Le infradito spiritose dell’estate 2018

L’estate è ormai arrivata (anche se a Milano oggi non si direbbe) e torna prepotente la necessità di acquistare le infradito per il mare/piscina. C’è chi le cambia ogni anno e c’è chi tiene le stesse per tante stagioni. E poi ci sono io, che le rompo dopo tre giorni di utilizzo!

Ho cercato un po’ online e mi sono accorta di un paio di trend per le infradito “spiritose”: niente serietà in questo post, solo idee per chi non sa fare a meno di comprare accessori con immagini buffe 😀

Nella prima foto potete vedere la selezione fenicotteri: ho già in mente un paio di persone che esulteranno (Franciii!) e io sono qui per questo, per tentarvi e farvi comprare ciò che volete.

Da sinistra verso destra abbiamo: i fenicotteri di H&M, che a me ricordano un po’ delle uova all’occhio di bue (7,99 €), quelli di OVS (5,99 €) e infine quelli più seri di Piazza Italia (2,95 €).

I fenicotteri non fanno per voi? A parte essere delle persone senza cuore, ho pronta per voi l’alternativa: i cactus. Io adoro le piante grasse e sono molto felice di questa piccola invasione di piantine spinose.

Da sinistra verso destra abbiamo: il cactus Free Hugs di terranova (7,99 €), quelli bicolori di OVS (5,99 €) e dinuovo terranova con stampa all over (7,99 €).

Ancora non siete convinte? Ma siete incontentabili!

Allora vi propongo un’ultima selezione-bomba: entrambe le infradito qui sopra sono di H&M e costano 7,99 €. Abbiamo dei fantastici unicorni da mare con salvagente annesso oppure dei classicissimi ananas che fanno subito estate.

E poi entrambe hanno le fascette (o cinturini? Come si chiamano??) glitterate, così non potete dire che non sarete glamour anche in spiaggia ahahah

Voi da che parte state? Team infradito spiritose o seriose?? 🙂

Talk about: Costumi con le maniche

Non riesumavo questa rubrica da un po’ ma mi è capitato sottomano un tema interessante quindi mi son detta che era ora.

Oggi parliamo nuovamente di costumi da bagno e nello specifico chiedo la vostra opinione sui costumi con le maniche, come esemplificato dall’immagine sopra.

Si tratta di bikini top a fascia ai quali sono applicate due manichine tubolari, cucite solamente per un piccolo tratto di stoffa. Ovviamente il tessuto dei costumi è elastico, per cui potrete muovervi senza temere di rompere le cuciture, ma… fino a che punto sono comodi davvero?

Qui non parliamo di estetica ma soprattutto di comodità: come si può vedere per il costume blu a fiori di Tezenis (mod. Rock Lady, 12,90 €) e quello rosso di Asos (22,90 €), alzando un po’ le braccia si va a tirare la cucitura, non dico limitando i movimenti ma insomma credo che proprio comode non si sia.

Ovviamente la solfa non cambia nemmeno col variare del modello: quello azzurro è Yamamay (mod. Gea, 29,95 €) mentre quello a righe rosa e bianche è Calzedonia (mod. Ivy, 30 €).

Cosa ne pensate di questi costumi con manica incorporata? Vi piacciono, li comprereste? 🙂

La delicatezza del bikini Audrey di Calzedonia

L’altro giorno stavo iniziando a dare un’occhiata ai vari siti di produttori di costumi (Calzedonia, Tezenis e Yamamay perlopiù) quando, sul sito di Calzedonia, tra la vastissima collezione di quest’anno mi sono imbattuta nel non plus ultra della sobrietà: il modello Audrey che potete vedere qui sopra.

Fa parte di una selezione di capi denominata “Special Edition” e il claim sulla pagina dedicata recita:

Scopri l’esclusiva Beachwear Special Edition! Chic ed elegante, vivi l’estate con i capi più esclusivi della stagione.” Ok.

Il nome Audrey fa subito pensare ad Audrey Hepburn, icona di stile, eleganza e bon ton… Tutte caratteristiche che questo modello mi pare non avere!

Il tessuto metallizzato stile disco dress non promette nulla di buono, poi abbinato ai pizzi neri lingerie non viene certo sdrammatizzato. Aggiungiamo una trasparenza in tulle nero a pois sul decolletè e il danno è fatto.

Anzi, non contenti hanno optato per una bella brasiliana sul didietro, così per alleggerire il tutto (nel senso di togliere ulteriori pezzi di stoffa).

Diciamo che i singoli elementi in sé non sono totalmente da bocciare, ma il loro abbinamento scriteriato li rende l’emblema della tamarraggine (passatemi il termine). Mi stupisce che Calzedonia, che solitamente propone tanti modelli ma sembre di buongusto, abbia commercializzato un modello simile, tanta finezza me la sarei aspettata da marchi più votati a trashate del genere…

Nell’improbabile caso in cui vi foste innamorate di questo costume, sappiate che il top è in vendita a 50 euro e la brasiliana a 30 euro.

Ma voi indossereste questo modello Audrey di Calzedonia??

Yes or No?

costume yamamay

Aprile, dolce dormire è ora di pensare ai costumi, che l’estate è dietro l’angolo.

Per la vostra gioia, oggi vi sottopongo un altro quesito di stile che sono sicura non vi fa dormire tranquilli la notte: i costumi con incroci strani.

Nel caso in esame, non si tratta propriamente di incroci strani (tipo quelli che ci fanno sembrare degli arrosti ben cotti) ma comunque parliamo di laccetti posizionati a caso senza alcuna utilità apparente.

Che problema c’è – direte voi. Mah, io il problema me lo pongo nel momento in cui mi accingo a prendere il sole e mi spalmo la crema protettiva: in primis faccio sempre su un casino impastando anche il costume con la suddetta crema, in secundis già so che nel momento in cui la suddetta crema verrà assorbita io mi ritroverò con un grazioso tatuaggio a righe marchiato a fuoco sulla pelle.

Seriamente, i costumi con tutti sti incroci li usa davvero qualcuna per esporsi al sole, fare il bagno, passeggiare sulla spiaggia? e non solo per andare a fare l’aperitivo intendo.

Per l’amor del cielo, alcuni son carini davvero, ma poi il mio lato pratico prevale e sistematicamente li lascio in negozio.
Quello in foto fa parte della nuova collezione di Yamamay (29,99€).

E quindi voi che ne pensate?? 🙂

Beachwear summer 2015

Un post sui costumi per quest’estate che si avvicina sempre più è d’obbligo perciò ho spulciato i siti web dei principali marchi low cost e ho preparato dei collage da mostrarvi. Come sempre ho tenuto d’occhio il fattore budget, perchè a tutte noi piace sfogliare le riviste ma a molte di noi magari scoccia spendere 50€ per un costume, vero?? 😉

sea_hm1

Cominciamo dal colosso H&M: ogni estate non manca di proporci modelli sfiziosi con stampe e dettagli accattivanti. Il pezzo sopra e quello sotto sono sempre acquistabili separatamente, una possibilità che io personalmente trovo meravigliosa, dato che sono portatrice sana di due taglie differenti XD I modelli in foto costano, in totale, tra i 25€ e i 35€.

sea_tallyAnche Tally Weijl appare ben fornito nel reparto mare: queste che vedete qui sopra sono solo alcune delle molteplici proposte che potete trovare online e in negozio. Modelli tormentone come il costume bordato a contrasto, stampe più classiche, tutto a meno di 25€ e anche qui con top e slip venduti separatamente.

sea_kiabi

Anche Kiabi ha in catalogo diversi costumi interessanti, dalle forme abbastanza classiche ma con particolari più inusuali, come gioielli decorativi o arricciature strategiche. Ho comprato un loro costume diversi anni fa ed è ancora perfetto, non posso che consigliarveli! I prezzi si aggirano attorno ai 20€ per ogni set, componibile a piacimento.

sea_asos

Infine ho voluto aggiungere una selezione presa da Asos anche se i prezzi sono un pochino più alti: girovagando per il sito ho notato moltissimi modelli strani (qui ve ne ho messi tre abbastanza normali!) e se cercate qualcosa per distinguervi e spiccare troverete pane per i vostri denti! I prezzi di questi tre variano tra i 30€ e i 40€ ma ne trovate anche di più cari.. l’originalità si paga!

Avete intravisto qualcosa di interessante? Che costumi comprerete quest’anno? Fatemi sapere nei commenti 🙂

 

Men swimwear (+ WTF)

Perchè parlo di costumi da uomo? Il tutto è nato da una discussione con amici/che a proposito di un “costume” (il virgolettato è d’obbligo, poi capirete) che impazza in rete e che lascia ben poco all’immaginazione. Da lì la conversazione si è allargata fino a ricomprendere tutte le tipologie di costumi da uomo.
Non credevo ci potessero essere pareri così contrastanti e mi è sembrata una buona idea esporli anche qui 🙂

boxer lunghi - Copia

Partiamo dalle cose più semplici, normali e scontate: i boxer. Li troviamo grosso modo in tre varianti di lunghezza: al ginocchio, a mezza coscia oppure corti e attillati. Indubbiamente i primi due modelli sono quelli che vanno per la maggiore, confermerete tutti se siete stati almeno una volta nella vita in spiaggia! Sono anche i più casti, coprono tutto e vestono come dei pantaloni normali senza creare alcun imbarazzo.
Già il terzo modello può essere controverso: i miei amici non erano molto sicuri che fosse una scelta vincente.
Da qui iniziamo a trarre un punto fermo: un costume aderente tende a spaventare gli uomini e spesso non convince neppure le donne.
Ma continuiamo…

slip 2

Aaaah gli slip! Io non mi facevo particolari problemi a considerarlo un costume normale, sarà il fatto che in piscina è il più popolare, per nuotare è ovviamente più comodo. E’ però saltata fuori una bocciatura quasi unanime sia dal mondo maschile che femminile: lo slip in spiaggia no. Ragioniamo: è aderente, è corto, sembra una mutanda; certo se non avete un fisico da nuotatore (fate ciao agli australiani qui sopra!) o perlomeno in forma non vi fa fare una gran figura. La variante bianca poi è Il Male: fa tamarro. Sì, però… però per me continua a non essere poi così malvagio, certo sempre col caveat del fisico! [dove sono i cori di ‘buuu che schifooo’ riferiti alla foto con l’Arena bianco? eh? eh? ..ipocriti XD]
Ma adesso arriva il pezzo forte…

bikini brief 2

AAAAAARGH. Eccolo il WTF dell’articolo. Lo scempio di cui vi parlavo all’inizio è ovviamente il pezzetto di stoffa della foto a destra. Analizziamolo: deve essere scomodo, credo – i miei amici suppongono così perlomeno – , lascia fuori del tutto il lato B, richiede una depilazione praticamente integrale; roba che vai come mamma t’ha fatto e fai prima (e sei meno ridicolo!).
La variante a sinistra invece si avvicina più a uno slip, perlomeno il retro è coperto.. certo è ridotto al minimo.
Onestamente non credo che questi meravigliosi modelli prenderanno piede sulle nostre spiagge,  e per fortuna aggiungiamo. Li vedrei meglio in contesti, come dire.. di spettacolo, come altri prima di me hanno già saggiamente ipotizzato.
Oltretutto dal mio piccolo sondaggio pare non piacciano nè agli uomini nè alle donne… il che mi fa molto pensare.

Per oggi credo di avervi sconvolto abbastanza, fatemi sapere cosa ne pensate dei vari modelli!! 😉

Bikini – summer 2014

Un mese all’inizio dell’estate, per non parlare dei più fortunati che potranno farsi qualche bagno anche prima!
Siete riuscite quest’anno ad arrivare preparate alla prova costume? 😉 oggi vi mostro qualche modello interessante, l’altro giorno stavo controllando i miei costumi e ho scoperto che ad un paio si è cotto l’elastico.. quindi è ora di pensare a sostituirli!

bik_hm

H&M ci viene sempre incontro proponendo modelli particolari e altri un po’ più semplici ma sempre contenendo molto i prezzi. Possiamo trovare fantasie sfiziose come i fiori o il maculato, oppure rivolgerci a un classico tinta unita reso più interessante da dettagli  frou frou.

bik_mango

Anche Mango vende costumi, io l’ho scoperto solo ora! I modelli proposti non sono tantissimi, io ve ne mostro solamente due un pochino più particolari ma sappiate che gli altri sono piuttosto ‘classici’. Mi sono piaciute le increspature sul top del primo a sinistra, mentre il secondo mi ha attirata grazie al colore degradè dei bordini e al lurex, tessuto inusuale per un capo di questo tipo!

bik_yamamay

Yamamay è una sicurezza nel mondo dell’intimo e dei costumi, ogni anno sforna una miriade di modelli con le fantasie più varie. Ho voluto inserire nella selezione anche un intero, dato che di ‘intero’ ha proprio poco, giusto una strisciolina di tessuto XD

10294277_307581519390898_4943178380400223929_n

Ho scoperto Bikinicolors su instagram ma potete facilmente trovarli sulla loro pagina Fb. Offrono una varietà cromatica davvero ampia oltre ad alcune fantasie. Il modello proposto è uno soltanto, top a fascia ma si può scegliere tra slip e brasiliana; le taglie vanno dalla 40 alla 48. La loro particolarità è l’arricciatura lungo i bordi! Anche il prezzo è interessante: 20€ a costume (top+bottom) e si può chiedere una taglia diversa per ogni parte, oltre che ordinare sopra e sotto in due colori differenti 🙂