Beauty tips for summer

L’estate è finalmente davvero iniziata e ho pensato che potesse essere utile condividere qualche consiglio riguardante la conservazione e il trasporto del make up durante le vacanze.

  1. Attenzione alla temperatura in casa. Il caldo velocizza il processo di deperimento non solo degli alimenti ma anche sei cosmetici. Particolare attenzione va fatta per i prodotti in crema (ombretti, blush, illuminanti) ma anche per i rossetti, che rischiano di irrancidire o sciogliersi. Può essere utile riporli negli ambienti più freschi della casa per evitare che soffrano troppo. Alcuni suggeriscono di metterli direttamente in frigo (io stessa con alcuni rossetti lo faccio) ma altri sostengono che lo shock termico che subiscono quando li si toglie dal frigo li danneggi comunque. Per quanto possibile insomma, vale la regola “conservare in luogo fresco e asciutto”, come per i cibi!
  2. Usate una pochette termica. Vi state per mettere in viaggio? Per i prodotti di cui al punto 1 suggerisco di utilizzare, al posto della normale pochette porta make-up, una bustina termica che aiuterà a limitare il cambio di temperatura. Alcuni brand ne vendono di specifiche (Bottega Verde ne regalava una coi solari qualche anno fa) ma anche quelle porta-pranzo andranno benissimo – e probabilmente costeranno meno!
  3. Scotch a volontà. Questo suggerimento vale tutto l’anno. Quando trasportate cosmetici con un tappo ‘ballerino’, non importa se state prendendo il bus per andare in ufficio o l’aereo per le Maldive: usate sempre lo scotch per bloccare il tappo. Vi sembra un accorgimento esagerato? Lo pensavo anche io, prima che un rossetto si aprisse e mi colorasse l’interno della borsa e il suo contenuto. Prevenite!
  4. Palette componibili 1. Non solo gli ombretti refill si possono posizionare nelle palette magnetiche vuote. Con un po’ di manualità potrete depottare (cioè staccare le cialde dalla confezione esterna) più o meno qualsiasi ombretto ed averlo a disposizione insieme a tutti gli altri. In questo modo risparmierete un sacco di spazio e avrete una panoramica migliore dei vostri ombretti.

    foto: A lost girl
  5. Palette componibili 2. Un consiglio per il trasporto. Alcune palette hanno uno spazio minimo tra la superficie dell’ombretto e il coperchio della palette, mentre altre sono più spaziose. In entrambi i casi consiglio sempre di inserire un fazzolettino di carta (o scottex) sopra gli ombretti in modo da riempire bene lo spazio vuoto. Così facendo andrete a bloccare tutti gli ombretti e a proteggerli dalle botte accidentali – per quanto possibile… se vi cade la palette da 1 metro di altezza neanche le preghiere vi possono salvare XD

E voi che consigli volete condividere per affrontare la calura estiva… in bellezza? 🙂

Talk about: MakeUp Revolution

Visti i recenti sviluppi (nuovo lavoro, poco tempo) mi è sembrata un’idea carina inaugurare questa nuova mini rubrica. Lo scopo è quello di portare la propria esperienza in merito a un brand specifico che di volta in volta vi proporrò, così da scoprire nuovi prodotti 🙂

DSC_4290

Oggi parliamo di… Makeup Revolution!
io personalmente ho letto molte cose positive online ma non ho mai ordinato nulla. Ricordo che è un brand che non vende in Italia (buuu!) quindi la reperibilità è esclusivamente via web.

Questa in foto è la Salvation Palette Hard Day e mi è stata regalata per il compleanno da mia cugina; lei l’ha presa in Spagna mentre era in vacanza ed è rimasta stupita quando le ho detto che conoscevo il marchio 😀

Non ho ancora avuto modo di testarla ma lo farò al più presto, intanto ditemi: avete mai usato i prodotti Makeup Revolution? come vi trovate? 🙂

Tag: Neve Cosmetics all my stash

DSC_8489

Sono stata taggata da Jesslan e tutto ciò che devo fare è mostrarvi i prodotti Neve Cosmetics che possiedo.
Devo dire che sebbene Neve mi piaccia non ho molte cose di questo brand, un po’ perchè ho un’avversione di fondo per i prodotti in polvere libera (che sono la maggioranza delle referenze) e un po’ perchè fino a un paio d’anni fa non avevo modo di vedere dal vivo i prodotti. Poi ha aperto una bioprofumeria nella mia città e allora son riuscita a comprare qualcosa (mi hanno obbligato eh.. una sofferenza che non vi dico ahah).

20140917_121650

20140917_102456

La palette Duochrome mi aveva intrigata fin dalla prima edizione, poi era andata sold out, poi era ricomparsa e per lungo tempo son stata indecisa se prenderla oppure no. Ero quasi decisa per il no, poi l’ho vista dal vivo, l’ho swatchata… e il resto è storia.
Se credete che i colori siano troppo particolari, strani e immettibili vi dovete ricredere: a patto di non combinarne tre insieme, ma dosandoli e affiancandoli a dei colori neutri faranno diventare speciale qualsiasi trucco. Le iridescenze che caratterizzano ogni cialda fanno sì che il singolo colore non sia piatto ma cambi a seconda della luce. Un vero spettacolo!

DSC_8491

DSC_3154

La pastello Gioia: un colore strano, non è rosa, non è bronzo, non è rame… un colore abbastanza indescrivibile ma ricco di personalità. Usata da sola per contornare l’occhio lo apre e dà grande luminosità. Usata come punto luce nell’angolo interno assolve magistralmente alla sua funzione. Personalmente non la uso su tutta la palpebra perchè essendo molto morbida non regge neanche col primer sotto.

DSC_8492

DSC_3152

Questi due ombretti sono minisize e li avevo acquistati tramite Jesslan: si tratta di Vintage e Fondente. Fondente (a destra) è facile da descrivere, è un marrone caldo opaco. Vintage mi dà più problemi, è sempre un marrone ma più freddo e soprattutto rosato, costellato da microglitterini. Vintage ha una stesura uniforme mentre Fondente è un pochino più da lavorare.
Non li uso granchè perchè gli ombretti in polvere libera mi richiedono più tempo e attenzione per la stesura e raramente ne ho voglia! XD

PROSSIME USCITE: andrò a vedere la Art Circus, mi ispira una delle Duebaci..vedremo se mi piacerà talmente da venire a casa con me!

TAG: se avessi 100€ da spendere da MAC?

Ringrazio Francimakeup che mi ha taggata per rispondere alla domanda del secolo: cosa compreresti da MAC con 100€? In verità si fa abbastanza presto a raggiungere tale cifra, ma tenterò di contenermi nel budget stabilito XD

E’ doveroso citare anche le ideatrici originarie del tag, cioè Hornitorella e Passionmakeup89.

Ammetto di non avere una conoscenza approfondita del marchio, conosco più che altro ciò di cui ho letto review online negli ultimi anni; in negozio sono andata solo due volte o tre e dati appunto i prezzi non proprio economici non mi sono mai interessata più di tanto.

Favim.com-cranberry-eyeshadow-girly-mac-makeup-215530Ombretti: Sketch e Cranberry. Ne ho sentito tanto parlare, il primo più scuro è un perfetto  colore da piega, il secondo è uno di quei colori che mi fa sempre dire wow. Sicuramente avrò qualcosa di simile nel mio stash ma chissene XD

18€ + 18€ = 36

mac prepPrep + prime per labbra: questo primer mi ha sempre incuriosita, pare faccia durare molto i rossetti e renda le labbra belle lisce cosicchè nemmeno l’applicazione dei matt farà più paura. Sarà vero?

18€

mac chiliRossetti: MAC è famosa soprattutto per questi cosmetici, io stessa ne ho ben due. Sono molto inflazionati, forse troppo, ed è per questo che nella realtà non penso per ora di comprarne altri. Ma siccome stiamo sognando, beh sceglierei questo, Chili, un rosso scuro di tutto rispetto.

19€

mac 217

 

E per finire, l’osannatissimo pennello 217 per sfumare di tutto e di più sugli occhi. No davvero, son curiosa di capire perchè tutti lo venerano come un Dio. Ma di certo non lo compro di mia spontanea volontà, considerato il prezzo XD

25€

Quindi se la matematica non è un’opinione: 18+18+18+19+25= 98€ totali, coi due restanti ci prendo un gelato! 😀
Non taggo nessuno, se qualcuna vuole farlo me lo linki poi ^^

 

 

Kiko – Dark Heroine (foto e swatches)

Post live da Milano Marittima. . Ho visto la nuova collezione Kiko e volevo condividerla con voi! Le foto sono fatte e sistemate dal cellulare, siccome non ho certo dietro il pc!

image

Prima parte dell’espositore, con un siero illuminante, blush in stick e illuminante in stick, due terre (scusate,  la luce del negozio non me le ha fatte prendere bene).

image

Qui sopra gli swatches dei blush e dell’illuminante in stick. Che delusione,  sono molto poco pigmentati!!

image

Le palette di ombretti: interessanti la 1 e la 3, quasi tutte contengono colori matt e colori glitterati. I matt sono scriventissimi, i glitterati hanno poca pigmentazione.

image

image

Adesso vi mostro il reparto matite: ci sono matite sottili automatiche e matitoni grossi..purtroppo mancavano dei tester..

image

image

Qui sopra gli swatch di ciò che c’era! Le matite automatiche (quelle sottili) sono molto belle. I due marroni si differenziano perché uno contiene glitter dorati e l’altro rosa.

image

Infine i rossetti e gli smalti, entrambi ormai onnipresenti in tutte le collezioni limitate di Kiko!
Spero questo post vi sia utile ^^