Psp #63: July

1 . Kocostar – Sunflower mask sheet: maschera “a bolloni” presa al Cosmoprof. Si compone di tanti pezzi di maschera rotondi raffiguranti dei girasoli, di misure diverse, fatti dello stesso materiale delle maschere di tessuto e imbevuto di siero. Le si applica sul viso – con un effetto abbastanza esilarante – e si attende che asciughino. Sinceramente non ho visto grandi benefici ma è rinfrescante e divertente.

L’inci è in coreano quindi mi sembra inutile postarlo.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

2 . Sephora – pomegranate eye mask: due maschere sagomate per l’area occhiaie, con estratto di melograno ad effetto tonificante e defaticante. Come sopra, sono una piccola coccola ma non ho rilevato grandi cambiamenti. Lo ammetto, le maschere in tessuto su di me paiono fare meno effetto di quelle in crema/gel!

Li consiglio: no
Li ricomprerò: no

3 . Coop – salviettine intime delicate: contengono succo di aloe ed estratti di camomilla. Non mi hanno creato irritazioni ma non erano molto imbevute.

Le consiglio: si
Le ricomprerò: no

4 . Essence – ombretto color carne: era un ombretto matte color carne, che usavo per definire l’esterno del trucco occhi. Ha fatto il suo lavoro ed è finito, ottimo! Questa versione non è più in produzione, erano le cialde con in rilievo una specie di disegno floreale.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

5 . Giardino dei sensi Ecobio – docciaschiuma Bacche di goji: un buon docciaschiuma, dal profumo delicato e che faceva tanta schiuma. Aveva la chiusura difettosa però, quindi l’ho usato appena mi è stato regalato (contravvenendo al mio ordine di smaltimento dal prodotto più vecchio al più nuovo)!

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

6 . Lumene – Bright now vitamin C night cream: review e inci qui.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

7 . Bottega Verde – Scrub mask all’albicocca: review e inci qui.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

8 . Parisienne – shampoo secco Lin Exence: shampoo secco ai semi di lino. Non mi ha entusiasmato perchè mi ha seccato i capelli un po’ di più rispetto ad altri suoi colleghi.

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

9 . Essence – colour arts eye base: base per pigmenti, viscosa e densa…ed appiccicosa. Ottima per le polveri libere, un po’ carognina con le polveri pressate. Però ottima tenuta in tutti i casi. Continuo comunque a preferire le basi non appiccicose.

La consiglio: no
La ricomprerò: no

10 . Demak Up – dischetti struccanti: non mi hanno conquistata perchè non sono cuciti e si sfaldano facilmente.

Li consiglio: no
Li ricomprerò: no

11 . Sephora – Gelée micellaire demaquillante: review e inci qui.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

12 . Avon – gloss: vecchissimo, lo butto per disperazione perchè non lo so da anni e ha decisamente cambiato odore. E’ stato uno dei primi gloss che ho comprato, un colore my lips but better leggermente glitterato.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

Lumene Finland – Vitamin C night cream

DSC_8833

Oggi vi parlo della crema viso per la notte che sto utilizzando in questo periodo: è del marchio Lumene, che nessuno di voi credo conoscerà dato che è finlandese. Ebbene si, ho comprato questa crema durante le mie ultime vacanze a Helsinki.

Dalla confezione si evince che è una crema ricca di vitamina C, illuminante e che contiene il fantastico “cloudberry” artico selvatico. Il cloudberry è una bacca arancione tipica del nord che da noi non si trova. Ho avuto modo di assaggiare sia il liquore che la marmellata e sono ottimi entrambi 😀

DSC_8841

La funzione della crema notte, come sappiamo, è quella di proteggere e idratare la pelle anche durante il sonno: spesso si tende a preferire una crema più ricca di quella diurna anche perchè non si ha il problema di dover mostrare al mondo l’eventuale lucidità XD Le creme antiage solitamente rientrano in questa categoria: io infatti le sto iniziando a utilizzare di notte e vedo che la mia pelle reagisce bene.

Esistono diversi tipi di creme antiage, quelle più soft tipo questa sono indicate dai 20-25 anni in su fino a massimo 40-45, poi bisogna per forza di cose passare a qualcosa di più incisivo dato che probabilmente la pelle sarà più segnata.

Questa crema si presenta di colore giallino e ha un buonissimo profumo fruttato che però non si sente molto una volta applicata. Si assorbe abbastanza in fretta e alla mattina quando mi accingo a lavarmi la faccia noto che la pelle è bella morbida e compatta.

DSC_8844_2

Ecco l’inci: così a spanne non mi è sembrato malaccio, contiene burro di karitè e diversi estratti vegetali. Certo non è bio ma se non avete particolari pretese (e capitate in Finlandia) ve la consiglio! 🙂