Gli stivali a calza di Deichmann (ispirazione Casadei?)

Rieccoci con un nuovo post fashion: oggi parliamo di scarpe, il mio argomento preferito.

Sicuramente mole di voi ricorderanno gli “stivali” a calza, o con la calza, che Casadei ha proposto la scorsa primavera estate in molti colori sgargianti (azzurro, fucsia, giallo, verde lime.. e nero). In pratica si trattava di una decolletè Blade a cui era attaccata una calza traforata in tinta, con una decorazione di fiocchettini sul retro. Era stato fatto sia il modello al ginocchio che quello thigh-high (alto sulla coscia).

Per le più smemorate, sto parlando di queste scarpe:

Ecco, l’altro giorno navigando sul sito Deichmann alla ricerca di stivali over the knee a tacco basso mi sono imbattuta negli stivali della foto che vedete in apertura di post.

I richiami sono evidenti, quanto evidente è anche il fatto che tra i due modelli esista un abisso.

E’ vero che c’è una decolleté nera a tacco alto a cui è attaccata una calza nera lavorata in pizzo con decorazioni a fiocco… ma è anche vero che le proporzioni sono diverse e la calzatura Deichmann perde inesorabilmente il confronto, risultando decisamente cheap.

D’altronde si tratta di una scarpa da 44,90€ e non certo di una griffe blasonata. Ma a parte tutto… a voi il modello “stivale a calza” piace? 🙂

Trend A/I 2018: gli stivali bianchi

Sono contentissima. Aspettavo questo momento da dieci anni, credo.

Ho sempre saputo che prima o poi gli stivali bianchi sarebbero andati di moda… e finalmente il momento è arrivato!!

Mi sono sempre piaciuti, ma fino ad ora se cercavate degli stivali bianchi trovavate solo quelli da cosplay o quelli plasticosissimi dei cinesi dall’effetto un po’ trash (o, come diceva mia mamma, da “signorina sulla statale”).

Quindi nel momento in cui ho scoperto che questo autunno/inverno si sarebbero visti stivali e stivaletti bianchi in ogni dove, ho letteralmente urlato di gioia 😀

Perciò mi sono quantomeno sentita in dovere di offrirvi una panoramica degli stivali bianchi che troverete nei negozi a breve.

1 . Mango – 100% pelle, tacco largo da 10 cm, lineari e facilmente abbinabili (159,99€, qui).

2 . Bershka – ecopelle, tacco cicciotto da 9,5 cm e gambale largo (55,99€, qui).

3 . Stradivarius – ecopelle, tacco 8,5 cm, punta aguzza e gambale molle (59,99€, qui).

1 . Bershka – ecopelle con bande elastiche laterali nere e tacco 8 (35,99€, qui).

2 . H&M – ecopelle, cerniera decor e tacco 8 cm (34,99€, qui).

3 . Mango – 100% pelle, punta quadrata e tacco largo da 9 cm (89,99€, qui).

4 . Stradivarius – ecopelle, taglio stretto alla caviglia e tacco 5,5 cm (39,99€, qui).

5 . H&M – ecopelle, gambale largo a metà polpaccio, tacco 9 cm (39,99 cm, qui).

6 . Mango – ankle boots in pelle, tacco a stiletto da 6 cm e punta affilata (59,99€, qui).

Lo so, mi sembra di sentirvi.. ma come si abbinano gli stivali bianchi?? Ebbene, ve lo dirò presto… seguitemi e lo scoprirete! Ma intanto ditemi… cosa ne pensate di questo trend così “strano” per molti?? 🙂

Yes or No?

casadei-sneakers-890e

Aaaaah eccoci con una nuova entusiasmante puntata di Yes or No? e vi assicuro che anche questa volta vi chiederò il parere su di un articolo piuttosto controverso.

Oggi parliamo della meraviglia che potete vedere qui sopra, degli stivali con gambale ampio che arriva a metà polpaccio, suola alta stile flatform con para in gomma e carrarmato e deliziose catene come elemento decorativo.

Vorrei soffermarmi sul nonsense di quell’altezza di gambale abbinata a quella larghezza: una combo del genere riuscirebbe ad far sembrare sgraziata perfino la Bündchen, figuriamoci noi comuni mortali.

Mi disturba anche la suola, non concepisco la zeppa piatta tutta uguale, dev’essere come camminare con delle zavorre o dei ferri da stiro, a scelta.

Per la cronaca, queste simpatiche calzature sono denominate sneakers dal loro creatore, che è il ben conosciuto Casadei. Qui sotto invece vi metto le varianti, vendute al modico prezzo di 575€ il modello liscio e 890€ quello con le catene.

casadei-575-890

Quindi la domanda che vi faccio è: mettereste queste scarpe? e ancora: sapete spiegarmene il senso? Attendo fiduciosa le vostre risposte 😉

Yes or No?

20140929_103422

Lumberjack, quella degli stivaletti giallognoli che tanto van di moda in autunno/inverno da un paio di stagioni. Ho voluto provare la versione alta a stivale, che mi sembrava meno pesante (visivamente) di quella bassa. Dopotutto gli stivali con l’allacciatura davanti, a vista, mi piacciono..

E no. Non ce la faccio. Rimangono inevitabilmente troppo. Magari con un numero inferiore al mio (ho il 40, mica il 46 eh) son meglio, ma sinceramente non so! Oltre al fattore estetico devo anche dire che li ho trovati scomodi come pochi: lo snodo della caviglia era molto rigido, non permetteva un bel movimento.

Ma voi ce li spendereste 120€ (circa, non ho annotato il prezzo giusto) per questi stivali?
Se proprio vi piacciono, online non son riuscita a trovarli ma da Pittarosso ci sono..

Veronica Ferraro per Deichmann

mix1

mix2

mix3
La blogger Veronica Ferraro ha di recente collaborato con Deichmann proponendo una sua collezione di calzature. La notizia non è delle più fresche ma ho apposta voluto aspettare per far decantare l’hype e ragionarci a mente lucida.

I modelli proposti sono 10: due slipper, una sneaker, tre stivaletti alla caviglia, uno stivale a tacco basso, due ankle boots con tacco e una decolletè a tacco alto. I prezzi sono abbordabili, in pieno stile Deichmann e partono da soli 19,90€ arrivando a un massimo di 39,90€.

Sono modelli che in parte cavalcano le ultime tendenze in fatto di scarpe e in parte si rifanno a modelli continuativi del brand. Niente di ‘troppo’ originale insomma, ma una collezione orientata al grande pubblico e adatta al seguito della blogger.

La collezione è disponibile solo online (qui) ed è un peccato: lo stivale col frontale dorato mi piace abbastanza ma comprare a scatola chiusa non è da me!
C’è qualcosa che vi ha colpito?

PittarelloRosso rusty boots

DSC_5826 - Copia2

Io l’avevo detto che volevo delle scarpe col tacco grosso. Lo ripetevo da mesi e quando se n’è presentata l’occasione (e che occasione!!) non ho potuto dir di no.. Che poi sia anche colpa di mia cugina è un’altra storia, io la stavo solo accompagnando a far shopping 😛

Insomma, mi trovavo nell’immenso store PittarelloRosso di Gallarate (VA) e mentre cercavo ankle boots per la summenzionata cugina mi ritrovo faccia a faccia con questi stivali scamosciati color ruggine. “Che colore assurdo” penso, “va che bel tacco” ripenso, poi riprendo la mia caccia. Peccato che continuassi a ripassare davanti a quegli stivali, e peccato anche che io avessi notato il perfidissimo bollino -50%. Ditemi voi!!

DSC_5730
il perfidissimo bollino..

Insomma, era il 30 dicembre, i saldi ancora un miraggio ma uno sconto del genere non poteva essere ignorato! “Li provo solo per vedere come mi stanno” mento sapendo di mentire XD Morale della favola, il tacco da quasi 10 cm è largo abbastanza da renderli comodi e al contempo slancia mica da ridere. Unico cruccio, il colore..
Mi giro verso la cugina, indico gli stivali ai piedi e “con che cavolo li metto?!”  che domande, hai il guardaroba tutto nero, qual è il problema?  Diavolo tentatore..

DSC_5823

DSC_5855

Com’è andata a finire lo sappiamo tutte 😀
Adesso che però i saldi sono iniziati per davvero vi suggerisco di fare un giro nei negozi PittarelloRosso, l’assortimento è talmente vasto che sicuramente troverete quello che fa per voi! Decolletées vertiginose, stivali a tacco basso (avete visto quelli che suggerisce Momo??son fighissimi -> qui), vezzose ballerine o anche delle tranquillissime scarpe da ginnastica, sono certa che potrete soddisfare ogni vostro desiderio – e ci son proposte per davvero ogni budget 🙂

Per finire, lo special guest egocentrico del post.. perchè è impensabile poter fare foto tranquillamente con una belva del genere in casa 😉

DSC_5840 - 2

PittarelloRosso bad girly boots

xDSC_5284 - Copia

Era un po’ che non compravo scarpe.. poi sono entrata da PittarelloRosso e ho scoperto di non poter vivere senza un nuovo paio di stivaletti! Cercavo qualcosa di pratico e resistente: bandito lo scamosciato, troppo delicato e sporchevole d’inverno (specie per una come me che.. ehm.. salta ancora nelle pozzanghere XD). Volevo un pochino di tacco, che un paio di biker rasoterra li ho comprati l’anno scorso sempre da PittarelloRosso (questi qui) e quindi ecco la soluzione: tacco da 6,5 cm bello spesso e cattivo 😀

xDSC_5296

xDSC_5285

Sapevate del mio debole per le borchie vero? *.* E della mia passione per cinghie e fibbiette? beh, le due cose insieme son state amore a prima vista! Come potete intuire dalle foto, questi stivaletti sono in ecopelle nera piuttosto lucida. La fibbia superiore permette di allargare o stringere il gambale, così da infilare comodamente i jeans all’interno o più semplicemente adattandosi a un polpaccio non troppo sottile. Io ho utilizzato il buco più interno, quello più stretto, e mi sta ancora un pò largo di gamba… ma indossavo degli skinny quindi so di andare tranquilla anche con jeans meno aderenti.

Scattare queste foto ha richiesto pazienza: il tempo inizialmente non era dalla mia parte, ha fatto brutto per giorni.. poi finalmente una mattinata di sole mi ha graziata e allora via sul prato bagnato! XD Come sempre l’autoscatto è mio fedele amico, il che mi porta spesso a sperimentare le pose più strane perchè chissà mai che ne esca qualcosa di buono 😀 Poi ci prendo gusto e mi diverto.. e mi ritrovo con l’sd piena di foto del genere:

xDSC_5316 - Copia

Struccata, col maglione di casa e i capelli a caso! XD Massìììììì 😀

Che ne dite quindi, biker promossi o bocciati? ^^

Not so UGG-ly

Queste oscenità qui sopra, gli Ugg e tutti i loro compari-copie, sono la piaga del nostro tempo :S

Dite pure che saranno comodi e caldi, ma sono brutti. E tanto.

Detto ciò, oggi ero in stazione ad aspettare il treno per casa quando mi soffermo sugli stivali della ragazza seduta di fianco a me: ad un primo (ed disattento) sguardo sembravano dei comuni biker boots, ormai ce li hanno cani e porci!   Poi mi insospettisce la forma del piede.. stranamente larga. Guardo meglio, ed ecco spuntare la scritta UGG.

Ma sul serio?! Mi si è aperto un mondo! Da brava ignorante, non sapevo che oltre a quei cosi peluchosi il marchio produce altri tipi di stivali. Alcuni sono più simili al modello di punta, altri se ne discostano nettamente.

Per dovere di cronaca, ecco qualche esempio, in primis il modello che ho visto:

       

           

Ammetto che quelli dell’ultima foto, stringati, mi piaciucchiano.. peccato il prezzo non proprio simpatico!

Insomma, diciamo che un pochino ho rivalutato Ugg come brand.. e voi? 🙂