“Il trucco c’è e si vede”: Beatrice Mautino ci racconta gli inganni della cosmesi

Sarà ormai una decina d’anni che mi occupo del settore beauty per passione e in tutto questo tempo non ho mai smesso di leggere, informarmi e imparare cose nuove, anche tecniche. Così, quando una mia amica mi ha proposto una nuova lettura sul tema non ho potuto che accettare, principalmente perchè molto incuriosita dall’argomento.

Il libro in questione si intitola “Il trucco c’è e si vede” e l’autrice, Beatrice Mautino, è una giornalista scientifica laureata in biotecnologie industriali. Parto subito dicendovi che il libro ha un approccio molto scientifico al mondo della cosmesi ma allo stesso tempo l’autrice ha una scrittura molto scorrevole e dal tono colloquiale che riesce appieno nell’intento di spiegare argomenti anche molto tecnici rendendoli semplici e comprensibili anche a chi non possiede particolari nozioni scientifiche.

Partendo da una casuale osservazione di un prodotto al supermercato, un sapone dichiaratamente “non sapone“, la trattazione procede spedita affrontando argomenti spinosi e dibattuti come i parabeni, i test sugli animali, le mille indicazioni che troviamo sulle etichette, le certificazioni e i fattori di protezione solare.

L’autrice spiega con magistrale chiarezza cosa sono gli ingredienti che leggiamo sulle etichette dei cosmetici, qual è la loro funzione, perchè a volte li si è demonizzati più o meno a ragione, citando ricerche, articoli e studi scientifici svolti su ciascun argomento e proponendosi di andare al di là del clamore mediatico che ciclicamente investe questo o quell’ingrediente (come per esempio i parabeni, l’ Sls o il colorante Pigment Red 57).

Il capitolo sui parabeni mi ha molto appassionato, lo ammetto, perchè finalmente ha fatto chiarezza sulla loro funzione (sono dei semplici conservanti), sui possibili rischi che spesso vengono ingigantiti (viene spiegato perchè, a tredici anni dalla ricerca che ha creato grandi allarmismi sul loro possibile effetto cancerogeno, non sono ancora stati trovati elementi utili ad avere la certezza di questa loro possibile caratteristica) e su quanto il marketing marci sopra alla loro demonizzazione per inserire nelle etichette claim che ne escludono la presenza, tacendo però l’inserimento di ingredienti con analoga funzione che presentano però altre controindicazioni (spesso il prescelto è l’ imidazolidinil urea che è stato riconosciuto come cessore di formaldeide).

Un altro capitolo molto interessante parla delle protezioni solari. Voi la conoscete la differenza tra Uva e Uvb? Io ammetto che non ero molto preparata ma ora so tutto: gli Uva costituiscono la maggior parte dei raggi solari che arrivano sulla nostra pelle, non ci fanno scottare ma penetrano in profondità la pelle, stimolano la formazione dei radicali liberi e inducono mutazioni cellulari che aumentano il rischio di sviluppare tumori. Gli Uvb invece sono meno del 10% dei raggi che ci colpiscono e sono i responsabili delle scottature perchè si fermano nello strato superficiale della pelle.
In tutto ciò, il filtro solare contenuto nelle creme (Spf 10/15/20/30/50) si riferisce agli Uvb, ai raggi che ci fanno scottare (ma che non danneggiano le cellule in profondità). Se sulla confezione c’è scritto che la crema è anche anti Uva, è stato calcolato che il numero riferito al fattore di protezione va ridotto a un terzo: se ci spalmiamo un Spf 30, questo livello di protezione sarà valido per gli Uvb, mentre saremo protetti per gli Uva come se avessimo messo solo la crema con Spf 10. Chiaro quindi perchè è assolutamente necessario mettersi la crema, mettersela spesso e con un fattore alto?

Ovviamente le informazioni contenute nel libro sono molte di più e tutte molto interessanti. Lo scopo del libro non è convincerci ad aderire a scuole di pensiero tendenti da una parte o dall’altra, ma renderci consumatori consapevoli meno attratti dai claim pubblicitari altisonanti e più attenti al reale contenuto dei cosmetici, fornendoci basi (seppur sommarie) per ragionare con la nostra testa e acquistare in modo ragionato ciò che ci viene presentato dalle case cosmetiche.

Avrete dunque capito che questo libro mi è piaciuto molto perchè mi ha fornito stimoli e punti di vista a volte diversi da quelli a cui ero abituata; lo consiglio senza alcuna riserva a chiunque sia almeno un minimo appassionata del mondo cosmetico e voglia approfondire qualche aspetto controverso della materia per acquisire una nuova consapevolezza nelle proprie scelte di acquisto quotidiane.

Titolo: “Il trucco c’è e si vede”
Autrice: Beatrice Mautino
Editore: Chiarelettere
Prezzo: 15 euro

TAG: Strega comanda colore

Come sempre ringrazio la mia spacciatrice ufficiale di tag, Francy! Vediamo con cosa ho a che fare questa volta…

13256243_484110051790977_1597229211646060180_n

Illustro brevemente le regolette del tag:

1 . Usare l’immagine del tag e lo trovate qui, citare l’inventore del tag che è il blog Niente Panicohttp://bloodyivy.it/strega-comanda-colore-tag/ ) e ringraziare chi vi ha nominato.

2 . Trovare e illustrare brevemente:

Una cosa che si legge (un libro, con la copertina o con un disegno in copertina dove quel colore prevalga)
Una cosa che si indossa (capi di abbigliamento, collane, borsa, giacca, trucco ecc…)
Una cosa che si mangia/beve

3 . Chi non riesce a trovare le  tre cose di quel colore verrà acchiappato dalla Strega !!! I blogger nominati acquistano il ruolo della strega (o dello stregone) e, con la frase STREGA COMANDA COLORE scelgono il colore a chi linkano nel Tag.

Francy ha scelto il VIOLA.. per cui cominciamo!

_DSC9456

Una cosa che si legge: “Il Ballo” di Irène Némirovsky. E’ un romanzo molto corto, parla della società russa quando ancora esistevano i gran balli, le dame e gli intrighi. Sono appassionata di letteratura russa e questo librettino non fa eccezione 🙂

_DSC9447

Una cosa che si indossa: le mie nuove scarpe da ginnastica della Reebok. Dopo anni di dominio incontrastato Nike-Adidas, quest’anno ho cambiato (ma il modello è praticamente sempre il medesimo). Che dire, son comode e il nero si abbina con tutto XD

_DSC9461

Una cosa che si mangia/beve: ok, non è violaviola ma non ho trovato di meglio. Il succo di mirtillo oltre ad essere buono ha un sacco di proprietà benefiche. Io me lo bevo a colazione con lo yogurt greco!

Eccoci alla parte che più mi tedia, ogni volta XD   Le nomination:

Jesslan
Mammu
Marymakeup

E il colore che scelgo è il… VERDE! 🙂 Aspetto i vostri post…

Wishlist natalizia TAG 2.0

Francimakeup e Mammu mi hanno taggato e quindi.. sotto con il tag! 🙂

wishlist-natalizia-tag

Il tag è stato ideato da MercuryMakeUp e le regole sono solamente due:

  • Scrivete un post tipo questo, in cui indicate almeno 5 oggetti che vi piacerebbe ricevere per Natale (un libro, un gioiello, un viaggio, qualsiasi cosa voi desideriate), citando il blog da cui è partito il tag e quello da cui vi è arrivato l’invito, scrivete di cosa si tratta e le 2 regole con il logo del tag.
  • Taggate a vostra volta almeno 10 blog, avvisandoli di averli nominati!

the body shop 2

1 . Qualcosa di The Body Shop: ho provato finora solo un burro corpo (troppo corposo per me) e uno scrub. Lo scrub l’ho talmente adorato che ne comprerei un altro magari dalla profumazione fresca come il pompelmo; ho visto che c’è anche lo scrub specifico per affinare e tonificare la pelle, della linea Spa Fit. Mi sembrano interessanti anche il burrocacao Hemp supernutriente, il gel defaticante per le gambe e le lozioni idratanti per il corpo.

borse

2 . Una borsa a tracolla piccola ma non troppo, dato che deve essere abbastanza capiente! Nell’immagine ho riunito le tre che preferisco, di Guess, Coccinelle e Liu Jo: la prima è più sportiva mentre le altre due sono piuttosto eleganti!

ciondoli

3 . Charms per il mio bracciale Pandora. Che siano dello stesso marchio o di altri (tipo Glamulet) è uguale, ce ne sono così tanti e così belli che c’è l’imbarazzo della scelta! I Pandora natalizi sono un amore, le due palle di Natale e la rennina sono i miei preferiti.

libri

4 . Libri, libri e ancora libri. Ogni Natale ne chiedo e ricevo sempre molti, la mia sete di lettura non è destinata a placarsi molto presto! D’altronde sono una che quando entra in una libreria rischia di portarsi a casa il mondo… ho la camera piena di libri ma posso dire di averli letti tutti almeno una volta! La mia wishlist su Amazon è sempre ben fornita.

glitter

5 . Cose glitter! Adoro i glitter e li metterei letteralmente dappertutto… perciò se mi regalate qualcosa di luccicante potete star certi che mi farete felice XD

Tutte taggate!! 😀

Lovely Book Award 2014 by liù

Ringrazio Debora di Biomania, tutto il verde che c’è per la nomination 🙂

lovely-book-award

Come sempre, il premio prevede delle regolette facili:
1. rispondere alle domande,
2. nominare altri sette blog,
3. ringraziare la blogger che vi ha nominata
4. mettere il logo del premio.

Ed ecco le domande!

1. Come scegli i libri che leggi? Ti fai influenzare dalle recensioni? Difficilmente leggo recensioni, per scegliere i libri guardo il titolo e l’autore.. e ovviamente leggo la trama. A volte una bella copertina attira l’occhio e allora mi fermo a vedere di che si tratta!

2. Dove compri i libri: libreria o on-line? Per il 90% in libreria, online invece solo se già so cosa devo comprare e trovo prezzi più vantaggiosi.

3. Aspetti di finire un libro prima di comprarne un’ altro oppure hai una scorta? AHAHAH. Chiamatemi Miss Pile Di Libri.. ne accumulo un sacco e prima di smaltirli ci vuole del tempo XD

4. Ti fai influenzare dal numero delle pagine quando compri un libro? No.

5. Hai un’ autore o un genere preferito? Autore preferito no. Come genere preferisco i thriller, polizieschi, libri sul mistero e soprannaturale.

6. Quando è iniziata la tua passione per la lettura? Molto presto, da quando ho imparato a leggere.. avrò avuto 4-5 anni.

7. Leggi un libro alla volta oppure ne leggi diversi insieme? Rigorosamente uno per volta. Mi è capitato di iniziarne due insieme ma non va mai a finire bene, uno viene abbandonato e poi ripreso alla fine dell’altro.

8. Se tutti i libri del mondo andassero distrutti e potessi salvarne uno soltanto quale sarebbe? Ma che domanda del cavolo :S Boooh non ne ho davvero idea! Uno solo è una crudeltà.

9. Perché ti piace leggere? Non c’è un perchè, è bello immergersi in una storia che ti prenda completamente e duri più di un paio d’ore.

10. La tua libreria è ordinata secondo un criterio o tieni i libri in ordine sparso? Dipende, ho libri su mensole sparse per tutta la camera, non esiste una libreria vera e propria. Un ripiano però l’ho tenuto appositamente per le storie di vampiri/sovrannaturale e un altro per i gialli.

Infine le nomination: Tizy, Jesslan, Francimakeup, Drama, La Rockeuse, Love,Photo&scrap, M.Elly. 🙂

 

Spring shopping – n1 !!

E’ arrivato il momento di un nuovo mega post sul mio shopping 😀 Facciamo il punto!

20130311_114910

Per chi ancora non lo sapesse, la Newton Compton è uscita con una serie di libri al fantastico prezzo di 0,99€ l’uno! La collana si chiama Live e trovate più informazioni qui. Io ne ho acquistati ben cinque ^^

DSC_4003

Reparto beauty: ho trovato la collezione Essence dedicata a Oz e mi sono portata a casa l’ombretto color corallo (2,29 €). L’ombretto di mezzo è un ombretto cotto in tre tonalità (rosa, oro, bordeaux) della marca Yes Love, ha una buona scrivenza e i tre colori insieme danno come risultante un bellissimo rame caldo 😀 Infine torniamo alla Essence con il blush della limited edition Vintage District (3,99 €), una base pescata con un decoro a fiore dorato; non l’ho ancora utilizzato ma ho già visto che il lo strato dorato è mooooolto sottile, che delusione ç.ç

541715_10151469818854934_814584308_n

Ero alla ricerca di un nuovo burrocacao quando mi sono imbattuta in questo lip balm NYC: disponibile in tre o quattro tonalità diverse, si chiama Applelicious e dalla foto potete facilmente capire perchè XD La parte esterna dello stick è rossa (e non fuxia.. ogni tanto il telefono sbarella) mentre la mela interna è un color pesca con dei minimini glitterini. Rilascia un colore molto delicato e ha un finish glossato (2,49 €).

20130424_153452

Bottega Verde: ho approfittato di un’offerta Facebook che permetteva di acquistare un rossetto, una matita occhi waterproof e uno smalto della nuova collezione a soli 12,49€, con un risparmio di oltre il 60%! *.* Lo smalto è ‘effetto specchio’, o per meglio dire cromato, lo adoro; il rossetto (il mio è lo 01 papavero) è sheer, molto leggero e luminoso; la matita non l’ho anora usata ma quando l’ho swatchata sulla mano mi è rimasta per due giorni – nonostante le lavassi eh!

A presto per la seconda puntata! 😉

New in: august

E’ già settembre e io devo ancora farvi vedere i miei acquisti del mese scorso, rimedio subito ^^

Ultimi saldi: canottierina rosa neon da Pimkie (3€) e jeans skinny H&M, in realtà non in saldo ma in vendita al prezzo pieno di 9,95€.. adoro ❤

Qualche acquisto beauty: il blush Mac che vi ho fatto vedere qui, una crema mani all’olio di mandorla che userò in uni quando riprenderanno le lezioni e un blush in crema di Max Factor cho arriva da Berlino – avevo dimenticato il blush a casa e questo era quello che costava meno (è fa-vo-lo-so!) XD

swatches del blush Max Factor e del pigmento Essence

Ho trovato anche io i pigmenti Essence e mi sono  buttata su questo color vaniglia-dorato, anche se poi uscita dal negozio si è rivelato un pò più giallino del previsto.. luci ingannevoli U.U
Mi sono lasciata tentare anche dallo smalto olografico Shaka, è spettacolare ma dura pochissimo, si sbecca subito (avevo fatto una sola passata senza top coat però).

Ultimi saldi Essence, prodotti a 1,19€… e ti fai tentare da due smalti, il n.83 Luxury Secret e un nude della collezione Rebels… perchè non sia mai che finalmente trovi la sfumatura perfetta (e forse forse..)!

Infine due libri, ho speso meno di 20€ in totale perchè il primo era scontato e il secondo costava una stupidata XD  “Un luogo incerto” è una storia a base di vampiri (li adoro!) e l’altro è un thriller che comincia con un bell’omicidio plurimo, insomma, due libri perfetti per me che non so quando leggerò perchè ne ho a chili da smaltire 😀

One lovely blog Award

Fa sempre piacere essere citati in queste ‘catene’, per cui ringrazio Jesslan 🙂

In breve: si svelano 7 cose particolari e segrete di sè e poi si citano 7 blog a cui passare la palla… ecco le mie 7things non saranno così oscure e misteriose ma farò del mio meglio XD

1. Cominciamo in grande: il mio sogno, lavorativamente parlando, sarebbe di entrare in Polizia ma, ahimè, temo sia irrealizzabile a causa dei malefici requisiti fisici che richiedono.. manco dovessi gareggiare alle olimpiadi! >.<


2. L’immagine sopra non è casuale: mi piacciono le macchine (indottrinata fin da piccola da mio papà), mi piace guidare e mi piace la velocità. Precisiamo, non sono una squilibrata al volante XD

3. Per restare in tema, tra i miei film preferiti c’è tutta la trafila di Fast&Furious. Per quanto riguarda la tv, amo i telefilm polizieschi/forensi, ma un posto speciale nel mio cuore hanno Grey’s Anatomy e l’indimenticato O.C.

4. Divoro tonnellate di libri. O meglio, divoravo, prima di iniziare l’università XD Prediligo i gialli e tutto ciò che riguarda i vampiri (si, anche Twilight, ma passando dal Maestro: Bram Stoker!).

l'ultimo che ho letto

5. Adoro sciare. Pratico fin da quando ero piccola, ma mi fermo alle piste rosse… l’importante è divertirsi 🙂

Merano 2000

6. Sono drogata di Facebook. E pensare che all’inizio non volevo iscrivermi…


7. Amo i tacchi, mi piacciono esteticamente e aspiro ad altezze sempre maggiori… ma non li reggo. Dopo una sera ho i piedi distrutti. Ma continuo a comprarne: sono una shoeaholica XD

Ecco ora i miei nominati:

1. Momo – il gomitolo di lodi
2. Shoegal
3. Chris – strassing shoes
4. La cup
5. Pigchic
6. Talk is cheap
7. Beauty & The city