I Provenzali – Detergente viso al karitè

Qual è il primo prodotto beauty che usate alla mattina?  Presumendo che lavare la faccia sia l’azione con cui ci si sveglia veramente, il detergente viso dovrebbe essere la prima cosa che tocca la vostra faccia alla mattina.

Oggi vi parlo del detergente viso che sto usando in questo periodo. E’ il detergente con puro olio nutriente di Karitè de I Provenzali, che avevo trovato tempo fa come omaggio in una rivista: un omaggio piuttosto consistente, dato che si tratta della full size!

Fino ad oggi ammetto di non avere provato molte cose dei Provenzali e le poche che ho utilizzato non mi sono molto piaciute per via delle formulazioni (creme troppo unte, burrocacao troppo duro, olio di semi di lino che i miei capelli detestano!).

Finalmente posso invertire la tendenza negativa! 😀

Questo detergente viso ha il classico flaconcino in plastica rigida, opaca, con erogatore a spruzzino che fa uscire abbastanza poco prodotto (in genere uso due erogazioni per lavarmi la faccia).

Non contiene SLS, SLES e materie prime di sintesi, è testato per i metalli pesanti e non addensato con sale. Ovviamente contiene olio di karitè, oltre a olio di avocado e glicerina.

Il prodotto è quasi un gel, trasparente e profuma di dolce, di quel dolce che associo alle creme per il corpo. Non fa molta schiuma quando viene emulsionato con l’acqua.

Dopo l’uso, la mia pelle risulta tonica, pulita e ‘asciugata’: decisamente un effetto che mi piace.

Qui sopra è riportato l’inci, a disposizione di chiunque ne fosse interessato.

Il detergente viso all’olio di karitè dei Provenzali è disponibile n quest’unico formato da 100 ml ad un prezzo di circa 3 euro, presso la grande distribuzione.

Avete mai provato questo prodotto? come vi trovate con i cosmetici de I Provenzali? 🙂

Sephora – Ultimate warming cleanser

Ultimamente i prodotti per la skincare sono quelli che mi danno più soddisfazione, o meglio, che riesco a consumare di più perché li utilizzo regolarmente. Sapete tutte quanto sia bello sentirsi realizzata vedendo un cosmetico consumarsi (o no? Ditemi le vostre opinioni!) e questa sensazione ovviamente è più facilmente ottenibile con prodotti usati quotidianamente.

Oggi dunque parliamo dell’Ultimate warming cleanser di Sephora, che avevo comprato qualche mese fa e ho deciso di lasciare a casa del fidanzato per utilizzarlo quando vado in trasferta.

Si tratta di un detergente che una volta applicato e massaggiato sulla pelle rilascia un lieve calore che aiuta ad aprire i pori e ad eliminare le impurità. Contiene estratto di linfa d’acero che con i suoi elementi nutritivi liscia e rimpolpa la pelle.

La consistenza è proprio quella dello sciroppo d’acero: densa, viscosa e appiccicosa, caratteristica che dovrebbe contribuire a inglobare le impurità e rimuoverle più facilmente. Non ha un profumo percepibile.

La confezione è classica, a tubo in plastica morbida con tappo a scatto dal foro delle giuste dimensioni per non sprecare prodotto. La confezione è trasparente così si vede bene a che punto si è arrivati.

La mia esperienza: le prime volte che lo applicavo percepivo davvero la sensazione di calore, non in modo esagerato né fastidioso. Poi procedendo con gli utilizzi questa sensazione è andata via via attenuandosi fino a sparire. Non se se dipenda dal fatto che è aperto da qualche mese (ma siamo ancora all’interno del pao!) ma davvero parlo di due o tre mesi dopo l’apertura.

La consistenza ammetto che non mi esalti particolarmente, proprio per via della estrema viscosità che rende poco agevole l’applicazione –  e si rischia inoltre di impataccare i capelli! XD  In ogni caso l’effetto generale è buono, dopo averlo sciacquato via la pelle rimane tonica e la sensazione è di pulizia.

Qui sopra trovate l’inci, per chi volesse consultarlo.

Ho controllato sul sito Sephora e pare non esserci più ma non escludi che nei negozi fisici esista ancora – inoltre sul sito USA è ancora disponibile.

L’Ultimate warming cleanser è disponibile in una sola versione da 125 ml e ha un pao di 12 mesi. Veniva venduto a 9,90 Euro.

Avete mai provato questo detergente o un detergente “effetto caldo”? 🙂

Bottega Verde – Mousse detergente Argan del Marocco

Come ormai saprete, sono una fedele cliente di Bottega Verde e in questi anni ho avuto modo di provare diverse referenze. A volte mi è capitato di acquistare un prodotto dopo aver utilizzato i campioncini che spesso regalano in negozio, altre invece acquisto più d’istinto.

In questo caso ero molto incuriosita dalla texture in mousse (che avevo già provato in un analogo detergente Alverde) e, complice la mia pelle che ha deciso di seccarsi più del normale, ho voluto dare una chance allo struccante in mousse all’Argan del Marocco.

L’argan è un olio prezioso noto per le proprietà nutrienti e antiage, perciò mi è sembrato un buon componente per il prodotto che incontra per primo la pelle del mio viso.

L’utilizzo è semplice ed immediato, basta premere l’erogatore a pompetta e fuoriuscirà una soffice schiuma bianca detergente, delicatamente profumata. Sebbene Bottega Verde consigli una o due erogazioni, io trovo che già una sia troppa, tant’è che non premo mai fino a fine corsa l’erogatore.

Dopo l’utilizzo la pelle non tira e la sensazione è di pulizia. Non direi però che sia idratata.

La confezione è essenziale, di plastica rigida con tappo trasparente e un’etichetta colorata apposta sul fusto con l’immagine e le indicazioni d’uso.

Ecco l’inci:

E’ disponibile in una sola versione da 100ml al prezzo di 14,99 Euro ma potete trovarla spesso in offerta grazie alle molte promozioni presenti sulle cartoline che Bottega Verde invia regolarmente a casa.

Avete mai provato questo detergente o comunque un prodotto simile in mousse? 🙂

Alverde – Reinigungsschaum Limette & Apfel (detergente viso)

_DSC9525

Oggi una review di un prodotto Alverde che reputo molto valido ma che purtroppo, come tutti quelli di questo marchio, non è reperibile in Italia (io l’avevo acquistato in Germania).

Si tratta della Reinigungsschaum Limette & Apfel, letteralmente “schiuma detergente lime &mela”, ossia appunto un detergente per il viso.
Al primo utilizzo il fattore WOW è assicurato: primariamente perchè l’erogatore fa uscire una schiuma soffice come una nuvola, ma inoltre il profumo di lime è davvero sublime. Le fragranze agrumate in generale contribuiscono a dare un’idea di freschezza e vitalità, e questa non fa eccezione; la mela invece è molto tenue ma un pochino si percepisce.

_DSC9527

Tutte le scritte sul retro della confezione sono in tedesco ma perlopiù possiamo riassumerle dicendo che è adatto a pelli normali e miste e che svolge una funzione 3 in 1: deterge rimuovendo l’eccesso in sebo, elimina i residui di make up e in ultimo ha un’azione schiarente e tonificante sulla pelle.

DSC_0999

Mi è piaciuta molto perchè ha un odore particolarmente piacevole che mette di buon umore (e sappiamo quanto la fase del risveglio mattutino sia delicata… XD ) e dopo averla utilizzata la mia pelle appare davvero bella tonica, pulita e non unta.
Ormai sono agli sgoccioli e mi dispiace immensamente perchè non credo di avere presto occasioni di gite oltreconfine per poterla recuperare.

Qualche info utile: la confezione è in plastica dura con erogatore a pompetta e tappo protettivo soprastante piuttosto resistente, contiene 150 ml di prodotto, si trova nei negozi DM (Germania perlopiù) e ha un costo ridicolo attorno ai 3 €.
Ecco l’inci:

_DSC9526

L’avete mai provata? conoscete i prodotti Alverde? 🙂

Psp #34: February

DSC_7685Questo mese siamo un po’ scarsi.. speriamo meglio per il prossimo! 😉

1. Clinians – Hydra T gel detergente esfoliante: è il detergente che usavo quotidianamente alla mattina, si presenta in forma di gel con dei microgranuli e delle piccole palline verdi. Il potere esfoliante è davvero blando, è fin troppo delicato sulla pelle del viso. E’ adatto per pelli miste e lucide, contiene zinco e acqua di mela. Dopo l’utilizzo la pelle è liscia e levigata, tuttavia alcune volte la sentivo un pochino tirare.

DSC_7686Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

2. Geomar – fango d’argilla bianca (pelli delicate): avevo già provato il fango classico, ad effetto caldo ma mi era sembrato un pochino troppo aggressivo per la mia pelle quindi ho comprato questo. Al contrario dell’altro, questo fango è ad effetto freddo e va tenuto in posa per meno tempo. Effettivamente non ho avuto problemi di fastidi alla cute. Ammetto di non averlo utilizzato in modo costante quindi non so dirvi molto sugli effetti contro gli inestetismi della cellulite.

DSC_7687

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

3. Bioten – nutritive eye make up remover: ho comprato questo struccante a Lisbona quest’estate. E’ adatto per gli occhi ma io l’ho utilizzato su tutto il viso con l’ausilio del pannetto in microfibra. Non contiene parabeni, paraffina nè coloranti. Viene definito nutritivo grazie all’effetto dell’estratto di cotone. Strucca bene ma a ben guardare l’inci fa un po’ schifino XD

DSC_7688Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

4. Iseree – salviette struccanti per pelli secche e sensibili: altro prodotto comprato a Lisbona ma questo è disponibile anche da noi presso Lidl. Queste salviette struccanti non sono malaccio anche se le ho trovate poco imbevute ad eccezione di quelle sul fondo che erano più umide. Struccano abbastanza bene ma fanno un pò fatica coi mascara più resistenti.

DSC_7689

Le consiglio: si
Le ricomprerò: no

5. Bottega Verde – latte corpo Gardenia Reale: due campioncini di latte corpo, la profumazione è buona, si assorbe abbastanza in fretta e lascia la pelle piuttosto idratata.

DSC_7690

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

6. Sapone di Aleppo: non c’è il produttore ma se può interessarvi il distributore è il Saponificio Gianasso di Genova. Avevo comprato questo sapone spinta da diverse review che lo descrivevano come miracoloso.. sulla mia pelle però risulta molto aggressivo, la lascia molto tirata. Contiene olio di alloro, detergente e purificante.

DSC_7691

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no