Psp #71: February

1 . Derma Pure Clinic – Whitening booster mask: maschera koreana in tessuto che mi hanno letteralmente tirato dietro al Cosmoprof, contiene estratti di limone, arancia, riso e olio di semi di jojoba. Mi lasciano sempre stranita queste maschere “sbiancanti” perchè se è vero che nei paesi orientali hanno il culto della pelle diafana, da noi non è proprio così! L’ho trovata molto imbevuta e discretamente idratante.


La consiglio: si
La ricomprerò: no

2 . Sephora – Almoon foot mask: review e inci qui.

La consiglio: si
La ricomprerò: si

3 . Sunsilk – Crema ultra light senza risciacquo: maxi campioncino  che avevo in giro da tempo immemore. Un trattamento leave-in per rendere i capelli  più modellabili e fluenti.. siccome non amo i prodotti leave-in perchè mi appesantiscono troppo i capelli, l’ho usata come maschera lasciandola in posa e poi sciacquandola. Niente di eccezionale comunque, con un pessimo inci tra l’altro.

La consiglio: no
La ricomprerò: no

4 . Cien – Refreshing facial wipes: salviettine struccanti per peli normali e miste con olio di mandorle, vitamina E ed allantoina, adatte anche a trucco waterproof. Le tenevo nella borsa della palestra per struccarmi prima della doccia: hanno sempre tolto qualsiasi trucco, longlasting o waterproof compresi. Ottime!

Le consiglio: si
Le ricomprerò: si

5 . ELF –  Liquid eyeliner argento: lo butto perchè si è seccato, ma non mi è mai piaciuto. Innanzitutto ha un pennellino per l’applicazione che non permette una stesura omogenea del prodotto, poi anche la consistenza non ha mai aiutato, troppo liquido!

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

6 . Wycon – eyeshadow base: review e inci qui.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

7 . Sephora – Mascara outrageous curl: minitaglia di un mascara che promette volume e curvatura. Non mi è piaciuto perchè lo scovolino coi dentini non riusciva a separare bene le ciglia e le caricava con decisamente troppo prodotto, appesantendole!

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

8 . Elgon Imagea –  Absolute shampoo hairtype 2: shampoo per capeli secchi, colorati e danneggiati. Contiene proteine di quinoa ed estratto di melograno, mentre è formulato senza sls/sles, parabeni, siliconi, petrolatum, peg nè cessori di formaleide. Non mi è dispiaciuto perchè non mi ha irritato il cuoio capelluto ma non mi ha neanche conquistata.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

9 . Lush – Gelatina da doccia Nightwing: gelatina da doccia di Halloween, a forma di pipistrello. Contiene succo di lime e aloe e il profumo ricordava tanto la coca cola 😀

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

10 . Mades – Temptation Pure hand&nail cream: crema mani che avevo comprato in Danimarca credo. Contiene estratto di liquirizia, olio di uva e burro di karitè. Mi ha accompagnata dall’inizio del’inverno e mi è piaciuta molto.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

11 . Bottega Verde – Burro corpo alle mandorle dolci: dal momento che ho scoperto tardi che i burri corpo sono decisamente troppo pesanti per la mia pelle, ho finito questo di BV come crema mani, complice il barattolino comodo da tenere in ufficio. Nonostante fosse un burro, non ungeva troppo la pelle e si assorbiva in fretta.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

12 . La corte dei sogni – detergente intimo alla calendula: un buon detergente, delicato, dalla consistenza “gellosa”. Trovato in offerta a credo 1€ da Caddy’s, se ricapita l’offerta lo riprenderò.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

13 . Viviverde Coop – shampoo delicato: contiene estratto i semi di lino e aloe, ed è davvero delicato sulla cute. Per renderlo ancora più delicato, lo diluisco nello spargishampoo. Lava bene e non contiene troppe schifezze, per me è promosso.

Sephora – Almond foot mask

Sapete che sono un’appassionata di maschere vero?

Oggi parliamo di una maschera infatti, ma non per il viso, bensì per… i piedi! Ormai anche i piedi hanno conquistato la loro parte di skincare dedicata, come dimostra il sempre crescente numero di prodotti per la loro cura.

Sephora ovviamente non è da meno e segue questo trend proponendo una vera e propria maschera di bellezza per i piedi.

La maschera si presenta sotto forma di calzino a doppio strato: esternamente c’è una pellicola impermeabile mentre all’interno un calzino di garza imbevuto di crema nutriente, contenente vari estratti vegetali tra cui cartamo, mandorla, mela, canna da zucchero.

Come potete vedere dal disegno presente sul retro della confezione, il procedimento di utilizzo è semplicissimo: si infila il calzino e si chiude attorno alla caviglia con l’apposita linguetta adesiva. Il tempo di posa suggerito è di 20 minuti, io stavo guardando un film quindi li ho tenuti più di un’ora… male non fa!

La sensazione è strana: infilando i piedi nel calzino si sente un po’ di freschino (d’estate devono essere una goduria!), poi ci si abitua e i piedi “fluttuano” immersi nella crema/gel che è presente in quantità considerevole.

E’ possibile camminare con addosso i calzini-maschera ma fate attenzione, potreste scivolare o rischiare di romperli. Io consiglio di mettersi sul divano e aspettare il tempo di posa desiderato, senza correre in giro per la casa 😉

Una volta sfilati i calzini-maschera ho massaggiato l’eccesso di crema sui piedi, l’ho fatta assorbire più che potevo e poi ho infilato le mie calze. Ho fatto questa maschera alla sera e la mattina dopo i miei piedi erano morbidissimi! Decisamente un ottimo risultato 🙂

Qui sopra potete vedere l’inci e scoprire con esattezza cosa contengono queste maschere per piedi.

La confezione non indica la quantità di crema contenuta nei calzini nè il pao, ragionevolmente dato che si tratta di un prodotto monouso…

Sephora ha in catalogo sia questa versione alla mandorla, emolliente e riparatrice, sia quella alla lavanda, rinfrescante e rilassante. Entrambe e versioni hanno un prezzo di 3,90 Euro.

Avete mai provato la maschere per piedi Sephora? 🙂