I Provenzali – Detergente viso al karitè

Qual è il primo prodotto beauty che usate alla mattina?  Presumendo che lavare la faccia sia l’azione con cui ci si sveglia veramente, il detergente viso dovrebbe essere la prima cosa che tocca la vostra faccia alla mattina.

Oggi vi parlo del detergente viso che sto usando in questo periodo. E’ il detergente con puro olio nutriente di Karitè de I Provenzali, che avevo trovato tempo fa come omaggio in una rivista: un omaggio piuttosto consistente, dato che si tratta della full size!

Fino ad oggi ammetto di non avere provato molte cose dei Provenzali e le poche che ho utilizzato non mi sono molto piaciute per via delle formulazioni (creme troppo unte, burrocacao troppo duro, olio di semi di lino che i miei capelli detestano!).

Finalmente posso invertire la tendenza negativa! 😀

Questo detergente viso ha il classico flaconcino in plastica rigida, opaca, con erogatore a spruzzino che fa uscire abbastanza poco prodotto (in genere uso due erogazioni per lavarmi la faccia).

Non contiene SLS, SLES e materie prime di sintesi, è testato per i metalli pesanti e non addensato con sale. Ovviamente contiene olio di karitè, oltre a olio di avocado e glicerina.

Il prodotto è quasi un gel, trasparente e profuma di dolce, di quel dolce che associo alle creme per il corpo. Non fa molta schiuma quando viene emulsionato con l’acqua.

Dopo l’uso, la mia pelle risulta tonica, pulita e ‘asciugata’: decisamente un effetto che mi piace.

Qui sopra è riportato l’inci, a disposizione di chiunque ne fosse interessato.

Il detergente viso all’olio di karitè dei Provenzali è disponibile n quest’unico formato da 100 ml ad un prezzo di circa 3 euro, presso la grande distribuzione.

Avete mai provato questo prodotto? come vi trovate con i cosmetici de I Provenzali? 🙂

Elgon Green presenta IMAGEA, la nuova linea per capelli [pressday]

Elgon, brand internazionale leader nel settore professionale della cura dei capelli, ha creato la divisione Elgon Green, dedicata a prodotti naturali per venire incontro a quei consumatori che sono più attenti all’aspetto ecologico ed etico dei consumi.

Elgon Green ha anche ideato Mother Science, un disciplinare frutto di una rigorosa ricerca scientifica, che tratta nel dettaglio questa tematica così importante e allo stesso tempo delicata, ponendosi l’obiettivo di essere un riferimento chiaro e preciso per l’industria nella creazione di linee cosmetiche all’insegna di ingredienti di derivazione vegetale e di materiali ecologici ed ecosostenibili.

In conseguenza di ciò è nata la nuovissima linea IMAGEA, basata su cinque valori fondamentali: fiducia, qualità, sostenibilità, etica e made in Italy. IMAGEA si compone di prodotti  che contengono ingredienti biodegradabili e da agricoltura sostenibile accuratamente selezionati; inoltre il packaging garantisce il più alto livello di sostenibilità e riduce le emissioni di CO2. I flaconi ed i vasi utilizzati, infatti, sono in PET riciclato, i tubi e le etichette sono in bioplastica proveniente dalla canna da zucchero, mentre gli astucci sono in carta certificata FSC.

La linea Imagea Haircare si compone di sei prodotti senza Sls, Sles, Siliconi, Parabeni, Petrolati, PEG, Cessori di Formaldeide e Coloranti Sintetici, che è possibile combinare per creare dei trattamenti ad hoc, in salone o a casa, per rispondere alle necessità di ogni tipo di capello.

Il prodotto più innovativo è PHYTOGOMMAGE, un leggero esfoliante per il cuoio capelluto che contiene microgranuli del Tamanu, Olio di Melone del Kalahari e Proteine dell’Orzo. Ha un’azione detossinante, purificante e prepara la cute ai trattamenti successivi.

La linea Imagea Haircare prevede due categorie diverse di shampoo e balsamo, pensate per trattare tutte le tipologie di capello: Essential e Absolute.

La categoria Essential è composta da Essential Shampoo ed Essential Hair Balm. La linea si distingue per dettagli dal colore viola sul packaging ed è indicata per capelli naturali, fini e/o grassi. Contiene Estratto di Riso Viola del Laos dall’azione nutriente e idratante, Estratto di Arancia dal potere rivitalizzante e Olio Essenziale di Arancia dalla fragranza irresistibile.

La categoria Absolute, invece,  è composta da Absolute Shampoo e Absolute Mask. La linea si distingue per dettagli dal colore ocra sul packaging ed è indicata per capelli colorati, secchi e/o danneggiati. Contiene Estratto di Quinoa delle Ande che protegge e nutre e Estratto di Melograno Bio ad azione antiossidante e protettiva del colore.

Infine il prodotto PHYTOELISIR, un olio-latte leggero con Olio di melone del Kalahari e Proteine dell’Orzo che si trasforma in una sorprendente emulsione fondente che dona un’eccezionale lucentezza e una straordinaria idratazione. Senza risciacquo e a rapido assorbimento, non appesantisce e va nebulizzato sui capelli umidi o asciutti prima di procedere con lo styling.

Conoscete Elgon Green? proverete qualche prodotto? 🙂

 

Psp #63: July

1 . Kocostar – Sunflower mask sheet: maschera “a bolloni” presa al Cosmoprof. Si compone di tanti pezzi di maschera rotondi raffiguranti dei girasoli, di misure diverse, fatti dello stesso materiale delle maschere di tessuto e imbevuto di siero. Le si applica sul viso – con un effetto abbastanza esilarante – e si attende che asciughino. Sinceramente non ho visto grandi benefici ma è rinfrescante e divertente.

L’inci è in coreano quindi mi sembra inutile postarlo.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

2 . Sephora – pomegranate eye mask: due maschere sagomate per l’area occhiaie, con estratto di melograno ad effetto tonificante e defaticante. Come sopra, sono una piccola coccola ma non ho rilevato grandi cambiamenti. Lo ammetto, le maschere in tessuto su di me paiono fare meno effetto di quelle in crema/gel!

Li consiglio: no
Li ricomprerò: no

3 . Coop – salviettine intime delicate: contengono succo di aloe ed estratti di camomilla. Non mi hanno creato irritazioni ma non erano molto imbevute.

Le consiglio: si
Le ricomprerò: no

4 . Essence – ombretto color carne: era un ombretto matte color carne, che usavo per definire l’esterno del trucco occhi. Ha fatto il suo lavoro ed è finito, ottimo! Questa versione non è più in produzione, erano le cialde con in rilievo una specie di disegno floreale.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

5 . Giardino dei sensi Ecobio – docciaschiuma Bacche di goji: un buon docciaschiuma, dal profumo delicato e che faceva tanta schiuma. Aveva la chiusura difettosa però, quindi l’ho usato appena mi è stato regalato (contravvenendo al mio ordine di smaltimento dal prodotto più vecchio al più nuovo)!

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

6 . Lumene – Bright now vitamin C night cream: review e inci qui.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

7 . Bottega Verde – Scrub mask all’albicocca: review e inci qui.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

8 . Parisienne – shampoo secco Lin Exence: shampoo secco ai semi di lino. Non mi ha entusiasmato perchè mi ha seccato i capelli un po’ di più rispetto ad altri suoi colleghi.

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

9 . Essence – colour arts eye base: base per pigmenti, viscosa e densa…ed appiccicosa. Ottima per le polveri libere, un po’ carognina con le polveri pressate. Però ottima tenuta in tutti i casi. Continuo comunque a preferire le basi non appiccicose.

La consiglio: no
La ricomprerò: no

10 . Demak Up – dischetti struccanti: non mi hanno conquistata perchè non sono cuciti e si sfaldano facilmente.

Li consiglio: no
Li ricomprerò: no

11 . Sephora – Gelée micellaire demaquillante: review e inci qui.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

12 . Avon – gloss: vecchissimo, lo butto per disperazione perchè non lo so da anni e ha decisamente cambiato odore. E’ stato uno dei primi gloss che ho comprato, un colore my lips but better leggermente glitterato.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

Bo-Ho – Ombretto n. 107 sienne

_dsc9833

Oggi vi parlo dell’ombretto che mi ha fatto trovare la pace dei sensi per le sfumature calde (perché ho anche quello per le sfumature fredde, ma questa è un’altra storia): è Sienne N. 107 di Bo-ho.

Bo-ho non è un marchio famosissimo, o meglio non lo è se non siete delle fanatiche della cosmesi ecobio. E’ dunque un marchio un pochino più di nicchia, meno pubblicizzato di altri, ma che presenta una gamma di prodotti piuttosto interessanti.

Tempo fa, durante una mia visita in una bioprofumeria della mia città, mi sono soffermata sull’espositore Bo-ho che letteralmente era invaso da ombretti: file e file di colori, tutte le sfumature possibili, il paradiso insomma. Siccome poi io sono curiosa, ho iniziato a swatchare qua e là, scoprendo che si trattava di colori molto pigmentati.

_dsc9843

Alla fine ho acquistato una sola referenza (perché ormai dopo anni di acquisti possiedo un po’ tutti i colori), Sienne, un bel marrone caramello. E’ un colore caldo, proprio quella tipologia di colore che sta bene sulla mia carnagione e che mi fa pensare a Caramel di Nabla, che però non ho mai avuto occasione di testare.

Sulla cialda è inciso il logo del marchio – un fiore stilizzato a quattro petali o una farfalla? chissà – e la confezione esterna è in cartoncino rigido, compatta , leggera e maneggevole. La parte superiore è a incastro ed è trasparente, permettendo di vedere il colore dell’ombretto.

Swatchando il colore con le dita mi ero stupita della particolare scrivenza, e una volta provato col pennello l’impressione è stata la medesima: il colore è intenso fin dalla prima passata, la cialda è leggermente polverosa ma sulla palpebra non c’è fall-out. La texture è strana, chiaramente è polvere ma applicando il colore si percepisce una certa morbidezza che lo fa fondere sulla pelle.

La durata è ottima, io utilizzo sempre il primer per comodità e in questo modo il colore resiste senza alcun problema tutta la giornata senza sbiadire.

_dsc9847-1

La confezione contiene 2,5 g di prodotto, il pao è 12mesi. Questi ombretti si trovano in vendita ad un prezzo variabile ma attestabile intorno ai 10 euro.

Avete mai provato gli ombretti Bo-ho o qualche altro prodotto del brand? 🙂

TAG: Cosmesi naturale

Risultati immagini per cosmesi naturale

Altro giro altro tag! Anche questa volta ringrazio Franci che mi ha pensata 🙂

Le regole per partecipare sono le seguenti:

  • Citare il blog che ha ideato il tag (Estebeauty);
  • Ringraziare il blog che vi ha nominato;
  • Invitare 7 blogger ed avvisarle.

Ed ecco le domande:

1 . Sai cos’è la Cosmesi Eco-Bio o Naturale? Se sì, definisci questo concetto con massimo due righe di testo.

Si tratta di prodotti che al loro interno contengono ingredienti naturali, non chimici e non pericolosi per la salute, nonchè provenienti da agricoltura biologica.

2 . Hai mai sentito parlare di “INCI”? Se sì, sapresti dirmi brevemente di cosa si tratta?

E’ la lista degli ingredienti di un prodotto.

3 . Utilizzi cosmetici naturali? Indipendentemente dall’esito della tua risposta, potresti dirmi il motivo per cui lo fai o non lo fai?

Dipende, per la skincare cerco di privilegiare prodotti che non contengano troppe schifezze, visto che devono restare a contatto con la pelle per lungo tempo. Per il make up invece non ci faccio caso più di tanto, preferisco guardare alla performance.

4 . Dove acquisti principalmente i tuoi prodotti cosmetici come creme, maschere e prodotti make-up? (Es. online, farmacia, negozio, supermercato)

Principalmente nei negozi, profumerie o grande distribuzione.

5 . Se ne hai una, qual è la tua marca cosmetica Eco-Bio preferita? In alternativa, qual è in generale la tua marca cosmetica preferita? (Es. Garnier, L’Orèal, Pupa, Catrice )

Mi piace cambiare, non ho una vera e propria marca preferita, dipende dalla tipologia di prodotto (per esempio per gli ombretti Sleek, per le labbra Kiko,..)

6 . Se usi Cosmetici Naturali, grazie a chi lo fai? (Es. YouTube, amiche, parenti)

Grazie alle review delle blogger che seguo, la maggior parte delle quali non sono famosissime e perciò mi ispirano fiducia.

7 . Solo per chi NON conosce il mondo del Bio: sei interessata ad approfondire questo argomento o non ti interessa?

Lo conosco parzialmente: credo che ci sia sempre da imparare qualcosa.

8 . Solo per chi conosce il mondo Bio: torneresti mai indietro, utilizzando cosmetici siliconici e con ingredienti dannosi?

Come detto prima, lo conosco solo in parte. Per la skincare tendo a proseguire per la strada moderatamente bio che ho intrapreso!

Come sempre, non taggo nessuna ma fatemi sapere nei commenti cosa pensate del mondo ecobio! Aspetto di leggere le vostre risposte 🙂

Helan – doposole crema Voglia Di Sole

DSC_8461

Recensire un doposole a ottobre? perchè no! XD o meglio, si perchè lo sto ancora usando e poi un po’ di informazioni utili per l’estate prossima possiamo già averle ora!

Ho comprato questo doposole di Helan al NaturaSì, in cerca di qualcosa senza schifezze dentro da utilizzare sul viso stressato dall’esposizione al sole. Fa parte della linea VogliaDiSole ed è specifico per viso, collo e decolleté. E’ un trattamento idratante e rinfrescante che grazie soprattutto all’acido jaluronico a tripla efficacia (dall’alto al basso peso molecolare) riesce a trattenere l’idratazione a livello cutaneo, prevenendo la disidratazione e mantenendo elasticità e turgore.

Sono presenti vari attivi che hanno una spiccata azione antiossidante e anti radicali liberi: olio di anguria, olio di lampone, vitamina A ed E. Inoltre, siccome stiamo pur sempre parlando di una crema doposole, nella formulazione sono stati inseriti mallo di noce e olio di karanja per esaltare la luminosità dell’abbronzatura.

DSC_8471

DSC_8473

Ho voluto inserire le foto della parte interna dell’imballaggio in cartoncino perchè riportano molte informazioni interessanti: in verde vengono elencati tutti i componenti dell’inci (presente all’esterno come sempre) e di ognuno viene spiegato cos’è e cosa fa. Molto utile specie se non si è dei gran conoscitori di inci!
Una parte, sempre in verde, riporta poi le certificazioni di cui gode Helan, di Sistema Gestione Qualità e Sistema Gestione Ambiene, oltre al machio ICEA per LAV e all’adesione al programma Energia Pulita.

DSC_8474

Un’ulteriore parte è stampata in marrone e riporta le indicazioni per una corretta esposizione al sole: come applicare i prodotti, ogni quanto tempo,…
Devo dire che è la prima volta che trovo un marchio così attento al consumatore e che fornisce con così tanta dovizia di particolari tutte queste utili informazioni.

Ora due parole sulla confezione: è un tubetto in plastica con tappo a vite, l’apertura è resistente e il foro di fuoriuscita non è troppo grosso.
La crema è giallina, lievemente profumata; la consistenza è giusta, non troppo unta nè appiccicosa. Si assorbe in un tempo ragionevole.
Ecco l’inci completo:

DSC_8467

Mi è piaciuto: l’ho usato quest’estate e sto continuando ad usarlo come crema notte (me ne manca ancora un terzo!). L’ho trovato idratante e lenitivo e non mi ha fatto spellare nemmeno le parti di viso più soggette ad arrossamenti.
Il profumo è strano ma se ne va subito dopo l’applicazione per cui non me ne sono preoccupata più di tanto.

La confezione è da 50 ml, il pao è 12 mesi e il prezzo è 12€.
Avete mai provato prodotti Helan? 🙂

Benecos – hand cream for happy hands

DSC_0694

Oggi vi parlo della crema mani Benecos: l’avevo acquistata sul sito il Giardino Di Arianna attirata dal packaging semplice ma sfizioso, dalla marca (che mi incuriosiva e di cui non avevo mai provato nulla) e dal prezzo davvero irrisorio – 1,99€! E’ contenuta in un tubetto da 75ml, grigio alluminio con decori floreali arancioni.

DSC_0697

Ammetto che la dicitura ”hand cream for happy hands” mi ha fatto sorridere, è simpatica! Ma parliamo di cose serie, gli ingredienti di questa crema sono molto buoni: contiene olio di mandorle dolci, olio di semi di girasole, calendula e altri vari estratti naturali. Ho controllato sul biodizionario e il risultato è una miriade di pallini verdi con soli due gialli (uno a metà e uno alla fine dell’inci), il che è fantastico.

DSC_0696

La crema si presenta di colore bianco, di consistenza non troppo liquida e ha un profumo fiorato che non rimane per molto tempo sulla pelle. Lascia le mani morbide e idratate ma credo che sia troppo leggera per quei periodi in cui le mani sembrano carta vetrata – questo a causa della sua scarsa corposità, non è per niente grassa.

Mi piace sempre provare creme mani nuove perciò non la ricomprerò ma in definitiva ve la consiglio, a patto che le vostre mani non richiedano cure particolarmente intense 🙂
L’avete mai provata? conoscete Benecos?

La Cosmetique bio atelier – HAUL (Neve cosmetics, Nabla)

DSC_7346

Nel centro della mia città, Busto Arsizio (VA), ha aperto da un annetto circa un negozio molto interessante: per darvi un’idea potrei dirvi che è una specie di bioprofumeria. Vende esclusivamente prodotti naturali, improntati a un’etica bio, non di moltissimi marchi ma molto ben selezionati: Biofficina Toscana, Neve Cosmetics, Green Energy Organics, Nabla, Couleur Caramel e pochi altri.

Si chiama La Cosmetique Bio Atelier e la titolare Chiara è una ragazza davvero simpatica e disponibile. Quando ha annunciato su Fb (qui il profilo) che da settembre avrebbe tenuto Nabla in negozio ho fatto i salti di gioia! Tutte noi sappiamo che nessuno swatch visto su internet varrà mai quanto la visione dal vivo ed è per questo che, pur incuriosita dal marchio, non mi ero ancora convinta a ordinare online.

Insomma facendola breve son uscita dal negozio con due cialdine Nabla (Madreperla e Rust) e la Pastello Gioia di Neve Cosmetics. Eccoli più da vicino:

DSC_7365-2

20140913_123828

 

Non contenta, mi ero fatta prendere dall’hype della nuova palette Duochrome sempre di Neve Cosmetics, poi però guardando vari swatch ero decisa a lasciar perdere… se non che una mattina passo davanti alla vetrina e vedo la palette lì esposta, e vuoi non entrare a darle un’occhiata? La texture e la scrivenza delle cialde mi hanno letteralmente conquistata e il mio portafoglio si è alleggerito di ben 26€.. avete letto bene, ventisei, e non 28,99€ come prezzata da Neve! 😀

20140917_121630-2

20140917_102456

 

La foto sopra ritrae gli swatch così come fatti in negozio, molto al volo.. ma vogliamo parlare di fenice (terzultimo)?? Pioggia acida (ultimo) mi è piaciuto moltissimo, polline (terzo) pensavo mi avrebbe deluso invece ho scoperto dei riflessini verdi mica male.

Se abitate in zona vi consiglio di farci un salto, si trova proprio in centro a Busto Arsizio in via Cardinal Tosi 1/a, questo è il sito web e questo il profilo Fb.
Voi vi siete lasciate tentare dalla favolosa Duochrome??

Il Giardino di Arianna – HAUL

Avevo in mente di comprare l’olio di cocco da qualche settimana e in più avevo anche finito le scorte di hennè. Prima di partire per Rodi, ormai due settimane fa, ho speso del tempo per cercare e confrontare diversi siti e-commerce che vendono prodotti naturali e alla fine la scelta è ricaduta su Il Giardino di Arianna.
Mi hanno convinta la grande varietà di marchi proposti, la navigazione intuitiva, la grafica curata e le spese di spedizione, la cui soglia per averle gratuite era piuttosto bassa (29,90€).
Una volta tornata ho effettuato l’ordine (lunedì 25/8) e oggi (mercoledì 27/8) l’ho ricevuto. La spedizione con corriere Bartolini è stata veloce e precisa. Ma cosa ho comprato, in definitiva??

DSC_7314

Come anticipato, il motivo dell’ordine è stato principalmente l’olio di cocco: ho scelto il Khadi da 250 g (9,90€) perchè mi è parso avere un buon rapporto qualità-prezzo e ne avevo letto molte recensioni positive.
Per quanto riguarda l’hennè mi sono indirizzata su quello de Le Erbe di Janas, altro marchio molto chiacchierato sul web, scegliendo quello ayurvedico (100 g, 5,50€) principalmente perchè gli altri erano esauriti – conto però di provare quello rosso caldo quanto prima.
Dello stesso marchio ho anche aquistato il methi (100 g, 3,90€), una polvere di fieno greco con proprietà volumizzanti e rinforzanti.
Siccome volevo a tutti i costi arrivare alle spese di spedizione gratis mi son messa a girare e rigirare tutto il sito e, ovviamente, qualcosa ho trovato XD Mi son lasciata tentare da una crema mani Benecos (75 ml, 1,99€) e da uno sfiziosissimo kit da viaggio di salviettine in cotone di Tendances d’Emma (4 pz, 11,90€): si usano un pò come il pannetto in microfibra in fase di struccaggio e ognuna ha una trama diversa per lato.

DSC_7312

Vi accennavo prima alla spedizione curata: all’interno della scatola di cartone, molto compatta, erano stipati quei cosini verdi morbidi per imbottire e proteggere la merce durante il tragitto. Ho apprezzato le dimensioni ridotte della confezione che significano meno sprechi: spesso le scatole sono enormi rispetto al contenuto e ciò non è proprio necessario.

DSC_7315

In fase di chiusura dell’ordine mi era stato chiesto se avessi preferenze riguardo ai campioncini che avrebbero inserito nel pacco: le mie richieste riguardavano pelle sensibile e capelli grassi. Devo dire che sono stata ascoltata al 100%, e questo è indice di grande cura verso il cliente. Ho infatti ricevuto un sample di crema viso lenitiva di Delidea, uno shampoo normalizzante di Bioearth e lo shampoo salvia&limone de La Saponaria. Quest’ultimo mi stuzzica parecchio e non vedo l’ora di provarlo, ricordo di aver letto review molto buone.

In conclusione non posso che consigliarvi questo shop online: vasta scelta di prodotti, velocità, attenzione al cliente sono aspetti che mi hanno davvero fatto una buona impressione e in futuro non escludo di fare un altro ordine! 🙂