Psp #77: August

1 . DM – Sun dance sensitive sonnenbalsam 30 spf: crema solare fattore di protezione 30, specifica per pelli sensibili. L’avevo iniziata lo scorso agosto quindi l’ho finita negli ultimi 2 mesi per prendere il sole sul balcone. Si spalma bene ma è molto bianca e purtroppo mi ha macchiato un paio di costumi. Non mi sono però scottata. Tuttavia, le creme che lasciano macchie non possono trovare la mia approvazione.

La consiglio: no
La ricomprerò: no

2 . Olivella – Face&body soap: sapone liquido che ho portato a casa dal Cosmoprof. Contiene ingredienti naturali e olio d’oliva, è senza parabeni ed è dermatologicamente testato. Al mio fidanzato è piaciuto da impazzire (mi implora di comprargliene un altro), io invece l’ho trovato un po’ troppo sgrassante, la mia pelle tirava un po’ dopo l’uso.

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: si

3 . Garnier Fructis – shampo secco Cucumber fresh: ennesimo shampo secco della mia collezione, questo contiene agenti purificanti ed estratto di cetriolo. Pulisce bene i capelli ma per me ha un grosso limite: l’odore. Se lo annusate “da chiuso” è fresco e leggero, ma quando lo spruzzate è talmente forte che attacca in gola.. arieggiate bene i locali! Per me è no.

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

4 . Biomed – Body firmer: review e inci qui.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

5 . Tony Moly – Maschera I’m Real al riso: queste maschere non finiscono mai. Continuo a ripetere la stessa cosa, sono belle fresche, troppo imbevute e non hanno alcun particolare effetto. Questa prometteva di ripulire la pelle. Mah!

La consiglio: no
La ricomprerò: no

6 . Rituals – Shampoo Ritual of Sakura: avevo comprato da Sephora una box con dei prodotti in travel size di Rituals, per provare qualcosa del marchio. Questo shampoo nutriente contiene estratto di riso e fiori di ciliegio. Ha un inci pessimo, ma non mi ha creato fastidi con la dermatite, inoltre il profumo è fantastico!

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

7 . Bath&Body Works – Shampoo white citrus: faceva parte del kit cortesia dell’albergo in cui avevo alloggiato a New York. E’ troppo piccolo per poter fare una recensione, però aveva un buon profumo e lavava bene.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

8  e 9 . Himalaya Herbals – dentifrici Complete Care e Sensi-Relief: due minitaglie che arrivano dal Cosmoprof. Quello rosa è specifico per denti sensibili e non mi ha creato fastidi, ma nemmeno l’altro in realtà. Hanno uno strano colore bianco-grigiastro ma puliscono bene e sono 100% vegetariani e senza parabeni. Potrei valutare l’acquisto della fullsize ma dipenda dal prezzo.

Li consiglio: si
Li ricomprerò: si

10 . Marc Jacobs – mascara mega lash volumizing: minisize thanks to Sephora. Separa bene le ciglia ma non ho visto alcun effetto volumizzante ad essere sincera.

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

11 . Davines – maschera capelli The Wake-Up Circle: l’ho portata a Cuba per riparare i capelli che sarebbero stati stressati da mare e sole. Fa bene il suo lavoro, ha un buon profumo e contiene argilla viola ed estratto di rodiola. Devo informarmi sui costi della full size, è davvero un buon prodotto.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

12 . Bottega Verde – SOL spray protettivo capelli: altro residuo dell’anno scorso (ma non ha spf quindi siamo più clementi). E’ uno spray per proteggere i capelli dalle agressioni di sole, mare e vento. Contiene proteine del grano e betacarotene. Sono sempre scettica su questi protettivi, però è una coccola a cui non rinuncio.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

13 . Balea – Weisser Tee & Kirsche Maske: maschera alla ciliegia. Ha un buonissimo profumo e si assorbe mentre è in posa. Io comunque la risciacquo dal viso, che dopo l’uso appare morbido e nutrito. La mezza bustina permette 2-3 applicazioni.

La consiglio: si
La ricomprerò: si

14 . Balea – Augen und lippenmaske: maschera per contorno occhi e bocca, che uso solo per gli occhi. é densa ma si assorbe, lasciando l’area di applicazione nutrita. E’ un buon prodotto ma la bustina è divisa in 4 mono-dosi, ciascuna delle quali però permette un numero incalcolabile di applicazione perchè basta veramente poco prodotto! Insomma trovo il formato poco pratico.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

15 . Eksperience – maschera idratante nutriente: contiene Aquamaris Complex, costituito dalle alghe chondrus&fucus insieme ad oligoelementi. Ha un odore strano e ungente, e non mi ha soddisfatta in quanto a nutrimento dei capelli. Anche questa arriva dal Cosmoprof.

La consiglio: no
La ricomprerò: no

Cosmoprof 2018: ecco com’è andata

Questo post ha avuto una genesi un po’ lunga: sono tornata domenica sera e non mi sono ancora del tutto ripresa dalla sfacchinata di proporzioni epiche che è stato questo Cosmoprof!

Come l’anno scorso posso (qui il mio post) direi che mi sono divertita un sacco, ho camminato tantissimo e ho accumulato un bagaglio di nuove conoscenze (…e prodotti, ça va sans dire!) piuttosto rilevante. Ho rivisto brand conosciuti lo scorso anno ma ne ho anche scoperti di nuovi.

Tra le riconferme, il nostro amore per Kocostar è rimasto immutato, ogni anno la foto con le loro maschere è d’obbligo! poi lo stand dei russi Eco Laboratorie, che propongono tantissimi prodotti sfiziosi a prezzi stracciati.

Tra le nuove scoperte, Omorfee, un brand indo-tedesco dedito al bio e ai pack in legno; Mor, un brand australiano dalle profumazioni paradisiache; e poi anche le paladine dei prodotti a base di olio d’oliva, l’italianissima Olivella e la greca Rizes.

Per quanto riguarda l’esperienza in sè e il viaggio, anche quest’anno io e le mie compagne Franci, Marty, Jess e Fefy abbiamo vissuto l’odissea dei taxi dalle code infinite, ma siamo state più furbe sulla scelta degli ingressi/uscite e abbiamo perfino trovato il tempo per un aperitivo prima della ripartenza.

Abbiamo vissuto la fiera in modo forse un po’ diverso, senza l’ansia di vedere tuttotuttotutto ma concentrandoci sui padiglioni a noi più congeniali. Abbiamo perfino investito un’ora abbondante (che nell’economia fieristica è tanto) per partecipare a una make up session con Kryolan, brand professionale che conoscevo per sentito dire e che ho finalmente potuto provare su di me.

Siamo riuscite anche quest’anno ad entrare al Cosmoprime, area sempre più blindata con security ad ogni porta, in cui si nascondono le ultimissime novità in campo cosmetico, sia in fatto di brand, sia per quanto riguarda i prodotti (Foreo Ufo vi dice nulla?). Ci eravamo prenotate per la Powderful Experience, un laboratorio in cui è stata creata una palette di polveri in esclusiva per il Cosmoprof, e abbiamo potuto portarne a casa con noi un esemplare, un vero gioiellino!

E dunque anche quest’anno è andata. Ci si lascia e si torna a casa, ognuna nella propria città, con la consapevolezza che ci si rivedrà l’anno seguente, forse prima, chissà.

Perchè è un’occasione troppo bella per rinunciarvi, due giorni immerse nel magico mondo della cosmesi che ci lasciano appagate, stanche ma felici 🙂