Psp #65: August

1 . Tony Moly – Mask sheet Skin Purifying: maschera in tessuto, molto imbevuta di siero che contiene estratto di riso, tè nero e di anice. Come detto più volte, trovo queste maschere molto rinfrescanti ma non vedo nessun cambiamento dopo l’uso.

La consiglio: no
La ricomprerò: no

2 . Sun Dance – Après pflege schaum (doposole): review e inci qui.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

3 . Coppertone – doposole: era un residuo dell’anno scorso. Non contiene parabeni, siliconi nè alcool. Un buon doposole anche se l’inci non è verde.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

4 . Testanera Palette – shampoo secco: il mio preferito. Review e inci qui.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

5 . Corine de Farme – eau micellaire pureté: review e inci qui.

La consiglio: si
La ricomprerò: si

6 . Bioline Jatò – DOLCE+ nettare in gocce: review e inci qui.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

7 . Lavera – Re-energizing sleeping cream: crema notte, campioncino datomi al Cosmoprof. Contiene diversi olii (oliva, mandorle dolci, soia, jojoba, girasole) ed estratti vegetali come aloe, uva, cicoria. Mi è piaciuta molto, al mattino la pelle era bella morbida e rimpolpata; oltretutto non mi ha dato l’impressione di essere particolarmente pesante. Potrei comprare la full size, una volta finite le scorte!

La consiglio: si
La ricomprerò: si

8 . Natura Siberica – sibrian ginseng eye cream gel: campioncino ENORME di crema contorno occhi. Contiene estratti vegetali, tra cui il ginseng, per sgonfiare l’area. Non mi è dispiaciuta ma non mi ha nemmeno conquistata.

La consiglio: no
La ricomprerò: no

9 . HQ – correttore verde: ha un imbarazzante numero di ani, tant’è che la formula si è separata ed è andata a male. Utilissimo per correggere i rossori, che siano brufoli, o residui da pianti disperati XD. Un correttore verde è un amico fidato!

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

10 . Essence – Metal glam eyeliner: eyeliner verde metallizzato, intensissimo. L’ho usato veramente tanto e con soddisfazione… era una limited edition vecchia ed ora si è seccato quel poco che ne rimaneva.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

11 . Lancaster – Sun beauty silky milk spf 15: travel size di uno dei marchi di suncare più famosi. Ammetto che mi è piaciuto moltissimo, protegge bene, ha un odore paradisiaco e non appiccica. Se non costassero un rene prenderei la full size!

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

12 . Essence – nail art special effect topper: bellissimo smalto, base glitterata argento e codette multicolor, peccato si sia seccato dopo pochi utilizzi..

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

13 . Essence nail – art twins glitter topper: uno degli smalti glitter più belli che io abbia mai comprato, con quadratini e cerchietti finissimi e iridescenti. L’ho usato per più di metà, poi si è seccato.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

 

 

Corine de Farme: Eau micellaire pureté

Ho scoperto questo marchio al Cosmoprof e contemporaneamente sono anche venuta a conoscenza del fatto che i prodotti sono reperibili in Italia: la distribuzione non è capillare ma ultimamente inizio a notare una presenza più importante presso alcune catene come Caddy’s, Marionnaud e Lillapois.

Devo dire che l’incontro al Cosmoprof è stato casuale, dal momento che era l’ultimo giorno del Cosmopack e lo stand stava venendo smantellato: per questo motivo, i prodotti esposti venivano venduti a prezzi più o meno casuali e – per mia somma gioia – bassissimi.

Oggi vi parlo dell’Eau Micellaire Puretè, un’acqua micellare leggera e performante, con il 97% di ingredienti di origine naturale.

Innanzitutto due parole sull’azienda: Corine de Farme è una compagnia francese che, partita dai prodotti per l’infanzia, ha poi sviluppato linee cosmetiche per la cura del corpo sempre improntate ad un utilizzo compatibile con le pelli più delicate e sensibili. Inoltre, le formulazioni contengono estratti di piante e fiori che vengono purificati proprio per risultare il più tollerabili possibile a tutti i tipi di pelli, senza però perdere le loro virtù e proprietà benefiche naturali.

L’acqua micellare si presenta in forma liquida, è completamente trasparente e inodore e ha una consistenza leggermente “scivolosa”, data dalle micelle (piccole particelle di tensioattivi che intrappolano le impurità presenti sulla superficie della pelle).

Io la uso in combinazione con un pannetto di microfibra e devo dire che è piuttosto efficace: rimuove senza problemi il trucco anche longlasting, mentre in presenza di trucco waterproof è necessario insistere un pochino. In alternativa, il consiglio è sempre quello di utilizzare un bifasico oleoso per eliminare il trucco ‘ostico’, così da non irritare la pelle sfregandola nel tentativo di struccarsi.

Ho apprezzato particolarmente la versione travel (da 100 ml) perché permette di farsi un’idea ben precisa dell’efficacia del prodotto senza essere costretti all’acquisto della versione full size, che in questo caso è contiene ben 500 ml di acqua micellare, sempre all’interno di flaconi in plastica riciclabile.

Purtroppo non sono riuscita a recuperare info certe sui prezzi: sembrerebbe però che la versione maxi da 500 ml costi tra i 4 e i 6 euro.

Sulla confezione è indicato un pao di 6 mesi ed è riportato l’inci che vedete qui sopra.

Conoscevate già Corine de Farme? E la sua acqua micellare? 🙂