Lush presenta il nuovo negozio “naked” a Milano

Un po’ in ritardo rispetto all’evento, vi parlo finalmente dell’apertura del negozio Lush in Via Torino 42 a Milano… o meglio, ri-apertura poiché il negozio è stato chiuso per un po’ di tempo per permettere il completo rinnovamento dei locali sulla base del nuovo concept Lush.

Da sempre Lush promuove uno stile di vita più etico e naturale, limitando gli sprechi e l’inquinamento. Con questo nuovo negozio, Lush si mette completamente “a nudo”, rinunciando a tutti i packaging di plastica (per quanto si trattasse già comunque di plastica riciclata) : tutti i prodotti venduti in Via Torino sono infatti prodotti solidi e nudi.

Non troverete quindi nemmeno gli shampii, balsami, creme e gel doccia in forma liquida, poiché avrebbero comportato l’uso necessario di un imballaggio. Li troverete invece in forma solida, come già da qualche tempo abbiamo avuto modo di vedere su determinate referenze.

Il simbolo di questo nuovo corso (che tuttavia non è ancora chiaro se soppianterà i ‘vecchi’ negozi Lush) è una piccola taratruga verde, dal nome “Turtle”: si tratta di una jelly bomb, cioè di una bomba da bagno che trasforma l’acqua in simil-gelatina e inoltre rilascia piccoli filamenti di alghe agar agar che ricordano la plastica che purtroppo galleggia nei nostri mari. Lush ha voluto così dare un segnale forte per attirare l’attenzione su questo problema e sensibilizzare tutti i suoi clienti sul tema.

Tra i vari prodotti solidi troviamo gli shampii che si arricchiscono di nuove referenze e di un nuovo contenitore che si aggiunge a quelli in latta: si tratta di un contenitore di sughero, davvero bellissimo secondo me, anche perché è utilissimo per assorbire l’umidità del panetto bagnato senza lasciarlo in ammollo!

I gel doccia invece abbiamo già avuto modi di conoscerli in forma solida e ora li troviamo dimezzati, per comodità soprattutto di conservazione. I saponi invece si arricchiscono di nuovi modelli tridimensionali e coloratissimi, grazie all’utilizzo della stampa 3D. I detergenti viso mi lasciano invece un po’ perplessa, perché sono mollicci e non è ancora chiaro come possano essere venduti senza packaging, se non obbligando il cliente a comprare un contenitore di latta.. sono però fiduciosa che da Lush risolvano anche questa piccola insidia 😉

Tirando le somme devo dire che l’idea di fondo è ottima e lodevole, nonché in linea con quello che è sempre stato l’ideale di Lush. Un negozio sostenibile e etico, specie se conosciuto come Lush, può davvero servire per cercare di smuovere le coscienze e sensibilizzare tutti sul grande tema dell’ecologia. E mi raccomando, se passate da Milano fermatevi a dare un’occhiata al negozio, sono sicura che vi piacerà! 🙂

#Lushvalentines … regala Lush a San Valentino!

In caso non ve ne foste ancora accorti, tra pochi giorni è San Valentino: è una di quelle ricorrenze che dividere le opinioni in modo particolarmente netto, o la si ama o la si odia, senza riserve.

Confesso che io l’ho sempre trovata favolosa 😀 sarà anche una festività commerciale, ma tutto questo abbondare di cuori, di rosa e di dolcezza mi piace!

Chi dunque meglio di Lush poteva interpretare così bene il mood di questa festa? Ormai conoscete tutti il brand, conoscete i profumi inebrianti che i suoi prodotti sprigionano, la delicatezza delle sue formule e la gioia trasmessa appena si entra in una bottega.

Venite con me alla scoperta delle piccole meraviglie dedicate a San Valentino ^^

Ovviamente i cuori sono l’elemento ricorrente della collezione: li troviamo declinati in quasi tutti i prodotti!

Il primo cuore, con le ciliegie, è Cherryish (10,95 €), un balsamo scrub idratante che contiene olio di cocco e di mandorle, uniti all’estratto di cacao e ai noccioli di ciliegia macinati che forniscono appunto l’effetto scrub. E’ delicatamente profumato e appositamente formulato per esfoliare la pelle senza essere aggressivo, grazie all’importante quantità di olii e burri contenuti.

Il secondo cuore fuxia è Tisty Tosty (4,95 €), una bomba da bagno davvero spettacolare perchè contiene al suo interno ben sette boccioli di rosa. Contiene anche altri estratti vegetali (giglio fiorentino, rosa, limone, geranio e gelsomino) e in particolare l’olio essenziale di rosa, usato in aromaterapia a fini lentivi e calmanti.

L’ultimo cuore che vi faccio vedere è Heart of enlightened expectation (6,50 €), uno spumante cremoso. E’ un prodotto nuovo che combina l’effetto iper schiumoso dello spumante da bagno con uno strato di burro di cacao che sciogliendosi idrata e ammorbidisce la pelle. Per quanto riguarda gli altri ingredienti, anche qui abbiamo una gran varietà di essenze vegetali, quali bergamotto, gelsomino, geranio, rosa e ylang ylang.

Vi distraggo un attimo dalla collezione di San Valentino per mostrarvi come ci ha accolto Lush questa volta: a nostra disposizione c’era una barlady che ci preparava dei “filtri d’amore” unendo dell’ottimo prosecco vegano a frutti, fiori ed erbe, per un mix personalizzato e davvero intrigante!

Tornando invece alla parte più pertinente all’evento, segnalo che questa limited edition dedicata all’amore comprende anche: le bombe da bagno Rose Bombshell (versione regular e giant), Love Boat, Sex Bomb; gli spumanti Unicorn Horn e Whole Lotta Love (cremoso); gli olii solidi Polyamorous (da bagno), Soft Coeur (da massaggio), Melt My Heart (da massaggio); il sapone Tunnel of Love; le wash cards Kiss Me Quick e What Would Love Do?; la crema da doccia solida Tender Is The Night; il gloss e scrub labbra The Kiss. 

Inoltre, completano la collezione i furoshiki (sono foulards che possono essere riutilizzati) e le confezioni regalo a tema.

Vi lascerete tentare dalle atmosfere piene d’amore e di tenerezza Lush? vi piacciono i loro prodotti? 🙂