Le ballerine pelose di Repetto

Beh, innanzitutto… BUON ANNO! Ricominciamo la pubblicazione e la prima cosa che vorrei farvi vedere e di cui vorrei discutere con voi è un paio di scarpe.

Durante queste vacanze natalizie stavo passeggiando per il centro di Como, in una ventosissima e freddissima giornata, quando in una vetrina mi imbatto nelle ballerine della foto sopra.

Conoscerete tutti senz’altro Repetto, storico brand di ballerine (e non solo), ma sono convinta che le ballerine pelose vi mancavano!

Si tratta del modello Cendrillon, con sottopiede in pelle di pecora bianca, fodera in tela di cotone ecrù e suola esterna in cuoio di culatta (la parte migliore del pellame, è con questa che si possono fabbricare suole resistenti). La tomaia all’esterno è ricoperta di pelliccia ecologica bordeaux, e sul davanti campeggia il classico fiocchetto.

Di certo attirano l’attenzione, dato che sembra di avere addosso delle pantofole da casa e non delle fini ballerine…

Ma ditemi, voi spendereste 225 euro per delle ballerine in ecopelliccia? Se si, potete acquistarle comodamente dal sito ufficiale qui. 🙂

Verso i saldi: scarpe lilla e lavanda

Meno di due settimane ai saldi! Quest’anno, causa il poco tempo del weekend, mi sto preparando un piano di battaglia fatto di ricognizioni online, appunti di prezzi e foto, così da arrivare preparata e non prendere fregature inaspettate.

Nei miei giri online ho notato che questa primavera sono stati proposti diversi modelli di calzature declinati in un lilla e lavanda pastello. Si tratta di un colore ahimè non semplicissimo da abbinare, ma molto delicato e capace di dare un tocco soft e non scontato anche ad un outfit total black.

Siccome però non è una tonalità che usiamo ogni giorno, mi è sembrato un peccato comprare a prezzo pieno: quale migliore occasione dei saldi, dunque, per concedersi uno sfizio senza troppi sensi di colpa?

Nella foto sopra potete vedere alcune proposte che ho selezionato:

1 . Sneakers di Levi’s, modello Malibu S: perfette per i look più casual e effortless, in tela lilla e para bianca (44,99 € su Zalando qui).

2 . Decolletées Barca: forma classica e tacco 7 in camoscio (99 €, qui).

3 . Decolletées Aldo, modello Stessy: ormai un evergreen del brand, declinato in ecopelle lucida (79,99 € su Zalando qui).

4 . Sneakers H&M: in satin con mega fiocco sulla tomaia (24,99 € qui).

5 . Sandali Aldo, modello Cally: sandalo minimal con tacco a stiletto (64,99 € su Zalando qui).

6 . Decolletées Doothy Perkins, modello Essie: le slingback di moda adesso, dalla forma un po’ vintage e tacco 8 cm (31,99 € su Zalando qui).

7 .  Sandali Asos, modello Taiya: con comodo tacco largo da 5,5 cm, per stare comode (38,99 qui).

8 . Ballerine Pretty Ballerinas, modello Ipnotic: in pelle con fiocco in corda (129,99 € su Zalando qui).

Ma a voi il lilla piace? comprerete scarpe lilla coi saldi? 🙂

Scarpe Zara – autunno/inverno 2017/8

Fa strano parlare di scarpe autunnali ad agosto, ma d’altronde è proprio col finire dei saldi che le nuove collezioni avanzano prepotentemente sugli scaffali dei negozi.

Zara non fa eccezione e come ogni anno propone una nutrita schiera di proposte di calzature che promettono di andare incontro ai gusti di un pubblico molto variegato.  Non solo tacchi vertiginosi ma anche mezzi tacchi (alcuni molto bon ton, altri più particolari) e ballerine dal gusto stravagante.

La selezione qui sopra mostra solo alcune delle scarpe con mid-heels che potete vedere sul sito di Zara, oltre che nei negozi. Sono stata molto colpita dalla grande varietà di stampe e colori che è stata proposta quest’anno, tanto che non escludo di far posto ad un paio di scarpe stampate nella mia scarpiera!

Anche il reparto ballerine è piuttosto ben fornito: nella selezione qui sopra ho scelto di mostrarvi qualcosa di un po’ più insolito, perchè diciamocelo, di ballerine lisce nere siamo piene tutte! Via libera allora ai dettagli preziosi e alle silhouette audaci per vivacizzare anche gli outfit invernali più noiosi.

* * *

La collezione Zara scarpe ovviamente prevede molti altri modelli, dagli stivali alle ciabatte pelose. Di certo quest’autunno non ci si potrà annoiare!  Mi riservo di vedere di persona qualche modello per capire se la qualità sarà questa volta perlomeno sufficiente – purtroppo spesso Zara propone design accattivanti ma di fattura pessima (scarpe durissime!).

Vi farete tentare da qualche calzatura firmata Zara?

Talk about: Lace-up flats

lace up

Eccoci di nuovo ad un post – discussione: l’argomento che oggi vi propongo sono le ballerine coi lacci / stringhe, anche chiamate lace-up flats.

Ultimamente spopolano sui social, instagram in primis, e i brand dimoda si sono adeguati… colossi del low cost compresi! D’altronde è cosa buona e giusta poter approfittare di un trend senza dilapidare uno stipendio.. e se l’anno dopo non useremo più quei capi ci sentiremo meno in colpa XD

Ordunque, queste ballerine sono anche carine, vezzose e potenzialmente si prestano a diversi abbinamenti. Cosa mi perplime quindi?

Se come me avete il 40 di piede, o giù di lì, capirete bene il problema… già la ballerina in sè è rischiosa, l’effetto pinna è dietro l’angolo, ma signore mie, queste sono A PUNTA. Non c’è scampo. Vietate alle over-38 (di piede). Tristezza, grazie.

Ma ditemi che ne pensate!! 🙂

Lolita Milano – autunno 2014

20140925_100442

Uno dei lati negativi del non frequentare più le lezioni è il trascorrere poco tempo a Milano e quindi non essere più informata delle novità presenti nei negozi (perlomeno delle catene che da me non ci sono). L’ultima volta ne ho approfittato per passare da Lolita Milano e ammirare le loro coloratissime ballerine.

Ho trovato una vetrina molto curata e simpatica, la cassettiera è carinissima! Inoltre ho notato qualche novità rispetto alla mia ultima visita: le ballerine con la stampa del pizzo e un modello in suede più morbido di quello classico.

20140925_100447

 

20140925_100510

20140925_100518

Ma non è finita qui: sapevo che già da qualche stagione Lolita Milano stava introducendo tipologie differenti di calzatura: scarpe col tacco, stivali, slippers.. Quest’anno pare siano tornati di moda gli anfibi e le scarpe stile Dr. Martens e il negozio ha deciso di proporre qualcosa per soddisfare anche la clientela più attenta alle mode..

20140925_100401

20140925_100412

Ammetto che non sono molto il mio genere ma quei fiorellini su sfondo nero hanno il loro perchè!

Vi piace questo nuovo trend? avete mai provato invece le classiche ballerine di Lolita Milano?

Salon de Genève 2014: staff

Ultimo post sul Salone di Ginevra, un post decisamente fuori dalle righe e un po’ polemico.
Se ve li siete persi, trovate gli altri due qui e qui.

Premessa: lavoro come hostess e promoter da qualche anno, so come funzionano le cose qui da noi (perlomeno zona Milano) e soprattutto leggo gli annunci delle agenzie. Da noi il tipico annuncio standard richiede: bellissima presenza, altezza minima 175, taglia massima 42, inglese fluente e possibilmente conoscenza di un’altra lingua. Ah e ovviamente viene richiesta la scarpa col tacco.

Quando a Ginevra mi son trovata davanti le hostess dei vari stand ho avuto una reazione tra lo sconvolto e il divertito: ragazze più basse di me (io sono un decentissimo 171), taglia variabile e anche non così magre come richiesto da noi, belline di viso ma niente di eccezionale e soprattutto il 90% erano in ballerine. Evidentemente fornite insieme alla divisa perchè erano tutte uguali, quindi non è che una è arrivata coi tacchi e poi si è portata le ballerine da casa come cambio per quando avesse avuto i piedi a pezzi.

Sono rimasta piacevolmente sorpresa di non trovare hostess (s)vestite al limite della decenza come purtroppo le manifestazioni automobilistiche ci hanno abituato… ma d’altro canto c’è da dire che a parte qualche mosca bianca le divise erano davvero bruttine, tristi, non donavano per nulla. Un tailleur classico sarebbe stato meglio!

Ecco qualche foto:

mix1

Parliamo degli orrendi pantaloni delle ragazze Audi, quel modello mortificherebbe anche il fisico di una modella!  Poi, non per essere cattiva ma la hostess in piedi Roding (ultima foto) proprio non me la spiego.

mix3

Ballerine, ballerine come non ci fosse un domani. Gli amici che erano con me (maschi) erano inorriditi XD Io più che altro mi chiedevo cosa fosse passato nella testa di chi ha deciso che le ragazze Land Rover dovessero vestirsi da contadinelle.. Non che i vestiti color senape della foto dopo fossero molto meglio.

mix2

Queste le salvo. Le migliori erano senza dubbio le hostess McLaren, col tubino nero e cintura dorata, fini ed eleganti. I vestiti bianchi (Fiat e Honda) vincevano nella loro semplicità.

Voglio mostrarvi anche i particolari di due scarpe (Lamborghini e Nimrod):

DSC_6262

Le prossime le ho notate perchè una era scalza, ok che sei dietro a un bancone ma se dietro non hai un muro dovresti evitare.. come dovresti evitare di metterti a 90  assumere pose troppo rilassate se hai un vestitino striminzito che lascia ben poco all’immaginazione. Devo sottolineare che i miei amici (maschi, ribadiamo) hanno trascurato il particolare delle scarpe.

DSC_6542

Concludiamo in bellezza, è davvero il caso di dirlo, perchè da Porsche c’era uno steward bellissimissimo. E’ stato soprannominato Bradley per via di una vaga somiglianza con Bradley Cooper XD Io molto casualmente l’avevo già incluso nelle mie foto, ma giuro, solo perchè era vicino alla nuova Panamera! (..non ci crede nessunoooo) Ma poi i miei amici mi han costretta a far la foto con lui, volevo morire ahahah

DSC_6323

 

E con questo post è davvero tutto per questa edizione del Salone di Ginevra! 😀

Light blue spring mood

Complice un mio acquisto durante i saldi ho cominciato a guardare con più interesse capi di abbigliamento e accessori azzurri. Non è un colore che amo particolarmente  ma ho notato che verrà proposto anche questa primavera 🙂 Mi sono concentrata su una tonalità tenue, pastello, un azzurro polvere delicato e romantico.

zara

Zara come sempre ci viene incontro con proposte alla moda e accessibili: una gonnellina svolazzante (39,95€) che fa subito primavera, una borsa ‘seria’ (49,95€)sdrammatizzata dal colore, un paio di ballerine con cinturini (27,95€) per correre comodamente da un impegno all’altro. Per chi preferisce i tacchi è presente una proposta piuttosto particolare con tacco grosso e allacciatura stringata sul davanti (69,95€). Infine come non dare uno sguardo anche al chiodo in pelle di questo meraviglioso color cielo? 🙂

stradivarius

 

Da Stradivarius ci si concentra prevalentemente sugli accessori: la statement necklace (12,95€) e il bracciale dall’allure rock (9,95€) danno un tocco in più anche all’ outfit piùsemplice. La decolletè pastello a punta (29,95€) è perfetta per chi non rinuncia ad un look bon ton anche sui tacchi, mentre per chi vuole restare coi piedi per terra vengono in soccorso le ballerine con fiocchetto e punta glitter (19,95€). Infine non si può non menzionare almeno una borsa, come questa con manici corti e chiusura a coulisse (25,95€).

Fall/winter 2013-14 Shoes

Signori, è arrivato il freddo.  Mi sono resa conto della cosa in tutta la sua drammaticità uscendo di casa il sabato mattina (ouch!) alle 7.15 (doppio ouch) per andare a lavoro (..e tre!). Ho appena cominciato a lavorare come promoter in duty free a Malpensa, che per i meno informati dista ben 10 minuti di macchina da casa mia 😀 Altra cosa che non so se sapete è che io *adoro* gli aeroporti, quindi lavorarci è fantastico.. certo, stare 6h in piedi sui tacchi ti toglie un pò la voglia di vivere, ma dettagli XD

Bando alle ciance, col freddo sono arrivate le nuove collezioni.. si si lo so, erano già arrivate un filino prima, ma suvvia..
Vediamo insieme che belle scarpine ci propongono i brand del nostro cuor 🙂

fw13 bata

BATA: partirei dai tronchetti in pelle bicolor bianchi e neri (99,90€), con la punta aguzza e il tacco da 9 cm. Li trovo davvero stupendi, ho un debole per il bianco ma d’inverno trovo sia meglio spezzarlo con qualcosa di più scuro ^^  Scendiamo di un centimetro e troviamo le deco maryjane in ecopelle nera, a punta e impunturate con delle borchiette (59,99€). A quota 7 cm abbiamo le deco in cavallino maculato, con oblò laterali e fiocchetto in punta che riprende il piping nero (49,99€). Le altre deco t-bar sono davvero carine: tricolori (nero, grigio, borgogna), a punta e con tacco alto 6 cm (39,99€). Infine le ballerine in pelle color cipria con borchie dorate e rivetti lungo la scollatura (29,99€).

fw13 mango

MANGO: tonalità portanti per il brand iberico saranno rosso, nero e nude. Per quanto riguarda il rosso spaziamo dalla ballerina in pelle con t-bar a catenella (59,99€) alla deco in tessuto tartan (39,99€), a quella in pelle lucida con captoe a contrasto (49,99€). Sul versante nero (e più casual) troviamo uno stivaletto scamosciato con zeppa e inserti in ecopelle (109,99€) e un  tronchetto basso scamosciato con incroci borchiati sul davanti (49,99€). Infine nella tonalità nude abbiamo una semplicissima deco scamosciata a punta con tacco a spillo, disponibile, ça va sans dire, anche in rosso e nero (49,99€).

fw13 zara

ZARA: last but not least approdiamo anche qui 😀 Ho trovato una deco nera a punta con cavigliera spessa (39,95€), modello più estivo se vogliamo ma certamente riutilizzabile con una calza coprente colorata a contrasto (vista ieri a Mxp, calza rosso fuoco! *.*). La seconda deco è grigia, scamosciata e si caratterizza per il cinturino asimmetrico che gira intorno alla caviglia (59,95€). Le ballerine blu elettrico sono carinissime col fiocchetto in punta e la parte di tomaia che sembra aperta è in realtà una retina sottilissima (59,95€). Infine uno stivale beige in ecopelle a tacco basso con la parte anteriore più alta rispetto a quella posteriore (49,95€).

Avete adocchiato qualcosa che vi interessa? 😀

New In: summer 2013

Un altro post di ultimi acquisti, sono incorreggibile XD

DSC_4690

Al mare ho fatto il pieno di orecchini: due paia in mmm pizzo? uncinetto? boh va bè lo vedete da voi XD Hanno entrambi degli strass applicati qua e là.. li adoro! stanno benissimo con l’abbronzatura (si, quel poco che ho preso!) e sono belli leggeri anche se grandi. Il paio centrale ha una struttura metallica su cui sono applicate pietre e strass sui toni dell’oro, arancione e rosso. Sono un pochino pesanti ma glielo si perdona, non sono stupendi?? *.*DSC_4689

Qualche acquisto beauty: un burrocacao al miele prodotto dai monaci camaldolesi che mi hanno portato i miei zii dalla toscana; un altro burrocacao al cocco (è profumatissimo!!) con un buon inci di Legami che avevo comprato alla Mondadori a Milano. Al Cad ho preso una lima di vetro di Royal Beauty (2,94 €) e sono curiosa di provarla, non ne ho mai avute di simili, e due smalti, il 128 di Essence (1,99 €) e  lo 019 Lasting Color Gel di Pupa (4,50 €). Infine il mio unico acquisto della nuova collezione Kiko, la matita automatica n. 06.

DSC_4691

Benedetti saldi. Da Ovs mi sono accaparrata queste ballerine nere glitterate con fiocco a soli 3 €. Devo aggiungere altro? 😀

DSC_4693

Infine prodotti per la skincare. Gel detergente esfoliante di Clinians, specifico per pelli miste, contenente acqua di mela e zinco. Salviettine Fria Baby (0,99 €, offertissima!) che intendo usare come struccanti, seguendo il consiglio di Veronica (La Rockeuse) che suggeriva questo utilizzo con le salviettine per neonati: contengono, tra le altre cose, aloe, olio di mandorle dolci, estratti di camomilla/calendula/avena.. e poi ci sono disegnati i pulcini sulla confezione *.* Crema viso Bottega Verde all’Argan del Marocco: sarebbe antietà ma io la userò come crema notte, mi ispira molto 🙂 E per ultimo il latte detergente Geomar (3,99 €) con fiore di Altea biologico e olio di mandorle, senza parabeni, siliconi nè coloranti.