Burt’s Bees – Vanilla Bean lip balm

A volte succedono cose inaspettate, come trovare un prodotto del cuore a quasi 6500 km da casa.

Lo scorso maggio ero a New York e mi sono scontrata con un meteo un po’ avverso: cinque giorni di pioggia, freddo e vento hanno messo a dura prova le mie labbra, che già normalmente tendono a screpolarsi. Avevo portato con me il balsamo labbra Alverde (questo) che però, essendo liquidino, non dava abbastanza nutrimento e protezione. Dopo 3 giorni di “sofferenza labiale” ho deciso di comprare qualcosa che mi aiutasse a riportare a casa le mie labbra tutte intere XD

Non si può certo dire che a New York non ci sia l’imbarazzo della scelta… ho deciso però di orientarmi su qualcosa di veramente nutriente, per cui ho iniziato a scartabellare leggendo gli inci e ho scelto Burt’s Bees – marchio di cui finora avevo letto diverse review positive ma non avevo mai visto di persona dato che in Italia non è ben distribuito.

Ad una prima occhiata all’inci (foto sotto) ho subito notato che contiene moltissimi ingredienti interessanti, come olio di semi di girasole, olio di cocco, olio di ricino, burro di karitè e burro di cocco. Sul tubetto campeggia anche una scritta “100% natural” e bisogna ammettere che la lista ingredienti parla davvero da sola.

Fin dal primo utilizzo mi ha stupita in positivo: il prodotto è scorrevolissimo anche con temperature non troppo calde (quindi ottimo per l’inverno, meno in estate..) e il film lasciato sulle labbra è davvero nutriente. Non si assorbe subito ma dura un po’ sulle labbra. Nel mio caso, ha un buonissimo odore di vaniglia che rimane dopo l’applicazione, mente non se ne sente molto il sapore.

Lo stick contiene 4,25 grammi di prodotto ed è disponibile in molte varianti aromatiche: oltre a questo alla vaniglia, ho acquistato (prima di ripartire, conquistata dalla qualità) un multipack con cocco&pera, pompelmo rosa, melograno e mango.

Come dicevo sopra, in Italia non è di facile reperibilità nei negozi fisici, mentre online potete trovarlo per esempio su Ecco Verde a circa 4 euro cadauno.

Avete mai provato i lip balm di Burt’s Bees? 🙂

Alverde – Intensiv Lippenbalsam

_dsc9826

Buongiorno! vi siete ripresi dalle mangiate natalizie? anche quest’anno non ci siamo risparmiati mi sa XD

Ma riprendiamo con la programmazione normale, oggi vi parlo di un balsamo labbra di Alverde, casa cosmetica specializzata in prodotti ecobio e che come probabilmente saprete non vende in Italia (per ora) ma è reperibile all’estero, principalmente in Germania.

Questo balsamo labbra, che sulla confezione vediamo indicato come Intensiv Lippenbalsam Granatapfel Karitébutter è adatto alle labbra screpolate considerato che contiene il burro di karitè (dalle note proprietà emollienti) e una serie di altri ingredienti che aiutano a riparare i danni del freddo (come l’olio di ricino, di girasole e di jojoba).

20161224_160606

La confezione è un semplicissimo tubetto a pressione e il prodotto si presente in forma liquida e trasparente. Il tappo è a vite e il beccuccio ha un foro che permette la fuoriuscita controllata del balsamo.

Il melograno tanto decantato sul packaging non è particolarmente evidente, si percepisce un profumo e un sapore iniziale al momento dell’applicazione ma poi non permane sulle labbra. Oltretutto non è così definito come profumo, sinceramente non avrei detto fosse melograno se non l’avessi saputo!

Il tubetto contiene 10 ml di prodotto, il pao non è indicato e l’inci potete trovarlo qui sotto:

_dsc9831

Avete provato questo lippenbalsam di Alverde o altri prodotti di questo marchio? 🙂

IAA 2015: shopping time!

DSC_8446

Ecco il primo dei due post che dedicherò al Salone dell’auto di Francoforte (IAA 2015).. anzi forse saranno tre, dipende da quanto tempo ci metto a scriverli tutti! Mi piacerebbe farne una serie come per l’anno scorso, ero andata al Salone di Ginevra, ricordate?

Oggi parliamo di cose semplici: lo shopping! Nella foto in alto potete vedere qualche depliant e i biglietti d’ingresso del salone e dei due musei che ho visitato: quello Mercedes e quello Porsche, entrambi a Stoccarda. C’è anche il modellino costruibile della Honda Civic TypeR, un’idea davvero carina!

DSC_8449

Questo invece è shopping unito a gadget vari recuperati al Salone: quest’anno ho notato che i vari stand difficilmente regalavano prodotti pubblicitari, peccato… spesso sono utili e bellini, oltre che ovviamente danno visibilità al marchio. Gli acquisti sono: la paperella-Cactus e il burrocacao dall’inci interessante (stand Citroen), l’immancabile calamita di Francoforte, lo smalto monolith grey targato Mercedes-Benz e il modellino della Porsche 911 GT3 RS.

DSC_8451

Qui invece cambiamo decisamente ambito: di fianco al Salone c’era un enorme centro commerciale (Skyline Plaza) e io ero partita preparatissima, sapendo che lì dentro avrei trovato un DM. Per chi non lo sapesse, è una catena che rivende marchi come Alverde e Balea, famosissimi online ma introvabili in terra italica. Tuttavia (sigh) viaggiando con due uomini al seguito non ho avuto molto tempo per studiarmi i prodotti in vendita, e non conoscendo il tedesco sono andata un po’ a sensazione, scegliendo in base a qualche parola nota o che mi ispirava XD Mi sono fermata allo stand all’ingresso che esponeva tutto il reparto skincare, e poi vicino alle casse ho trovato lo stand delle minisize. Ho del tutto tralasciato la parte make up: sia perchè non avevo tempo, sia perchè ammetto di essermi dimenticata XD
Insomma, ho portato a casa tre maschere viso, una quarta specifica per occhi e labbra (mi intriga un sacco), una minisize di shampoo, una full size di detergente 3in1 (l’unica cosa che puntavo davvero, avendola cercata a casa!), un olio struccante e un balsamo labbra.
Tutto sommato mi ritengo soddisfatta, anche se avendo più tempo avrei probabilmente trovato altre cose interessanti!

Che ne dite del mio shopping tedesco? 🙂
Presto arriveranno gli altri post relativi al viaggio!

Bottega Verde: stick labbra Miele Millefiori

DSC_1811

Vi sarete accorti che ho una speciale predilezione per i prodotti Bottega Verde vero? Per non smentirmi oggi vi recensisco l’ultimo stick labbra che ho provato: si tratta del lip balm alla propoli.
Fa parte della linea Miele Millefiori, di cui avevo già provato la crema mani (review qui) e mi è stato regalato per il compleanno.

Contiene propoli dall’azione antiossidante e protettiva, è emolliente e davvero idratante. Mi è piaciuto il fatto che scivolasse sulle labbra con facilità, non come certi burri che sembrano fatti di cemento armato XD
Una volta applicato, la sensazione era proprio quella di idratazione e protezione. Ha un leggero odore di miele ma non direi che fosse invasivo nè persistente.

Il fatto di essere così ‘scivoloso’ faceva sì che sulle labbra venisse lasciata una patina lucida, quasi ad effetto bagnato e questo aspetto non mi dispiaceva.
D’altra parte, la sua poca solidità me l’ha fatto finire prima di quanto avrei voluto (non in modo esageratamente breve comunque).

Per chi fosse interessato, inserisco la foto dell’inci:

DSC_1812Qualche info tecnica: contiene 5 ml di prodotto, ha un pao di 36 mesi e costa a prezzo pieno 7,99€… ma avete buone chances di trovarlo in offerta a meno sulle cartoline che periodicamente vengono inviate a casa ai tesserati.

L’avete provato? o avete provato altri stick labbra di Bottega Verde?

 

Psp #36: April

DSC_77571. Aquolina – crema corpo vaniglia e gelsomino: ho ancora diversi campioncini di Aquolina, li avevo ricevuti con una sample bag molto interessante. Questa crema corpo aveva un profumo delicato e non persistente, si presentava di colore giallino con dei microglitter all’interno che però una volta sulla pelle non si vedevano (buuu).

Niente inci perchè non è stato possibile fotografarlo a causa della confezione trasparente con scritte su entrambi i lati.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

2. Clinique – clarifying lotion: campioncino di una lozione esfoliante, si presentava sotto forma di ‘foglietto scrubbante’, che detta così suona strano ma vi assicuro era un foglietto ripiegato, abbastanza rigido, imbevuto della lozione. Odore pessimo, l’ho oltretutto trovata piuttosto aggressiva sulla mia pelle mista ma a volte un pò sensibile.

DSC_7759La consiglio: no
La ricomprerò: no

3. Bioderma – solution micellaire nottoyante purifiante: review e inci qui.

La consiglio: si
La ricomprerò: si

4. Neutro med – docciaschiuma Sensual&Oil: docciaschiuma con oli di argan, marula e mandorla nonchè fiori di monoi. A ph neutro fisiologico, con una tollerabilità cutanea dermatologicamente testata, contenente tre diversi oli per donare alla pelle nutrimento ed elasticità. Non mi è dispiaciuto ma comunque non sostituisce la crema corpo; inoltre il profumo è gradevole ma non mi ha conquistata.

DSC_7763Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

5. Vichy – Cellu Destock: in foto sono due ma in realtà ho finito tre campioncini, ognuno bastante per due applicazioni. Si tratta di un siero anticellulite efficace sulle zone più resistenti ai trattamenti e alle diete, contiene caffeina pura al 5% e uno speciale attivatore lipolitico. Si presenta di colore verde chiaro, in gel, con un odore poco gradevole a mio avviso. Funziona? boh, di sicuro lascia la pelle più compatta, per i miracoli ci stiamo attrezzando XD

DSC_7760Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

6. Antica farmacia dei monaci camaldolesi – stick labbra al miele: è un burrocacao che mi hanno portato gli zii di ritorno dai suddetti monaci. Mi è piaciuto, idrata abbastanza bene e il miele si sente ma non troppo, caratteristica per me fondamentale nei prodotti labbra. Peccato per la reperibilità solo presso i produttori.

DSC_7761

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

7. Sapone al limone e rosmarino con luffa: ne avevo parlato qui, era un sapone handmade comprato a Barcellona. La luffa al suo interno ha un’efficace azione scrubbante anche se a volte fin troppo intensa XD Se mi ricapitasse di ritrovare saponi del genere li riacquisterei senza problemi!

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

 

 

 

PSP: Progetto Smaltimento Prodotti

Dopo aver decretato il fallimento del 10-pan project, ho deciso di convertirlo in PSP, che già molte di voi fanno: i risultati li sto già vedendo e mi ritengo piuttosto soddisfatta 😀


1.  Garnier UltraDolce – Balsamo all’hennè e aceto di mora: un balsamo senza infamia e senza lode, dall’ottimo profumo ma che non mi ha ravvivato quei riflessi che prometteva… non credo lo ricomprerò perchè mi piace sperimentare e non è un prodotto così imperdibile.

Questo è il suo inci: fino a metà tutti verdi (ad esclusione di un antistatico rosso – quaternium80), poi qualche giallo (i profumi) e un paio di rossi (solvente e conservante)-

Lo ricomprerò? : no
Lo consiglio? : si perchè non ha un inci malvagissimo e funziona bene come balsamo MA non per i riflessi promessi

2. Sensure – salviettine struccanti: facevano parte del premio del giveaway di Jesslan e sono state le prime in assoluto che io abbia mai provato 😀 Peccato che non mi siano piaciute! Venivano indicate come sostitute di struccante, tonico e crema idratante – peccato che lasciassero il viso untissimo tanto da doverlo sciacquare :S Probabilmente colpa del ‘sostituto’ della crema..

Ecco l’inci: non è troppo bello, tanti rossi e tanti gialli…

Lo (ri)comprerò? : no
Lo consiglio? : no

3. Dove – crema mani rigenerante: è la mia crema per l’università, ne consumo una a stagione XD La trovo comoda nel formato da 75ml, non unge e si assorbe in fretta!

L’inci è davvero pessimo: nella prima metà abbondano i rossi e gialli, tra cui i famigerati PETROLATUM e DIMETHICONE :S  Vorrei trovare una crema per sostituirla, mi rendo conto che questa non fa bene 😦

Lo ricomprerò? : no
Lo consiglio? : no, inci pessimo!

4. Bottega Verde – detergente con olio di argan: era un campioncino, ma mi è durato una settimana (non si usa molto prodotto)! Mi è piaciuto tantissimo, conto di acquistarlo quando avrò finito il Lavera che ho appena comprato eheh XD E’ molto profumato e deterge con delicatezza lasciando la pelle morbida 🙂

L’inci mi ha sorpresa: nella prima metà già troviamo delle schifezze, e la seconda metà è un’ecatombe…  non so, mi verrebbe da dire di non comprarlo, però considerando il fatto che sta a contatto con la pelle per un paio di minuti scarsi e poi viene sciacquato… CONSIGLI?

Lo (ri)comprerò? : forse
Lo consiglio? : si, se NON badate all’inci

5. Yes To Carrots – burro per le labbra: senza dubbio il prodotto migliore della selezione: privo di parabeni e certificato come organico, una meraviglia 😀 ha un profumo molto tenue, e non sa di carote XD Idrata bene e a lungo 🙂

Che dire: un inci tutto verde, con gli ultimi 5 gialli (sono allergeni del profumo).. più consigliato di così!! 😀

Lo ricomprerò? : si, appena finisco quelli che ho 😀
Lo consiglio? : SIIII