Caolion – Pore intensive soothing soap

Si vede che quando faccio le foto ne faccio per una decina di prodotti alla volta?!  Ironia sui miei sfondi monotoni a parte, oggi vi parlo di un prodotto di skincare di cui non si sente molto in giro, il Pore intensive soothing soap di Caolion.

Avevo comprato questo sapone per il viso da Sephora, allettata dalla travel size a prezzo abbordabile e dalla dicitura soothing, lenitivo. Infatti la mia pelle ogni tanto diventa intrattabile e si irrita per qualunque cosa.

Continua a leggere

San Valentino: una buona scusa per fare shopping!

Ebbene si, oggi parliamo di San Valentino: siete del team “adoro!” o di quello “scettiche”? In entrambi i casi, che vi piaccia o meno, anche San Valentino potrebbe essere una buona scusa per fare shopping.

Ovviamente shopping a tema, quindi via libera a rosso, rosa e cuori, declinati su abbigliamento e accessori.

Ed ecco quindi le mie proposte:

  1. Blusa iper romantica di Camomilla Italia, 79.90 Euro.
  2. Bracciale Nomination con ciondolo a cuore e nappina, 29 Euro.
  3. Decolletè rosse di Bershka con tacco a stiletto e inserto in plexi, 29.99 Euro.
  4. Rossetto rosso Rouge Voluptè Shine di Yves Saint Laurent con packaging a tema, 35.50 Euro.
  5. Sweetheart baked blush della colezione Sweetheart Valentine di Kiko, 11.95 Euro.
  6. Doppia maschera in tessuto da condividere con chi vuoi, H&M, 3.99 Euro.
  7. Orecchini a cuore rose gold di Stroili, 34.90 Euro.
  8. Calzini spiritosi di Primark con fenicotteri e cuori, 3 Euro.
  9. My love story palette viso e occhi di Wycon, 21,90 Euro.
  10. Tracollina di Carpisa, 29,95 Euro.

Vi lascerete intenerire dalle proposte romantiche per San Valentino? 🙂

OOZOO – Oozoo Bear Water Bang Hydrating Mask

Questa maschera arriva da lontano: nonostante adesso possiate trovarla anche da Sephora, io l’ho comprata a New York nel quartiere koreano un anno fa, quando per l’appunto da noi non era ancora arrivata.

Si tratta di una maschera maschera idratante che mantiene la pelle idratata e radiosa aumentandone la capacità di trattenere l’acqua.

La particolarità di questa maschera risiede nella sua suddivisione: infatti la maschera in tessuto è contenuta nella parte inferiore della confezione, mentre in quella superiore (o meglio, nell’ampolla contenuta nell’orecchio dell’orso) c’è un siero idratante che va ad imbibire la maschera prima dell’uso.

La confezione fornisce le istruzioni per liberare il siero: si tratta di due pieghe in serie per miscelare e poi liberare il siero. Ho trovato il procedimento un po’ macchinoso, perchè la seconda parte non risulta così semplice ma anzi la piegatura risulta piuttosto rigida.

Una volta estratta la maschera, la si posiziona con facilità sul viso, ove aderisce molto bene e rimane ben salda.

Come da istruzioni, l’ho tenuta in posa circa 20 minuti (forse trenta in effetti, stavo guardando la tv…) e poi l’ho rimossa. Personalmente preferisco sciacquare il viso piuttosto che massaggiare il siero rimastovi per farlo ulteriormente penetrare.

In ogni caso, dopo l’uso la pelle risultava più compatta e morbida: a mio parere dunque un certo effetto idratante c’è stato.

Qui sopra potete vedere gli inci della maschera e della soluzione idratante contenuta nell’ampolla-orecchio.

Come dicevo sopra, potete trovare questa maschera da Sephora, sia online che in store, a 5,90 Euro. Sempre nel packaging con l’orso sono disponibili anche le versioni purificante e illuminante.

Avete mai provato le maschere Oozoo? 🙂

Psp #80: November

1 . Testanera Palette – shampoo secco: review e inci qui.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

2 . Balea – Mizellen reinigungs tucher: salviettine struccanti con acqua micellare, specifiche per pelli sensibili. Mi sono piaciute molto, struccano bene anche i prodotti waterproof. Sicuramente un buon acquisto da DM.

Le consiglio: si
Le ricomprerò: si

3 . Sephora – ultimate warming cleanser: review e inci qui.

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

4 . Kiko – Maschera viso Chill out session: maschera viso in hydrogel, con estratto di lavanda e di camelia ad effetto defaticante. E’ una vera coccola, è molto piacevole da utilizzare e, quando la si toglie, la pelle sembra più riposata e compatta.

La consiglio: si
La ricomprerò: si

5 . Bottega Verde – crema mani riso venere: crema mani ad effetto nutriente e protettivo, con estratto di riso venere. La sensazione sembra in effetti quella, la profumazione è delicata e lascia le mani belle morbide.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

 

6 . Timeless truth – argan oil & shea butter restorative mask: maschera presa al Cosmoprof, ad effetto nutriente e rimpolpante. Contiene burro di karitè, olio di oliva e olio di argan. Molto imbevuta e rinfrescante, non ho però riscontrato alcun effetto concreto.

La consiglio: no
La ricomprerò: no

7 . Debby – Concealer solution: stick correttore ad alta coprenza. Un po’ troppo rosato per la mia pelle ma la qualità non è niente male, considerato che si parla di un marchio low cost.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

8 . Yves Rocher – Gel creme hydra vegetal: minisize di crema viso idratante. Abbastanza leggera ma a fine giornata mi lucidava un pochino la pelle.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

9 . Alverde – intensiv lippen-balsam granatapfel karitébutter: review e inci qui.

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

10 . Sephora – waterproofeye make up remover: struccante bifasico, il classico bicolore trasparente-azzurro di Sephora, con estratto di fiordaliso. La minisize è comoda da portare in viaggio perchè si è sicuri che struccherà qualsiasi cosa senza fatica.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

11 . L’erbolario – profumo Rabarbaro: una novità di questa stagione, la profumazione rabarbaro è dolce e intensa, davvero particolare. Io me ne sono innamorata!

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

12. L’Oreal – contour khol eyes n. 133: matita occhi marrone che io usavo come matita sopracciglia perchè sulla palpebra non scriveva per nulla! Come matita per sopracciglia, invece, era molto valida e durevole 😀  Ne parlavo qui.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

13 . Lush – spumante Ruby red slippers: la scarpetta rossa di Dorothy del mago di Oz! ecco uno spumante da bagno Lush davvero bellino, come tutti in realtà: rosso rubino con glitter che rendono la vasca spumosissima e luccicante.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

14 . Balea – shampoo vanille & mandelol: shampoo alla vaniglia e olio di mandorle, il profumo è paradisiaco! Non mi ha creato particolari fastidi sul cuoio capelluto (ricordo che io soffro di dermatite).

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

Psp #75: June

1 . Parisienne – Lin Exance shampoo secco ai semi di lino: dovrei farci una review prima o poi. In ogni caso, uno dei tanti shampi secchi che ho provato in questi anni e che ogni tanto ricompro se è in offerta. Senza infamia e senza lode direi.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

2 . Neutro Roberts – Deodorante dermazero 0%: deodorante unisex senza sali di alluminio, alcool né parabeni. Non mi ha macchiato i vestiti e ha prestazioni nella media.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

3 . Yves Rocher – Aqua micellare lenitiva 2 in 1 Sensitive Végétal: review e inci qui.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

4 . Bath & Body Works – Body lotion Jingle all the way: crema corpo al burro di karitè della collezione natalizia. Bellissima da vedersi (quando piena) perchè presentava una doppia spirale colorata, una bianca e una verde glitter. Inci pessimo e idratazione medio-bassa, però buonissimo profumo.

La consiglio: no
La ricomprerò: no

5 . Primark – PS Deep cleansing wipes: review e inci qui.

Le consiglio: si
Le ricomprerò: si

6 . Diesel – Fuel for life: prosegue molto lentamente il mio progetto di smaltimento di campioncini di profumo, ora ne ho solamente millesettecentoventi meno uno XD Questo Diesel non mi ha esaltata.

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

7 . Bionike – Defence Elixage contour: crema contorno occhi e labbra. L’ho usata solo come contorno occhi perché non sento l’esigenza di utilizzare un contorno labbra. Non ho visto grandi differenze dopo l’utilizzo,

La consiglio: no
La ricomprerò: no

8 . Sephora – Charcoal nose strip: strisce per naso al carbone, mi è piaciuta (perché è una monodose) perché ho visto effettivamente che è riuscita a tirar fuori qualche impurità. Mi sa che col 20% me le prendo ancora!

La consiglio: si
La ricomprerò: si

9 e 10 . Bath & Body Works – Conditioner e lotion White Citrus: campioncini di balsamo e crema corpo dell’hotel di New York dello scorso anno. Profumo molto buono, floreale, ingredienti non pervenuti ma presumo pessimi dato che il brand non è particolarmente attento a questo aspetto.

Li consiglio: no
Li ricomprerò: no

11 . Avon – Kajal: matita marrone di mille anni fa, la usavo per le sopracciglia. Ottima durata se usata in questo modo, perché invece nella rima interna non ha mai scritto per niente e sulla palpebra era leggerissima. La potete vedere in questo post.

La consiglio: no
La ricomprerò: no

12 . Tony Moly – I’m Real red wine mark sheet: dico sempre che le maschere Tony Moly non mi eslatano, questa però aveva qualcosa di diverso… non tanto la funzione, perchè doveva essere “pore care” (cura dei pori) e invece come al solito era fresca ma nulla più, ma perché profuma di vino. Giuro. Anche il mio fidanzato mi ha annusata mentre era in posa e se n’è accorto ahahah Insomma una buona idea regalo per sollevare gli animi 😀

La consiglio: si
La ricomprerò: si

Psp #74: May

1 . DM Sun Dance – Après pflege schaum (schiuma doposole): review e inci qui.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

2 . Sephora – Aloe vera hand mask: review e inci qui.

La consiglio: no
La ricomprerò: no

3 . Fresh&Clean – Salviettine Milleusi: classiche salviettine rinfrescanti che uso a pole per ripulire velocemente la pelle dalla magnesite. Sono comode perché la confezione chiusa le mantiene imbevute più a lungo (a parte quest’ultima confezione che era difettosa e non si chiudeva bene… ma di solito sono ottime).

Le consiglio: si
Le ricomprerò: si

4 . Petit Jardin – Mousse corpo vellutante: arricchita con fiore di loto e papavero, olio di mandorle dolci e collagene marino. La profumazione è delicata ma la texture è un po’ troppo pesante per i miei gusti.

La consiglio: no
La ricomprerò: no

5 . Givenchy – Ange ou demon le secret: campioncino di profumo, troppo dolce per me. Bocciato.

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

6 . Project – eye pencil: la usavo come matita per sopracciglia nonostante avesse dei microglitterini dorati (che non si notavano però). Buona durata e colore intermedio che andava bene un po’ tutto l’anno. Avevi letto il mio post sulle matite per sopracciglia? Lo trovi qui.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

7 . Bottega Verde – latte corpo Limone e Agrumi: due bustine di campioncini, profumazione un po’ chimica e poca idratazione. Mi pare fosse un’edizione limitata. C’è di meglio!

La consiglio: no
La ricomprerò: no

8 . Lush – Sparkly pumpkin: spumante da bagno di Halloween (..si lo so, le tempistiche..) a forma di zucca arancione ricoperta interamente di glitter oro. Fa una bella schiuma soffice e colora l’acqua di arancione. I glitter non rimangono sulla pelle, che però acquista una morbidezza incredibile!

La consiglio: si
La ricomprerò: no

9 . Fria – Salviettine intime con salvia e menta: preferisco questa confezioni piccole da 10 da tenere in borsa, poi in generale una marca vale l’altra. Queste non mi hanno esaltato perché il profumo di menta è davvero troppo forte (e a me la menta non piace!).

Le consiglio: si
Le ricomprerò: no

10 . Kiko –  Color-up long lasting eyeshadow n°10: matitone ombretto di un discreto color rosato/malva, che fungeva benissimo da base per altri ombretti. Si è seccato senza possibilità di rimedio ma comunque era quasi finito, l’ho usato davvero tanto. Era un’edizione limitata ma ogni tanto questo tipo di prodotto viene riproposto in diverse colorazioni.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

11 . Kiko – Longlasting stick eyeshadow n°7 (beige dorato): un ottimo compagno di make up, resistente anche come base. È davvero finito e medito di ricomprarlo. Qui un mio post su questi prodotti Kiko.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

12 . Kiko – Metal Light eyeliner: eyeliner liquido metallizzato verde bosco di una limited edition di mille anni fa. L’ho usato fino alla fine, non si è seccato! Aveva una tenuta favolosa, peccato si struccasse spezzettandosi. Potete vederlo in azione qui.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

13 . Peter Thomas Roth – Cocumber gel mask: maschera in gel di un bel colore verdino trasparente, molto rinfrescante e ad azione detox grazie ad una serie di estratti naturali. Mi è piaciuta, fa parte di un trio di minisize in vendita da Sephora.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

* * *

Avete provato qualche prodotto tra questi che ho finito a maggio?? 🙂

 

Sephora- Aloe vera Hand mask

Da grande appassionata di maschere quale sono, non potevo esimermi dal provare quelle per le mani. Dopo aver testato la maschera per piedi di Sephora (qui la review) ho acquistato anche l’equivalente per mani, sempre dello stesso brand.

La confezione si presenta molto simile, nelle dimensioni e nella configurazione: una bustina colorata a seconda dell’ingrediente caratterizzante (in questo caso, aloe vera), con impresse tutte le indicazioni utili sia sul fronte che sul retro.

Ho scelto questa versione all’aloe vera perchè insieme all’olio di cartamo assicura idratazione e morbidezza alla pelle delle mani, contribuendo ad ammorbidire anche le cuticule delle unghie.

Una volta che avrete aperto la confezione troverete due guanti stile “reparto ortofrutta” ma più spessi, perchè costituiti esternamente da un materiale impermeabile mentre all’interno c’è una membrana simile a garza che è completamente imbevuta di crema idratante.

I guanti hanno anche una comoda chiusura con linguetta adesiva che permette di stringerli al polso evitando fuoriuscite di crema.

Sephora suggerisce un tempo di posa di 15 minuti ma se li terrete su per più tempo ne trarrete solo beneficio perchè la crema avrà più tempo per essere assorbita dalla pelle. Personalmente, credo di averli indossati per più di mezzora, stavo guardando la tv e ho perso di vista l’orologio eheh

Mi sono piaciuti?

Mmm… dopo la posa, li ho tolti e ho massaggiato l’eccesso di crema per farla completamente assorbire. Devo ammettere che sentivo le mani un po’ scivolose, vedrete dall’inci che sono presenti dei siliconi e presumo sia dovuto a quello.  Inoltre non ho notato particolari benefici in termini di morbidezza che non potessi ottenere con un’applicazione di crema “normale”.

Insomma, si tratta a mio parere di un prodottino carino ma non indispensabile. Mi piacerebbe provare una cosa simile ma più performante!

A proposito di inci, potete consultarlo qui sopra qualora ne foste interessati.

Ed infine qualche info: ogni confezione contiene un paio di guanti e costa 3,90€. Sono disponibili de versioni: questa all’aloe vera (nutriente) e una all’avocado (riparatrice). Sephora ha appena introdotto le nuove grafiche delle confezioni per cui può essere che nei negozi troviate ancora la grafica vecchia (la mia) oppure già quella nuova (che non si discosta molto comunque).

Avete mai provato le maschere mani, di Sephora o di altri marchi? 🙂

Dr. Jart+ – Crema viso Water Drop

Una mia collega va pazza per Dr. Jart+ e credo che ormai abbia già provato tutte le referenze in gamma. Io invece ammetto che non ho mai nutrito molta simpatia per questo brand, principalmente perchè i suoi prodotti non hanno un prezzo proprio low cost e perciò non mi sono mai convinta a provare nulla.

Tuttavia, in una box di Sephora ho trovato questa travel size della crema viso Water Drop e siccome la utilizzo da qualche tempo mi sembrava arrivato il momento di parlarvene.

La crema viso Water Drop di Dr. Jart+ è un trattamento viso che si propone di idratare la pelle secca e allo stesso tempo illuminarla. Per fare ciò si affida a uno speciale sistema di emulsione a base di goccioline ricchissime di attivi illuminanti e nutrienti: durante l’applicazione, la formula rilascia le minuscole goccioline d’acqua che vanno ad idratare istantaneamente la pelle. In tutto il procedimento, l’acido ialuronico svolge un importante ruolo poichè aiuta la pelle a trattenere l’idratazione.

Questa travel size in realtà non è poi così piccola: 30 ml per una crema viso sono comunque un quantitativo onesto, considerato che la maggior parte di queste creme viene venduta nel formato da 50 ml.

La crema si presenta in un tubo morbido specchiato con tappo a vite mentre nella versione full size il tappo è a scatto. Il foro di uscita del prodotto è piccolo e permette di dosar bene la crema.

La crema ha una texture quasi in gel ed è leggermente opaca: la sensazione che si riscontra durante l’applicazione è davvero strana perchè sembra quasi che si trasformi in liquido, si sente davvero la presenza dell’acqua! Ho notato anche un certo “scivolamento” dato da qualche silicone che è contenuto nella crema.

Dopo l’applicazione, la pelle appare subito asciutta e liscia e si può immediatamente procedere col trucco: credo sia una buona base con qualche velleità di primer, anche se non utilizzando il fondotinta non so dirvi come si comporterebbe con quello sopra. Potrebbe essere interessante provare.

Qui sopra potete vedere l’inci in caso foste interessati. Ovviamente è ben lontana dall’essere una crema bio ma può secondo me essere interessante per chi non è particolarmente votato al bio.

Come vi dicevo, questa è una travel size da 30 ml, mentre in vendita potete trovare la full size da be 100 ml, che per una crema viso è un formato a mio parere enorme.

La potete reperire facilmente da Sephora al prezzo di 29,90 Euro.

Avete mai provato questa crema di Dr. Jart+? Avete dei suggerimenti relativi a questo brand? 🙂