Salon de Genève 2014: staff

Ultimo post sul Salone di Ginevra, un post decisamente fuori dalle righe e un po’ polemico.
Se ve li siete persi, trovate gli altri due qui e qui.

Premessa: lavoro come hostess e promoter da qualche anno, so come funzionano le cose qui da noi (perlomeno zona Milano) e soprattutto leggo gli annunci delle agenzie. Da noi il tipico annuncio standard richiede: bellissima presenza, altezza minima 175, taglia massima 42, inglese fluente e possibilmente conoscenza di un’altra lingua. Ah e ovviamente viene richiesta la scarpa col tacco.

Quando a Ginevra mi son trovata davanti le hostess dei vari stand ho avuto una reazione tra lo sconvolto e il divertito: ragazze più basse di me (io sono un decentissimo 171), taglia variabile e anche non così magre come richiesto da noi, belline di viso ma niente di eccezionale e soprattutto il 90% erano in ballerine. Evidentemente fornite insieme alla divisa perchè erano tutte uguali, quindi non è che una è arrivata coi tacchi e poi si è portata le ballerine da casa come cambio per quando avesse avuto i piedi a pezzi.

Sono rimasta piacevolmente sorpresa di non trovare hostess (s)vestite al limite della decenza come purtroppo le manifestazioni automobilistiche ci hanno abituato… ma d’altro canto c’è da dire che a parte qualche mosca bianca le divise erano davvero bruttine, tristi, non donavano per nulla. Un tailleur classico sarebbe stato meglio!

Ecco qualche foto:

mix1

Parliamo degli orrendi pantaloni delle ragazze Audi, quel modello mortificherebbe anche il fisico di una modella!  Poi, non per essere cattiva ma la hostess in piedi Roding (ultima foto) proprio non me la spiego.

mix3

Ballerine, ballerine come non ci fosse un domani. Gli amici che erano con me (maschi) erano inorriditi XD Io più che altro mi chiedevo cosa fosse passato nella testa di chi ha deciso che le ragazze Land Rover dovessero vestirsi da contadinelle.. Non che i vestiti color senape della foto dopo fossero molto meglio.

mix2

Queste le salvo. Le migliori erano senza dubbio le hostess McLaren, col tubino nero e cintura dorata, fini ed eleganti. I vestiti bianchi (Fiat e Honda) vincevano nella loro semplicità.

Voglio mostrarvi anche i particolari di due scarpe (Lamborghini e Nimrod):

DSC_6262

Le prossime le ho notate perchè una era scalza, ok che sei dietro a un bancone ma se dietro non hai un muro dovresti evitare.. come dovresti evitare di metterti a 90  assumere pose troppo rilassate se hai un vestitino striminzito che lascia ben poco all’immaginazione. Devo sottolineare che i miei amici (maschi, ribadiamo) hanno trascurato il particolare delle scarpe.

DSC_6542

Concludiamo in bellezza, è davvero il caso di dirlo, perchè da Porsche c’era uno steward bellissimissimo. E’ stato soprannominato Bradley per via di una vaga somiglianza con Bradley Cooper XD Io molto casualmente l’avevo già incluso nelle mie foto, ma giuro, solo perchè era vicino alla nuova Panamera! (..non ci crede nessunoooo) Ma poi i miei amici mi han costretta a far la foto con lui, volevo morire ahahah

DSC_6323

 

E con questo post è davvero tutto per questa edizione del Salone di Ginevra! 😀