti sono ridotti all’essenziale.

Le scarpe Mango (49,99 €) assomigliano di più a un foglio scarabocchiato con tanti colori diversi, Zara ( 39,95 €) invece oltre ai colori sceglie di aggiungere dei patch decorativi, infine Pull&Bear (35,99 €) presenta una scarpa piuttosto confusionaria e “piena”.

Sinceramente questa tendenza non mi piace molto, la trovo forse adatta solamente ad un pubblico adolescenziale. Le scarpe così scarabocchiate mi ricordano quei goffi tentativi di personalizzazione dei capi di vestiario che si fanno normalmente a 10-12 anni…

Ma ora sono curiosa, cosa ne pensate delle “Graffiti Shoes”? 🙂

Zara: decolletées con pizzo simil-Casadei

Ci sono volte in cui le grandi catene low cost si ispirano alle proposte di alta moda copiandole in maniera spudorata, mentre ci sono altre volte in cui l’ispirazione è palese ma il risultato è comunque un proposta gradevole che non sconfina nella mera copia.

L’esempio che vi porto oggi appartiene a mio avviso a questa seconda categoria.

Stavo scrollando svogliatamente il sito web Zara quando ho intravisto delle decolletées che mi hanno fatto accendere una lampadina: io quel pizzo l’ho già visto sulle Casadei.

In realtà mettendo bene a confronto le decolletèes di Zara con le Blade di Casadei, appunto nel modello col pizzo, vediamo che non sono poi così identiche. Il pizzo ricade in modo diverso sul piede (copre molto di più la pelle nelle Zara rispetto alle Casadei), l’orlo è tagliato in modo differente, il pizzo copre la scarpa in modo uniforme oppure no.

Non mi soffermo sulla tipologia di tacco perchè il tacco Blade è una prerogativa Casadei e inoltre non stiamo discutendo di questa specifica caratteristica.

Insomma, qui non possiamo parlare di copia ma più che altro di ispirazione: il concetto della scarpa è uguale (scarpa di raso ricoperta di pizzo che sborda anche sulla pelle) ma viene sviluppato in maniere differenti e abbinato a dettagli diversi, quali il tipo di tacco o di punta.

Ovviamente, ma mi pare ovvio dirlo, anche la qualità sarà sostanzialmente diversa, così come il prezzo: 49,95 € per Zara (qui), 595 € per Casadei (sono in sconto sul sito ufficiale al 50% ora – gennaio 2018).

Cosa ne pensate, gridiamo allo scandalo o per questa volta ci passiamo sopra? 🙂

Scarpe Zara – autunno/inverno 2017/8

Fa strano parlare di scarpe autunnali ad agosto, ma d’altronde è proprio col finire dei saldi che le nuove collezioni avanzano prepotentemente sugli scaffali dei negozi.

Zara non fa eccezione e come ogni anno propone una nutrita schiera di proposte di calzature che promettono di andare incontro ai gusti di un pubblico molto variegato.  Non solo tacchi vertiginosi ma anche mezzi tacchi (alcuni molto bon ton, altri più particolari) e ballerine dal gusto stravagante.

La selezione qui sopra mostra solo alcune delle scarpe con mid-heels che potete vedere sul sito di Zara, oltre che nei negozi. Sono stata molto colpita dalla grande varietà di stampe e colori che è stata proposta quest’anno, tanto che non escludo di far posto ad un paio di scarpe stampate nella mia scarpiera!

Anche il reparto ballerine è piuttosto ben fornito: nella selezione qui sopra ho scelto di mostrarvi qualcosa di un po’ più insolito, perchè diciamocelo, di ballerine lisce nere siamo piene tutte! Via libera allora ai dettagli preziosi e alle silhouette audaci per vivacizzare anche gli outfit invernali più noiosi.

* * *

La collezione Zara scarpe ovviamente prevede molti altri modelli, dagli stivali alle ciabatte pelose. Di certo quest’autunno non ci si potrà annoiare!  Mi riservo di vedere di persona qualche modello per capire se la qualità sarà questa volta perlomeno sufficiente – purtroppo spesso Zara propone design accattivanti ma di fattura pessima (scarpe durissime!).

Vi farete tentare da qualche calzatura firmata Zara?