I mules borchiati a tacco alto di Zara

I mules (o le mules? maschile o femminile?? illuminatemi) sono scarpe che non comprendo a fondo. C’è stato un periodo, quando ero alle elementari, che andavano tantissimo di moda, si chiamavano sabot e le avevo anche io (a tacco basso ovviamente). Poi sono fortunatamente sparite fino ad oggi. Ne sentivamo la mancanza?

Questa primavera ed estate se ne sono viste di tutti i tipi, dalla ciabattina rasoterra al sandalo altissimo, tutti accomunati dalla punta chiusa, generalmente piuttosto aguzza. Come sempre, ne sono stata ben alla larga perchè il mio 40 infilato in una scarpa senza tacco con pure la punta diventerebbe una pinna da sub… anche no!

Detto ciò, l’altro giorno stavo iniziando a immergermi nelle nuove collezioni che iniziano a spuntare sugli shop online e mi sono soffermata sulle nuove proposte calzaturiere di Zara: non ho visto per ora nulla di entusiasmante, ma è stata caricata solo una minima parte delle loro usuali collezioni chilometriche,

Una scarpa ha però attirato la mia attenzione: si tratta di un mule, per l’appunto, con caratteristiche che mi hanno fatta fermare a pensare se mi piacesse oppure no.

Innanzitutto il colore: bianco, generalmente considerato difficile da portare sulle scarpe chiuse per il temuto “effetto sposa”. Tuttavia, comprenderete bene che in questo caso le spose e i matrimoni proprio non stanno di casa.

La punta non è esageratamente allungata e la tomaia si estende leggermente ad abbracciare l’inizio del collo del piede: devo dire che il taglio obliquo mi intriga e mi piacerebbe vedere l’effetto indossate, purtroppo Zara non ha fornito le foto calzate.

Il tacco è un classico 7 cm, non troppo alto ma nemmeno un kitten. Dopotutto sono scarpe che lasciano piuttosto libero il piede e un’eccessiva altezza potrebbe causare problemi di stabilità. Non mi convince molto la forma, semicurva e rientrante, avrei preferito uno stiletto classico.

Infine le borchiette appuntite e argentate, il vero dettaglio che fa la scarpa, posizionate sopra fascette sottili a decorazione della tomaia.

Dopo tutta questa analisi vi chiederete: ma ti piacciono? La risposta non è così scontata: mi piace la forma, mi piacciono le borchiette, il tacco non molto ma bisognerebbe valutare l’insieme una volta indossate. Il colore, che non disdegno, potrebbe però limitare un pochino con gli abbinamenti, anzi in realtà è proprio il tipo di scarpa che mi crea dei problemi perchè davvero non saprei con che cosa metterla!

In caso voi non vi facciate scoraggiare dai mules, vi dico anche che la scarpa è in ecopelle e costa 49,95.

Ora ditemi, le mettereste? 🙂

Talk about: Statement shoes

Oggi richiedo la vostra opinione sulle cosiddette “statement shoes”, cioè quelle calzature che da sole fanno l’outfit.

Mi spiego meglio, parliamo di scarpe particolarmente estrose, colorate o particolari che riescono a rendere speciale anche l’abbigliamento più basic o monotono, proprio perchè attirano l’attenzione rispetto a tutto il resto.

Scarpe del genere non devono necessariamente essere folli, basta anche solo un particolare per renderle ‘fuori dal comune’.

Certo, non è il caso delle fantastiche decolletèes che vedete in foto qui sopra, e che hanno tutte le carte in regola per essere definite “statement shoes”. Si tratta ovviamente di un paio di Louboutin, il modello si chiama Keopump e, a detta del sito, si ispira al mondo egizio grazie alle borchie piramidali.

A me sono piaciuti il velluto cremisi (che Loubutin chiama “fig”, fico), la forma pulita e le borchiette multicolor unite agli strass, che creano una scarpa stravagante ma non importabile.

Se qualcuno volesse regalarmele, costano solo 995€ e si trovano qui.

Cosa ne pensate delle statement shoes, in particolare di quelle che vi ho proposto? 🙂

PittarelloRosso bad girly boots

xDSC_5284 - Copia

Era un po’ che non compravo scarpe.. poi sono entrata da PittarelloRosso e ho scoperto di non poter vivere senza un nuovo paio di stivaletti! Cercavo qualcosa di pratico e resistente: bandito lo scamosciato, troppo delicato e sporchevole d’inverno (specie per una come me che.. ehm.. salta ancora nelle pozzanghere XD). Volevo un pochino di tacco, che un paio di biker rasoterra li ho comprati l’anno scorso sempre da PittarelloRosso (questi qui) e quindi ecco la soluzione: tacco da 6,5 cm bello spesso e cattivo 😀

xDSC_5296

xDSC_5285

Sapevate del mio debole per le borchie vero? *.* E della mia passione per cinghie e fibbiette? beh, le due cose insieme son state amore a prima vista! Come potete intuire dalle foto, questi stivaletti sono in ecopelle nera piuttosto lucida. La fibbia superiore permette di allargare o stringere il gambale, così da infilare comodamente i jeans all’interno o più semplicemente adattandosi a un polpaccio non troppo sottile. Io ho utilizzato il buco più interno, quello più stretto, e mi sta ancora un pò largo di gamba… ma indossavo degli skinny quindi so di andare tranquilla anche con jeans meno aderenti.

Scattare queste foto ha richiesto pazienza: il tempo inizialmente non era dalla mia parte, ha fatto brutto per giorni.. poi finalmente una mattinata di sole mi ha graziata e allora via sul prato bagnato! XD Come sempre l’autoscatto è mio fedele amico, il che mi porta spesso a sperimentare le pose più strane perchè chissà mai che ne esca qualcosa di buono 😀 Poi ci prendo gusto e mi diverto.. e mi ritrovo con l’sd piena di foto del genere:

xDSC_5316 - Copia

Struccata, col maglione di casa e i capelli a caso! XD Massìììììì 😀

Che ne dite quindi, biker promossi o bocciati? ^^

PittarelloRosso: biker boots

DSC_3562

Ne avevo un disperato bisogno, lo confesso.
E confesso anche che li ho comprati prima che iniziassero i saldi, ma per 50€ scarsi si poteva fare XD

Perchè il problema è sempre lo stesso: trovi un paio di scarpe perfette, numero giusto, modello che ti piace e prezzo buono ma poi aspetti i saldi e regolarmente non le trovi più! (lo so che fate così anche voi, vi vedo annuire davanti al monitor del computer! 😀 )
Comunque, da PittarelloRosso ora sono iniziati i saldi con sconti fino al 60% e anche se questi biker li ho già comprati ciò non toglie che potrei fare altri acquisti ^^

DSC_3573

Ma parliamo degli ultimi arrivati nella mia scarpiera: biker boots nudi e crudi in ecopelle nera, punta rinforzata e impermeabili all’acqua; doppie cinghiette e borchie quadrate a decorare il tutto. Come non amarli?

Il prezzo convenientissimo è stato il colpo di grazia e sono felice di averli portati a casa 🙂  Sono comodi comodi anche grazie al tacco di un paio di centimetri (niente mal di schiena da scarpa rasoterra!).

DSC_3563

E voi avete ceduto al fascino ‘cattivo’ dei biker boots? 🙂