Cien – Eye make-up remover

DSC_9100

Oggi vi parlo dello struccante che sto usando in questo periodo: si tratta dell’ Eye Make Up Remover di Cien. Cien è la marca di cosmetici/skincare che potete facilmente trovare nei supermercati Lidl: l’assortimento non è costante, a volte i punti vendita presentano solo alcuni prodotti e non altri… diciamo che alcune referenze possono essere più complesse da reperire. Ma non è questo il caso, dal momento che questo struccante fa parte della linea permanente.

Confesso che ero in giro cercando uno struccante per sostituire l’acqua micellare che mi era appena finita e mi sono imbattuta in questo: memore delle numerose review lette online sui prodotti Cien mi sono detta “perchè non provarlo?”

DSC_9103

Questo struccante contiene estratto di fiore di loto e di seta: la confezione non ci dice molto altro. A proposito del packaging, è un flaconcino in plastica trasparente da 150 ml, con erogatore a pompetta ma è una pompetta strana. Vi spiego: aprendo il tappo vi troverete davanti una specie di ‘piattino’ sopra al quale appoggiare il dischetto di cotone (o il pannetto in microfibra come faccio io) e schiacciando questo piattino verso il basso farete fuoriuscire il liquido. E’ un buon metodo perchè evita gli sprechi che spesso derivano da fori troppo larghi nei flaconi; e secondo me è più comodo della pompetta tradizionale perchè è più compatto nelle dimensioni.

Sul davanti della confezione è specificato che rimuove anche il trucco waterproof: insomma, per la mia esperienza i waterproof non si muovono, e i longlasting necessitano di un po’ di lavoro extra. Tuttavia, per trucchi non particolarmente impegnativi si comporta bene. E se ve lo state chiedendo, non brucia e profuma di fresco.
Dopo l’utilizzo io sciacquo la faccia come d’abitudine, e successivamente la pelle non ne risente… per dire, non tira come invece mi è capitato con altri struccanti.

Ecco l’inci:

DSC_9101

Avete mai provato questo struccante Cien o altri della stessa marca? Avete prodotti Cien da consigliarmi? 🙂

Sunscreen test on Altroconsumo

20130605_100836

I miei son sempre stati abbonati ad Altroconsumo ma difficilmente trovo più di un paio di articoli di mio interesse su ogni numero; su quello di giugno però c’è un soprendente test delle creme solari e ho voluto condividerlo con voi!

Altroconsumo effettua sovente test comparativi sui prodotti, determinando le caratteristiche di ognuno e stabilendo qual è il top di gamma ma anche quello col miglior rapporto qualità-prezzo.

In questo caso si parla di creme solari con spf 30: ne sono state prese in considerazione 15, di varie fasce di prezzo, da quelle da supermercato (Cien, Nivea, Garnier,..) a quelle più care (Biotherm, Vichy, Lancome,..) ed ecco i risultati:

click per ingrandire!

img132

La Nivea è risultata la migliore del test, mentre la Cien (la trovate al Lidl!) ha la migliore qualità-prezzo, l’avreste mai detto?? Un’altra cosa che mi ha sconvolta è stato che diverse marche pur dichiarando un spf30 ne contenessero in realtà uno inferiore (Garnier, La Roche Posay, Biotherm) e Lancome riportasse diciture come ‘dermatologicamente testato’ e similari e invece contenesse sostanze potenzialmente allergene.

Ma torno a dire che la cosa più sorprendente è il risultato Cien: non ci si aspetterebbe proprio che un prodotto della grande distribuzione e dal costo così ridotto abbia una qualità tutto sommato buona! Anche se, ad onor del vero, ho letto diverse review di prodotti Cien (rossetti, creme corpo) che ne decantavano inci buoni e prestazioni molto soddisfacenti 🙂

Che marche acquistate di solito come solari? e che esperienze avete con la Cien? ^^