Finalmente è arrivato il crowdfunding di Biomed!

Come anticipato qualche mese fa (qui) finalmente Biomed ha aperto la campagna di crowdfunding per lanciare ben 17 prodotti nuovi, che accresceranno la linea esistente e permetteranno a ciascuna donna di trovare il match perfetto per le necessità della loro pelle. A dire la verità c’è voluto un po’ più del previsto ma l’importante è il risultato 😉

Biomed ha scelto la piattaforma Indiegogo per divulgare i benefici dei prodotti naturali per la cura del corpo per ridurre l´assorbimento di sostanze chimiche tossiche attraverso la pelle (sapevi che una donna media assorbe tramite cosmetici e prodotti per la pelle oltre 2kg ogni anno di sostanze potenzialmente cancerogene e nocive alla salute!?).

Fino al 22 settembre avremo l’opportunità di acquistare delle gift card da utilizzare sul sito Biomed beneficiando di forti sconti, sia nell’immediato che per acquisti futuri.

Ecco il link:  https://igg.me/at/biomedorganics

E’ un’opportunità interessante, pensate di approfittarne? 🙂

Psp #77: August

1 . DM – Sun dance sensitive sonnenbalsam 30 spf: crema solare fattore di protezione 30, specifica per pelli sensibili. L’avevo iniziata lo scorso agosto quindi l’ho finita negli ultimi 2 mesi per prendere il sole sul balcone. Si spalma bene ma è molto bianca e purtroppo mi ha macchiato un paio di costumi. Non mi sono però scottata. Tuttavia, le creme che lasciano macchie non possono trovare la mia approvazione.

La consiglio: no
La ricomprerò: no

2 . Olivella – Face&body soap: sapone liquido che ho portato a casa dal Cosmoprof. Contiene ingredienti naturali e olio d’oliva, è senza parabeni ed è dermatologicamente testato. Al mio fidanzato è piaciuto da impazzire (mi implora di comprargliene un altro), io invece l’ho trovato un po’ troppo sgrassante, la mia pelle tirava un po’ dopo l’uso.

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: si

3 . Garnier Fructis – shampo secco Cucumber fresh: ennesimo shampo secco della mia collezione, questo contiene agenti purificanti ed estratto di cetriolo. Pulisce bene i capelli ma per me ha un grosso limite: l’odore. Se lo annusate “da chiuso” è fresco e leggero, ma quando lo spruzzate è talmente forte che attacca in gola.. arieggiate bene i locali! Per me è no.

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

4 . Biomed – Body firmer: review e inci qui.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

5 . Tony Moly – Maschera I’m Real al riso: queste maschere non finiscono mai. Continuo a ripetere la stessa cosa, sono belle fresche, troppo imbevute e non hanno alcun particolare effetto. Questa prometteva di ripulire la pelle. Mah!

La consiglio: no
La ricomprerò: no

6 . Rituals – Shampoo Ritual of Sakura: avevo comprato da Sephora una box con dei prodotti in travel size di Rituals, per provare qualcosa del marchio. Questo shampoo nutriente contiene estratto di riso e fiori di ciliegio. Ha un inci pessimo, ma non mi ha creato fastidi con la dermatite, inoltre il profumo è fantastico!

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

7 . Bath&Body Works – Shampoo white citrus: faceva parte del kit cortesia dell’albergo in cui avevo alloggiato a New York. E’ troppo piccolo per poter fare una recensione, però aveva un buon profumo e lavava bene.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

8  e 9 . Himalaya Herbals – dentifrici Complete Care e Sensi-Relief: due minitaglie che arrivano dal Cosmoprof. Quello rosa è specifico per denti sensibili e non mi ha creato fastidi, ma nemmeno l’altro in realtà. Hanno uno strano colore bianco-grigiastro ma puliscono bene e sono 100% vegetariani e senza parabeni. Potrei valutare l’acquisto della fullsize ma dipenda dal prezzo.

Li consiglio: si
Li ricomprerò: si

10 . Marc Jacobs – mascara mega lash volumizing: minisize thanks to Sephora. Separa bene le ciglia ma non ho visto alcun effetto volumizzante ad essere sincera.

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

11 . Davines – maschera capelli The Wake-Up Circle: l’ho portata a Cuba per riparare i capelli che sarebbero stati stressati da mare e sole. Fa bene il suo lavoro, ha un buon profumo e contiene argilla viola ed estratto di rodiola. Devo informarmi sui costi della full size, è davvero un buon prodotto.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

12 . Bottega Verde – SOL spray protettivo capelli: altro residuo dell’anno scorso (ma non ha spf quindi siamo più clementi). E’ uno spray per proteggere i capelli dalle agressioni di sole, mare e vento. Contiene proteine del grano e betacarotene. Sono sempre scettica su questi protettivi, però è una coccola a cui non rinuncio.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

13 . Balea – Weisser Tee & Kirsche Maske: maschera alla ciliegia. Ha un buonissimo profumo e si assorbe mentre è in posa. Io comunque la risciacquo dal viso, che dopo l’uso appare morbido e nutrito. La mezza bustina permette 2-3 applicazioni.

La consiglio: si
La ricomprerò: si

14 . Balea – Augen und lippenmaske: maschera per contorno occhi e bocca, che uso solo per gli occhi. é densa ma si assorbe, lasciando l’area di applicazione nutrita. E’ un buon prodotto ma la bustina è divisa in 4 mono-dosi, ciascuna delle quali però permette un numero incalcolabile di applicazione perchè basta veramente poco prodotto! Insomma trovo il formato poco pratico.

La consiglio: si
La ricomprerò: no

15 . Eksperience – maschera idratante nutriente: contiene Aquamaris Complex, costituito dalle alghe chondrus&fucus insieme ad oligoelementi. Ha un odore strano e ungente, e non mi ha soddisfatta in quanto a nutrimento dei capelli. Anche questa arriva dal Cosmoprof.

La consiglio: no
La ricomprerò: no

Biomed lancia una campagna crowd-funding con tante novità

Vi ricordate di Biomed? Si tratta di prodotti cosmetici tedeschi naturali e io ho avuto il piacere di poter provare alcune referenze negli ultimi tempi: non tutto mi è piaciuto allo stesso modo, vi lascio i link alle review:

  • First aid face cream (crema viso lenitiva): review qui
  • Ingrow gone (lozione anti peli incarniti): review qui
  • Body firmer (crema corpo rassodante): review qui

Torno a parlarvi di quest’azienda perchè sta per essere lanciata in questi giorni una nuova iniziativa che riguarda il crowd-funding, cioè un metodo di finanziamento collettivo che in cambio di un sostegno economico permette di pre-acquistare ciò che verrà prodotto tramite il denaro raccolto. Esistono varie piattaforme che permettono il crowd-funding e Biomed ha scelto Indiegogo.

Questa campagna ha lo scopo di lanciare ben 17 nuovi prodotti e sarà attiva per 30 giorni, durante i quali i vari cosmetici Biomed saranno acquistabili con sconti compresi tra il 50% e il 70%, un’occasione davvero ghiotta!

Il numero di pacchetti in vendita sarà però limitato, perciò non appena avrò notizia dell’inizio della campagna (indicativamente tra il 9 e il 12 di aprile) sarà mia cura informarvi subito… potrebbe essere davvero un’opportunità da non perdere ^^

Avete mai provato i prodotti Biomed? 🙂

Biomed – Body Firmer cream

Lo scorso luglio ho ricevuto in prova alcuni prodotti dell’azienda tedesca Biomed (qui il mio post introduttivo) e pian piano li sto usando tutti: non sarò particolarmente veloce nelle recensioni ma sono dell’opinione che un prodotto, crema o trattamento che sia, ha bisogno di tempo per essere valutato e per mostrare se e come produce effetti.

Oggi vi parlo quindi di Body Firmer, una crema corpo ad azione rassodante – il nome in sè era abbastanza esplicativo.

Body Firmer è una crema naturale al 98,9%, testata clinicamente e dermatologicamente e specifica per le pelli sensibili. Contiene burro di karitè, olio di avocado e aloe vera che svolgono un’azione nutriente della pelle, e Dermochlorella DG, un estratto di microalghe verdi Chlorella Vulgaris, ricche in aminoacidi e oligopeptidi che stimolano la produzione di collagene, elastina e sebo.

La confezione, come potete vedere, è molto essenziale ed è composta da un tubo di plastica opaca bianca, semirigido, con impresse le informazioni principali. Il tappo è a scatto e la chiusura salda; il foro erogatore è di medie dimensioni ma dal momento che la crema all’interno è piuttosto densa non rappresenta un problema.

La crema, per l’appunto, ha una consistenza densa ma una texture simile ad un gel. E’ bianca e piuttosto inodore.

Mentre la si spalma sul corpo (io privilegio le zone di pancia, fianchi e cosce, considerata l’azione rassodante) si nota che in principio tende a lasciare le strisce bianche, come alcune creme solari per intenderci, ma è sintomo che dobbiamo solo insistere un po’ di più col massaggio per permetterle di essere assorbita. Come ormai sappiamo, nessuna crema fa miracoli da sola, ma è anche l’azione meccanica dei massaggi che aiuta a rassodare un po’ la pelle – posto che un’alimentazione sana e il costante esercizio fisico fanno ben più di una crema.

Mi è piaciuta? Mah allora, tendenzialmente direi di si. Non ho visto miracoli (ma questo è il discorso che facevo poche righe fa) ma un pochino di rassodamento mi è sembrato di vederlo. Tuttavia ho trovato questa crema un po’ laboriosa da applicare e soprattutto, anche qualche ora dopo averla messa, continuavo ad avere la pelle appiccicaticcia, come se non avesse del tutto assorbito il prodotto.

Qui sopra trovate l’inci, in caso foste interessati.

Info tecniche: la crema Body Firmer viene venduta nel formato a tubo da 150 ml, ha un pao di 6 mesi (che continuo a ritenere troppo corto per un prodotto del genere) e sul sito del brand viene venduta al prezzo di 20 Euro.

Avete mai provato i prodotti Biomed? che rapporto avete con le creme rassodanti? 🙂

I tuoi regali di Natale con Biomed!

Ancora alla ricerca del regalo giusto di Natale? vi vengo in aiuto proponendovi i prodotti Biomed, che avete avuto  modo di conoscere in alcuni dei miei post passati (qui, qui e qui).

In occasione di questo Natale, Biomed mi ha omaggiato di un codice sconto per tutti i miei lettori:

CHRISTMAS17

con il quale avrete subito uno sconto di ben il 30% su ordini di importo pari o superiore a 50€! Il codice sarà attivo fino alla fine di gennaio.

Cosa aspettate? potete accedere direttamente al sito di vendita dei prodotti tramite questo link affiliato:

.
Non appena entrerete nel sito, che vi apparirà in tedesco, impostare l’italiano è facilissimo: basta cliccare sulla bandiera tedesca in alto a destra e selezionare quella italiana ^^
Regalerete (o VI regalerete) le coccole di bellezza Biomed? 🙂

Biomed – Ingrow gone

Come promesso, eccoci alla seconda review dei prodotti Biomed Organic Skin Care! Ho avuto la possibilità di testare un prodotto un po’ “strano”: si chiama Ingrow Gone ed è una lozione per il corpo che è formulata per combattere i peli incarniti già esistenti e contrastarne l’insorgere.

E’ un prodotto a base di acido salicilico, acido lattico, acido glicolico, acido malico e acido citrico: come potete notare, l’alta concentrazione di questo mix di acidi è alla base della formulazione dell’Ingrow gone. E’ grazie a tali componenti che il prodotto svolge il suo compito: l’effetto è quello di un peeling chimico che elimina lo strato superficiale della pelle e fa quindi fuoriuscire i peli incarniti.

L’utilizzo costante di Ingrow gone non permette quindi alle cellule morte di stratificarsi e bloccare i peli sottopelle, per questo motivo è buona norma applicarlo dopo ogni seduta di depilazione.

La confezione è molto semplice e lineare, come tutti i prodotti Biomed: un flaconcino di plastica bianca opaca recante tutte le scritte con le informazioni d’uso. Il tappo grigio a contrasto è a vite e nasconde un forellino per l’erogazione del prodotto: il foro non ha alcun sistema di ritenuta quindi il prodotto uscirà non appena la confezione viene inclinata. Lo sottolineo perchè mi è capitato le prime volte di premere anche la confezione e ho erogato decisamente troppo prodotto!

La lozione contenuta all’interno è liquida e trasparente: io solitamente la verso sul palmo delle mani e poi la applico sulla zona interessata, frizionandola fino a completo assorbimento.

Una nota sull’odore: sa molto di alcool, che tra l’altro è il primo ingrediente dell’inci, quindi attenzione durante l’uso!

Veniamo infine alla mia esperienza: sono ormai circa a metà della confezione e non ne sono molto soddisfatta. Premetto che non ho particolari problemi di peli incarniti, anche se il silk-epil a volte me ne provoca qualcuno sulle gambe. Anche applicando questa lozione non ho notato cambiamenti nell’insorgenza dei peli incarniti… ovviamente ricordo che tutti i prodotti funzionano in modo diverso da persona a persona, perciò non è scontato che una cosa che su di me non ha effetto risulti invece molto performante su di un’altra!


Qui sopra trovate l’inci con tutti gli ingredienti.

Qualche info pratica: Ingrow gone di Biomed è disponibile in un solo formato da 90 ml, ha un pao  di 12 mesi e un costo di 20€ sul sito dell’azienda (qui).

Avete mai provato i prodotti Biomed? Avete qualche prodotto relativo al post-depilazione da consigliarmi? 🙂