Kocostar – Camo face mask

Kocostar è stato uno dei primi brand “must have” di cui mi avevano parlato le mie compagne di Cosmoprof la prima volta che ho partecipato a questa manifestazione: ancora non sapevamo che di lì a breve sarebbe sbarcata anche su Sephora!

La scorsa edizione ho dunque acquistato, tra le varie cose, anche questa maschera viso camouflage, attirata perlopiù dal packaging (aaaah, com’è facile convincerci a comprare! XD).

Si tratta di una maschera in tessuto che promette di idratare, schiarire e rendere più elastica la nostra pelle. Al suo interno sono contenuti ingredienti brevettati, quali il Greenol, una miscela a base di piante antiossidanti, il BSASM, un fitocomplesso naturale, e la camomilla, in grado di idratare la pelle secca.

…crederci sempre nel fare le foto! XD

La cosa divertente è che anche il tessuto di cui è composta è camouflage (non come la maschera labbra che avevo provato qui), mescolando sprazzi gialli, arancioni e fuxia. Di certo è anche bella da vedere, fa meno effetto “mummia” come le maschere più tradizionali 😉

La maschera Kocostar si presenta ben imbevuta (forse troppo), qualità che riscontro in praticamente tutte le maschere di tessuto che utilizzo e che presumo sia dovuta alla necessità di mantenere il prodotto “a mollo” finchè è nella confezione.

Le istruzioni consigliano di tenere in posa la maschera per 20 minuti, io l’ho tenuta quasi mezzora perché nel frattempo stavo rilassandomi sullo shakti mat (un tappetino per l’agopressione); in ogni caso, quando l’ho tolta non si era ancora seccata del tutto, avrei potuto tenerla senza problemi per almeno altri 15-20 minuti.

Dopo la rimozione ho preferito sciacquare leggermente il viso perché non mi piace molto la sensazione del siero appiccicaticcio sulla pella. In ogni caso, la pelle risultava comunque più compatta e rimpolpata.

Qui sopra potete trovare l’inci.

La Camo face mask di Kocostar è disponibile sul sito online di Sephora (sembra che questi prodotti siano un’esclusiva online ma a me pare di averli visti, saltuariamente, in negozio) a 4,50€.

La linea Camo comprende anche maschere per capelli, naso, mani, piedi, labbra, occhi, seno e pancia.

Il pao non è indicato ma troviamo la data di scadenza sul bordo inferiore della bustina.

Avete mai provato le maschere Kocostar? 🙂

Kocostar – Lip Mask camouflage

Se credete di aver già visto questa confezione recentemente, forse è perchè i prodotti Kocostar (perlomeno alcuni di essi) stanno finalmente venendo distribuiti in tutte le Sephora nazionali. Era ora!

Avevo conosciuto questo marchio allo scorso Cosmoprof, dove ero rimasta folgorata dalle loro maschere divertenti, e anche quest’anno non ho potuto non andare a trovarli in fiera. Ovviamente qualche prodotto è venuto a casa con me, e complice la loro recente distribuzione in Italia non potevo esimermi dal parlarvene.

Oggi dunque parliamo di un prodotto ella collezione Camouflage, che è appunto quella distribuita qui da noi. Piccolo appunto: mi aspettavo che la maschera fosse stampata con la fantasia camouflage della confezione, e invece…

Una volta superata la piccola delusione, veniamo al dunque: è una maschera labbra composta da un foglio in hydrogel rosso metallizzato, a forma di labbra ma ovviamente ben più grande delle nostre labbra. La maschera è contenuta tra due fogli di plastica sagomati che la contengono, e da un lato c’è anche un ulteriore foglietto di plastica come protezione. Il tutto è cosparso dal siero che impregna la maschera.

La confezione esterna ci informa che la maschera è destinata alle labbra secche e screpolate perchè ha un’azione idratante. Contiene una serie di estratti vegetali tra cui rosa centifolia, aloe, fresia, menta piperita, camomilla, bergamotto, rosmarino e lavanda.

Mi rendo conto che la foto sia inquietante ma giuro, è fatta così sta maschera XD

Non avevo mai usato una maschera labbra, ebbene si, quindi ho seguito le istruzioni e l’ho messa in posa ricoprendo bene le labbra e la pelle circostante. L’ho poi lasciata in posa per circa 20 minuti (stavo guardando la tv e non ho tenuto conto del tempo di posa suggerito ahahah).

Non appena l’ho messa a contatto con le labbra, ho iniziato a sentire un certo pizzicore, che presumo sia dato dall’estratto di foglie di menta piperita (un po’ come succede coi gloss rimpolpanti), nulla di così insopportabile comunque.

Essendo in hydrogel, era flessibile ma non a livelli delle maschere in tessuto, per cui come si nota anche dalla foto non aderiva completamente alla mia pelle ma rimaneva leggermente sollevata in alcune parti. Non mi ha dato l’idea di essere molo salda, per cui ho preferito starmene tranquilla sul divano per evitare che scivolasse via.

Una volta tolta dopo la posa, le labbra apparivano leggermente più turgide (menta?) e forse più lisce, ma non ho apprezzato alcun cambiamento rilevante in termini di morbidezza e riparazione. Insomma, una maschera divertente da provare ma non fondamentale in una beauty routine… per sistemare labbra devastate c’è sicuramente di meglio.

Qui sopra c’è l’inci a disposizione di chi volesse consultarlo.

Info pratiche: la Lip Mask è venduta in confezione monodose con 3 grammi di prodotto/siero. Non ha pao proprio perchè è da utilizzarsi una volta sola.

La potete trovare da Sephora a 3,50 Euro.

Avete mai provato le maschere per le labbra? e le maschere Kocostar? 🙂