Di fiere, ban cosmetici e vita vissuta

Iniziamo questo lunedì con un post un po’ diverso, un post di vita vissuta che comunque sconfina nel beauty.

Ragionavo l’altro giorno sul fatto che mancano solo 7 giorni al Cosmoprof di Bologna, la fiera dell’estetica più attesa da tutte le appassionate italiane del mondo della bellezza (e dagli operatori del settore, ovviamente). Anche quest’anno ci andrò e ci resterò tutto il weekend, così da potermi godere per bene la fiera senza correre troppo – perchè comunque un po’ di corsa lo si è lo stesso, è talmente grande che non si fa in tempo a vedere tutto.

Anche quest’anno ci andrò con le mie compagne di scorribande dell’anno scorso, Jess, Francy, Fefy e Marty. Spero che la parte logistica si riveli meno difficoltosa dell’altra volta ma sono poco ottimista su questo particolare aspetto XD

Mi collego quindi al secondo argomento di questo post-sproloquio: da circa dicembre, quando ho prenotato tutto il necessario per andare a Bologna, mi sono messa volontariamente in ban cosmetico. Per chi non avesse familiarità col termine, si tratta di un divieto spesso autoimposto di fare qualcosa, nel mio caso di comprare cosmetici: infatti si torna a casa dal Cosmoprof con tonnellate di prodotti nuovi, perciò mi è sembrato ragionevole prepararmi in anticipo e razionalizzare gli acquisti così da non trovarmi con un eccessivo surplus di prodotti (….come se già non ci fosse! ma questa è un’altra storia).

Sono stata molto brava questa volta, non ho mai sgarrato se non per una maschera occhi in limited edition e degli acquistini-ini-ini per le mie donne del Cosmoprof 😀 (ma loro non ne sanno nulla e ora saranno curiose eheheh).

Finiamo con qualcosa che, contrariamente a quanto detto all’inizio, non c’entra con l’ambito beauty 😉

Volevo raccontarvi qualcosa di più sulla mia vita: continuo a lavorare a Milano nell’ambito della consulenza in proprietà industriale (più che altro per quanto riguarda i marchi), continuo ad arrampicarmi sui pali a pole dance e a farmi male (di tanto in tanto) alternando momenti di euforia come quello in foto a momenti di disperazione e frustrazione perchè certe cose continuano a non venirmi… Ah e intanto cerco casa col mio fidanzato, una ricerca che praticamente si è trasformata in un secondo lavoro!

Questi erano dunque degli aggiornamenti vari su di me, la mia vita e il mondo connesso al blog… voi cosa mi raccontate? 🙂

Dragon’s Loyalty Award

image140

Sono stata nominata! Francimakeup mi passa il testimone di questo tag dallo strano nome e la ringrazio molto. Ecco le solite regole:

  • inserire il logo del premio
  • ringraziare chi ci ha nominato
  • raccontare 7 cose di sè stessi
  • nominare altri 15 blog

No dai, quindici??? ma neanche XD Cominciamo va!

  1. Lavoro in duty free a Malpensa da ormai due anni, mi piace come ambiente perchè mi dà l’opportunità di tenere esercitato l’inglese e mi piace lavorare a contatto col pubblico.
  2. Mi sono laureata a marzo in Giurisprudenza ma non ho intenzione di fare l’avvocato, ebbene si. Diciamo che sei anni fa avevo le idee un po’ diverse…
  3. Mi piace un sacco indossare i rossetti, di qualsiasi colore e finish. Il mio ragazzo li odia. E’ talmente frustrante! XD
  4. Mi sono auto-imposta un ban cosmetico, ho davvero troppa roba in giro da finire.. e un sacco di scorte. Poi oggettivamente ho notato che faccio più fatica a comprare dato che sembra tutto ‘già visto’! (meglio)
  5. Ho iniziato da un mesetto a studiare russo. E’ difficile, con quella strana scrittura e quei suoni strani. Però la struttura assomiglia al latino, quindi si può fare 🙂
  6. Anche quest’anno continuo a fare pole dance. Ah già, devo ricordarmi di scrivere un altro post a tema vacanze+pole.
  7. Siccome questo mese sto lavorando meno ne sto approfittando per leggere. Sto letteralmente divorando le mie scorte librarie… questo vuol dire che tra un po’ sarà ora di shopping *.*

Come già anticipato, non taggo nessuno anche perchè siete state taggate un po’ tutte! Ma vi chiedo di lasciarmi scritte nei commenti due o tre curiosità su di voi 😉