Lush – Scrub Cherryish

Continuiamo questa difficile settimana di rientro dalle ferie con una review di un prodotto che sto usando ultimamente: si tratta dello scrub Cherryish di Lush.

E’ uno scrub a forma di cuore grande circa quanto il palmo della mano, è marroncino e ha una coppia di ciliegie disegnata su di esso. Inoltre ci sono i granellini esfolianti di noccioli di ciliegia triturati che ricoprono l’intera superficie.

Altri elementi importanti che contiene sono il burro di cacao biologico equosolidale, gli estratti di cioccolato e ciliegia, il sale marino e l’olio essenziale di mandorle dolci, che tutti insieme hanno un’azione esfoliante e nutriente.

Gli scrub Lush generalmente mi piacciono e questo Cherryish non fa eccezione: l’azione esfoliante è delicata ma efficace, e i componenti nutrienti assicurano una pelle bella morbida e non irritata.

Il profumo è molto tenue e non invadente, e ricorda solo molto vagamente le ciliegie: non mi disturba, anzi, ma se vi aspettate una profumazione intensa non la troverete in questo prodotto.

Tuttavia una problematica mi crea qualche fastidio: lo scrub risulta molto malleabile, troppo, se viene a contatto con l’acqua: l’ideale sarebbe maneggiarlo con la mani asciutte e passarlo sulla pelle bagnata, in ogni caso anche così tende ad assorbire acqua e “sgretolarsi”. Dopo l’uso raccomando di farlo asciugare bene ma difficilmente riconquisterà la compattezza iniziale.

Non so se con le temperature più fredde rimarrà più compatto, penso di si, ma l’accoppiata caldo + umido tende a squagliarlo e non è una bella cosa.

Ecco l’inci, preso dal sito Lush:

sale marino (sodium chloride), burro di cacao biologico equosolidale (theobroma cacao), burro di murumuru (astrocaryum murumuru), bicarbonato di sodio (sodium bicarbonate), burro di illipe biologico (shorea stenoptera), burro di karité equosolidale (butyrospermum parkii), noccioli di ciliegia macinati (prunus cerasus), sodium laureth sulfate, cremor tartaro (potassium bitartrate), ciliegie essiccate (prunus cerasus), cioccolato bianco vegano, essenza assoluta di cacao (theobroma cacao), olio essenziale di mandorle (prunus amygdalus amara), olio extravergine di cocco (cocos nucifera), polpa fresca di mela (pyrus malus), estratto di cioccolato, lauryl betaine, sodium lauryl sulfate, hydroxypropyl methylcellulose, sodium polyacrylate, benzoato di benzile (benzyl benzoate), cinnamyl alcohol, cumarina (coumarin), hexylcinnamal, perfume, ci. 47005:1, c.i. 42090:2, colour 14700

Qualche info tecnica: lo scrub Cherryish è disponibile in un’unica grammatura di 100g al prezzo di 10,95 euro.

Avete mai provato Cherryish e gli altri scrub Lush? 🙂

Calendario dell’Avvento Yves Rocher – 14-17 dicembre

Altro giro, altra corsa! Continuiamo a spacchettare… voi avete un Calendario dell’avvento?

14 DICEMBRE

Gli struccanti in versione da viaggio fanno sempre comodo quando si sta fuori poche notti! Non vedo l’ora di testare questo Struccante rapido occhi: è bifasico e promette di rimuovere anche il trucco waterproof.

15 DICEMBRE

Questa casellina mi ha regalato un prodotto interessante, lo Shampoo Brillantezza Intensa con olio di calendula e senza parabeni, siliconi o coloranti. Per me che ho la dermatite è comodo poter provare un prodotto nuovo senza temere di doverlo abbandonare in full size dopo aver scoperto che non è compatibile con la mia cute!

16 DICEMBRE

Altro giro altro smalto! Questa volta è capitato un bordeaux scuro, un altro classicone che non deve mancare nella collezione di ognuna di noi.

17 DICEMBRE

Gaudio e giubilo! Una minisize di Gommage Vegetale che grazie alla polvere di noccioli di albicocca esfolia delicatamente (ma efficacemente) la pelle.

* * *

Conoscete qualcuno di questi prodotti di Yves Rocher? 🙂

Bottega Verde – Scrub Cancellulite

Ho sempre pensato che “Cancellulite” fosse un nome bellissimo per dei prodotti anticellulite, che promettono di cancellarla appunto. Bottega Verde con questo nome ha decisamente vinto tutto XD

Nel mio amore sconfinato per gli scrub, ho scelto di provare lo scrub anticellulite di Bottega Verde, con l’idea che potesse avere una marcia in più rispetto ad un ‘semplice’ scrub.

Lo scrub è contenuto in un tubo di plastica morbida dalle linee pulite ed essenziali. Il tappo è a scatto e il foro erogatore è di dimensioni medie, adeguate a rilasciare un prodotto dalla texture un po’ spessa come in questo caso.

L’azione esfoliante è data dai microgranuli di nocciolo d’albicocca, un elemento piuttosto comune negli scrub. Una volta che la pelle è stata esfoliata è anche più ricettiva ai principi funzionali presenti in formula: olio di Mandorle dolci, Vitamina E, Caffeina e SMA Slimming, ad effetto guaina.

La texture è abbastanza particolare: è molto cremosa, cosa non usuale per gli scrub, e dopo l’uso la pelle appare non solo più liscia ma anche più idratata – l’olio di mandorle dolci sicuramente ha un ruolo fondamentale. La cremosità non deve però trarre in inganno: rimane comunque molto semplice da sciacquare via, ma fate attenzione a ripulire bene la doccia perchè tende a depositarsi sulle pareti e sul fondo.

Qui sopra trovate l’inci, piuttosto lungo devo dire.

Lo scrub Cancellulite è disponibile nel formato da 150 ml, con pao di 12 mesi, ad un prezzo di 15,99 € – spesso però è tra i prodotti in sconto sia nei negozi che sul sito.

Avete mai provato la linea Cancellulite di Bottega Verde? 🙂

Psp #60: April

1 . Lush –  Salt and pepper mint bark: scrub in edizione limitata natalizia, era un parallelepipedo verde con spot gialli e rossi. Fortunatamente  non sapeva troppo di menta visto che a me non piace XD In ogni caso è stato un buono scrub, non troppo aggressivo ma funzionale.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

2 . Fresh&clean – salviettine umidificate Lemon splash: le tengo nella borsa di pole per purlirmi velocemente i piedi dopo la lezione (si fa a piedi nudi). La confezione è comoda perchè richiudibile, in questo modo non si rischia che le salviette si secchino prima del tempo!

Le consiglio: si
Le ricomprerò: si

3 . Biopoint – crema corpo anticellulite e snellente: minitaglia trovata in un giornale. Ha una texture quasi in gel, fondente, e ha un buon profumo. Contiene caffeina, proteine della seta ed estratto di guaranà. Ovviamente non fa miracoli ma si assorbe velocemente e lascia la pelle bella liscia.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

4 . Oliprox – shampoo per dermatite seborroica: review e inci qui.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

5 . Garnier Skinactive – acqua micellare bifase con olio di argan: ho voluto provare questa perchè la presenza della parte oleosa mi ispirava più fiducia nel rimuovere trucchi resistenti, e ho avuto ragione. Strucca molto bene, ma è un po’ troppo oleosa sul viso. la mega confezione poi farà anche risparmiare ma se come me amate cambiare prodotto e sperimentare evitatela come la peste. Non finiva più! XD

La consiglio: si
La ricomprerò: no

6 . Collistar – supermascara estremo: un regalo di compleanno. Premetto sempre che le mie ciglia sono sfigatine, non si incurvano se non col piegaciglia (che uso quotidianamente) e tendono a perdere la curva durante la giornata. Questo mascara non ha fatto miracoli ma definiva abbastanza bene le ciglia. Nota negativa: struccarlo era un incubo, si finiva sempre ad essere un panda da quanto si spantegava in giro per la faccia!

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

7 . W7 – tea tree concealer: correttore liquido, idratante, illuminante e abbastanza coprente. Peccato che questa marca non si trovi in Italia (almeno non credo), io l’avevo comprato a Londra. Lo ricomprerei!

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

8 . Lush – balsamo solido Big: con glicerina, alga bruna, lime e limone. Apprezzo l’idea del prodotto solido, così come lo shampoo, ma al contrario di questi ultimi (che uso con piacere e profitto) il balsamo è stato una delusione totale. Fa fatica a sciogliersi, non è idratante e lascia i capelli aggrovigliati. Ne ho usato un terzo, un po’ l’ho distribuito ad altri da provare ma adesso mi arrendo e lo butto.

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

9 . Thiery Mugler – Angel muse (profumo): campioncino di quelli con la spugnetta imbevuta, ben più pratici delle bustine. Per quel che ho potuto provare, sembra buono, è dolce e abbastanza duraturo.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

10 . Vichy – crema viso Idealia: avevo già provato una minisize ma avevo ancora in giro dei campioncini. Confermo le mie impressioni iniziali, è una buona crema leggera, che non unge, adatta alle pelli miste.

La consiglio: si
La ricomprerò: si

Psp #48: April

DSC_92431 . John Galliano – Parlez-moi d’amour: campioncino ben riempito. Buono, molto dolce e fiorato ma non mi ha conquistata. Menzione d’onore allo spruzzino che funziona come Dio comanda (coi campioncini è sempre un terno al lotto XD ).

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

2 . Petit Jardin – Crema viso notte: review e inci qui.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

3 . Sephora – Waterproof make up remover: il bifasico più famoso del mondo. L’avevo già usato in full size, strucca tutto ma è davvero molto oleoso. La travel size è comodissima da portare in giro quando si viaggia!

DSC_9245

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

4 . Lancome – mascara Hypnose star: che dire, non mi ha conquistata (e per fortuna, visto il prezzo della full size). Lo scovolino conico però è comodo per raggiungere le ciglia più sottili. L’ho trovato un pochino pastoso, volumizza un pochino ma non incurva.

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

5 . Bottega Verde – lima di cartone: credo sia l’ultima sopravvissuta del set originario, come già scritto in altri psp sono prodotti comodi da avere in borsa per ogni evenienza ma c’è da tener conto che hanno una vita piuttosto breve. Dato il prezzo, quando sono in offerta a 1-2€ il set, sono comunque un affare.

La consiglio: si
La ricomprerò: si

6 . Garnier Ultra dolce – shampoo secco al limone: io davvero soffro di una perdita di memoria piuttosto importante. Non so se è forse la terza volta che lo ricompro, e ogni volta prometto di non farlo più… eppure ricapita perchè mi faccio tentare dalle offerte. Come ogni volta ridico, funziona ma puzza drammaticamente: l’odore di limone è talmente chimico e persistente che impesta il bagno quando lo uso >.<

DSC_7731

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

7 . Maybelline – solvente delicato Weak Nails: solvente per smalto senza acetone, arricchito con estratto di avocado dalle proprietà addolcenti. Funziona, non puzza più di tanto.

DSC_9247

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

8 . Bottega verde – latte corpo Gardenia Reale: latte corpo dal profumo delicato e dolce. Non mi ha esaltata perchè è davvero molto leggero, non ha molto potere idratante.

DSC_9248

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

9 . I coloniali – shower scrub Ardent amber: mi è piaciuta l’esperienza con questo scrub. Il profumo è meglio di quanto mi aspettassi, lo credevo pesante e stucchevole invece è dolce ma molto gradevole. Al tatto è fluido e avvolgente, tuttavia non scrubba tantissimo, è molto delicato. Lo considero più una coccola che un trattamento vero e proprio però non lo boccio perchè è davvero piacevole da usare.

DSC_9249

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

10 . Coop – dischetti di cotone per il viso: leggo ora, scrivendo il post, che avevano un doppio lato, uno liscio e uno decorato per una pulizia più profonda. Ecco, io ho usato 70 dischetti e non ci ho fatto minimamente caso XD Comunque, sono dei buoni dischetti, non si sfaldano, fanno quello che devono fare e costano poco (se non ricordo male).

Li consiglio: si
Li ricomprerò: si

Bottega Verde – Scrub Mask all’ albicocca

DSC_8885

Sembrerò probabilmente monotona ma io ADORO le maschere viso XD Oggi vi parlo della Scrub Mask all’albicocca di Bottega Verde.

E’ un prodotto che reputo particolarmente interessante perchè a doppio uso: può infatti essere utilizzato come maschera o come semplice scrub: l’unica accortezza sarà stabilire un tempo di posa differente a seconda della modalità d’uso che si sceglie (1 minuto per lo scrub, circa 5 per la maschera).

DSC_8891

DSC_8888

La composizione è davvero semplice: i granellini arancioni che vedete sono i noccioli di albicocca che spesso vengono utilizzati negli scrub e che aiutano ad eliminare le cellule morte e le impurità dalla pelle.
Inoltre in questa Scrub Mask è presente l’olio di albicocca che con le sue caratteristiche nutrienti, emollienti e antiossidanti è un vero e proprio alleato di bellezza per la nostra pelle!

La texture è densa, granulosa e fa sì che la maschera una volta applicata non coli, anzi tende ad asciugarsi nel corso dei 5 minuti di posa consigliati. Io mi trovo d’accordo con la tempistica che Bottega Verde suggerisce perchè ho provato a tenerla in posa per un tempo più lungo ma ho avuto come unico risultato quello di seccare molto la pelle.
Il profumo è gradevole, fruttato ma molto lieve e non si sente sulla pelle.

DSC_4373 (2)

Ho provato ovviamente a sfruttarla anche come scrub ma trovo che la sua cremosità, data anche dall’olio, risulti un po’ troppo per la mia pelle se utilizzata in questo modo.
Data la quantità (50 ml) ho pensato di usarla anche sul corpo, altrimenti solo sul viso ci impiegherò davvero troppo tempo a finirla! Come supponevo, per questo scopo è un pochino leggera ma non è malaccio.

DSC_8892

Ecco l’inci per chi fosse interessato.

Attualmente la trovate in vendita sia sul e-commerce di Bottega Verde che nelle loro botteghe al prezzo pieno di 19,99€ ma spessissimo ci sono sconti e promozioni per cui la potete trovare a molto meno!

Avete mai provato la Scrub Mask all’albicocca di Bottega Verde? 🙂

Psp #45: January

DSC_88521 . Pupa – Bouquet de parfums: avevo questo mini profumo da un sacco di tempo e finalmente l’ho fatto fuori! non è che mi piacesse granchè, comunque non è più in produzione.

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

2 . The Body Shop – cocoa butter cream body scrub: review e inci qui. Mi è piaciuto moltissimo comunque!

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

3 . Shaka – Sulla Pelle crema multiuso al cocco: l’avevo comprata perchè attirata dalla dicitura “multiuso”. L’ho utilizzata come crema corpo e crema mani, non è malvagia, profuma tantissimo! Non è particolarmente idratante però.

DSC_8853

La consiglio: si
La ricomprerò: no

4 . Fior di Magnolia – Struccante bifasico: un ottimo prodotto. Efficace, delicato, rimuove tutto… ma la confezione non ha retto a un volo dalla mensola [inserire lacrime e disperazione]. Plastichetta un po’ fragile eh! Ma lo ricomprerò perchè ne avevo usato nemmeno metà..

DSC_8854

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

5 . Helan – doposole crema reidratante lenitiva: review e inci qui.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

6 . Visiv – crema viso giorno & notte: review e inci qui.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

7 . Soffidea – salviettine intime con estratti di malva: ogni tanto mi capita di tenerle in borsa. Sono delicate e abbastanza imbevute. Costano pochissimo, non escludo di riprenderle.

DSC_8856

Le consiglio: si
Le ricomprerò: si

8 . Batist – Dry shampoo classico: un buon shampoo secco, lo alterno ad altri secondo le offerte che trovo! Fa il suo lavoro, nulla da aggiungere.

DSC_7024

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

The Body Shop – Esfoliante corpo al burro di cacao

DSC_8662

Certe cose capitano davvero per caso, arrivano quando meno te l’aspetti: questa in sintesi è la storia di questo scrub (pardon, esfoliante corpo) di The Body Shop.
L’avevo infatti trovato allegato a una rivista, probabilmente Glamour, durante una delle mie vacanze all’estero.. Londra? Lisbona? e chi si ricorda. Da noi non potrebbe mai succedere, un marchio del genere in allegato.. e per di più in un formato non così striminzito. Il barattolino infatti contiene ben 50 ml di scrub, contro i 200 ml della full size.

DSC_8674

Questo esfoliante corpo al burro di cacao ha fatto scattare qualcosa dentro di me: è stato amore a prima vista. Non è un segreto che io ami gli scrub ma devo ammettere che questo ha una marcia in più.
Funziona bene, eliminando le cellule morte dalla pelle grazie all’azione combinata di sale, riso tritato e zucchero biologico. Ma è anche delicato, non lascia graffi (giuro, con altri scrub mi è capitato!) e idrata la pelle dato che contiene burro di cacao, olio di mandorle e olio di soia provenienti dal Commercio Equo.

DSC_8669

Il packaging è funzionale, in plastica rigida trasparente, con una salda chiusura a vite e la foto sul tappo del ‘gusto’ del prodotto. La texture dello scrub è perfetta: una base cremosa beige costellata da una miriade di granuli esfolianti marroni.
Il profumo è strano, burroso ma non si sente molto il cacao.. non è male ma non lo reputo uno dei miei preferiti. Non permane sulla pelle.
Il pao è 12 mesi. Per chi fosse interessato ecco l’inci:

DSC_8660

Probabilmente in futuro ne comprerò un altro, cambiando la profumazione, per capire se son tutti di questa qualità. Se avete suggerimenti non esitate!
Avete mai provato gli esfolianti corpo di The Body Shop?

Psp #38: June

DSC_7803 (2)

L’altro giorno ragionavo sul fatto che sono tantissimi mesi che porto aventi questo progetto di smaltimento prodotti… sicuramente mi sta aiutando a razionalizzare l’utilizzo di molti prodotti! Ma vediamo cosa ho terminato questo mese…

1. Cotoneve – dischetti levatrucco: li avevo in casa da un po’, da quando uso il panno in microfibra non li utilizzavo molto. Sono orlati, non perdono pelucchi e sono belli compatti: decisamente consigliati.

Li consiglio: si
Li ricomprerò: no

2. Testanera Palette- shampoo secco: ormai è una garanzia, pulisce bene senza lasciare residui, non ha un odore intenso come altri e volumizza. Già ricomprato.

DSC_7805Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

3. Euphidra – bagno crema orchidea: un bagnoschiuma molto cremoso, denso, dal profumo delicato che non permane sulla pelle. Non contiene parabeni.

DSC_7806Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

4. Bottega Verde – Shampoo keratina e cachemire: ideale per capelli danneggiati e spenti, contiene keratina ed estratti di cachemire ad azione riparatrice e protettiva. Il profumo è buono ma non rimane sui capelli. Molto cremoso, fa abbastanza schiuma, lava bene ma non districa, il balsamo è d’obbligo.

DSC_7809Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

5. Bottega Verde – scrub detergente viso Pelle Mista: contiene estratto di cetriolo ed esfoliante dal riso. L’ho trovato efficace e non troppo aggressivo.

DSC_7810

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

6. Bioderma – solution micellaire Peaux Sensibles: la classica acqua micellare Bioderma, l’ho voluta provare dopo aver usato quella per pelli miste… Delusione, questa proprio non mi è piaciuta. Faceva fatica a struccare anche make up non particolarmente elaborati, aveva un odore strano che non gradivo e, giusto per non farci mancare nulla, l’attaccatura del tappo alla boccetta non era molto ermetica. Per me, la variante per pelli miste vince cento a zero!

DSC_7814

La consiglio: no
La ricomprerò: no

7. Kiotis Paris – Scrub vitalité exfoliant corps: scrub in gel, dal profumo di limone (buonissimo!), l’avevano regalato a mia mamma che però non lo usava. Mi è piaciuto, molto efficace senza però grattuggiare come certi scrub a volte fanno XD La marca non la conoscevo, dovrò informarmi meglio!

Purtroppo l’inci doveva essere sulla scatola di cartone, ovviamente buttata..

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

8. Essence – smalto colour&go n.47 red-y to go: finire smalti è sempre una gioia, dato che ne ho millemila 😉 Questo era un rosso fragola metallizzato molto bello.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

9. Bottega Verde – maschera peel-off all’acido glicolico: review e inci qui. Non mi ha esaltata, il modo d’uso è divertente ma non ho riscontrato il risultato esfoliante che promette.

La consiglio: no
La ricomprerò: no

10. Geomar – maschera esfoliante illuminante: contiene alga corallina che scrubba e bio fiore di iris che idrata. Va tenuta pochissimo in posa, giusto 5 minuti, e dopo averla rimossa la pelle è più liscia, tonica anche se forse un po’ troppo sgrassata.

DSC_7821

La consiglio: si
La ricomprerò: si

11. Avon – Planet Spa siero viso luminoso al sakè e riso giapponese: avevo questo campioncino in giro da secoli. E’ un siero per il viso dalla consistenza leggera e dal profumo di riso, dovendone applicare veramente poco mi è durato per almeno dieci volte. Non so se abbia fatto qualcosa alla mia pelle ma era più che altro una coccola extra, mettiamola così.

DSC_7823Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

12. Bottega Verde – matita occhi automatica waterproof: questa mi piange il cuore averla finita. Davvero ottima, tratto intenso, tenuta estrema, ottima qualità prezzo. Review qui. Faceva parte di una limited edition ma ora è stata inserita in collezione permanente.

La consiglio: si
La ricomprerò: si

13. Kiko – UltraTech mascara: la formula non mi è dispiaciuta ma non mi ha nemmeno esaltata, ma le mie ciglia sfigatine e dritte non fanno molto testo. Lo scovolino però le separava e pettinava davvero bene.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no