#ibbloggers christmas wishlist

Caro Babbo Natale…

quest’anno wishlist atipica. Io ve l’ho detto 😉

Caro Babbo, vivere vicino a Milano è molto vantaggioso perchè si hanno a portata di mano grosso modo tutte le grandi catene reperibili, tuttavia ci sono un paio di cosette che vorrei chiederti.

1) Astra Make Up: esiste un solo monomarca a Todi (PG), per il resto ci dobbiamo affidare a qualche profumeria o ai santi cinesi, che però spesso rimangono indietro con le collezioni e non hanno tutto l’assortimento. Molto male. [sito, pagina Fb]

astra

2) Wjcon: qui siamo più fortunate, i punti vendita sono decine, ma parliamo della zona Milano. San Giuliano Milanese, wtf (senza offesa eh)? aprire nell’hinterland e non in città, il mio cuore piange lacrime amare ma sono fiduciosa che i grandi capi rinsaviranno. [sito, pagina Fb]

wjcon

3) Catrice: la distribuzione di questa marca (a differenza della sorella Essence) è davvero pessima. Buuuu! e dire che hanno dei prodottini davvero sfiziosi.. [sito, pagina Fb]

catrice

4) Lime Crime: mi sogno i loro prodotti ogni notte, son spettacolari in termini di resa e tonalità. E packaging, ma dettagli. ovviamente non si trova proprio in Italia, solo online. [sito, pagina Fb]

lime crime

5) Illamasqua: ancora peggio di Lime Crime, le spese dal loro sito sono un salasso ç.ç aprite una filiale, perdio!! Il brand è eccentrico e un pò costoso, ma secondo me ne vale la pena. [sito, pagina Fb]

illamasqua

6) Fyrinnae: una nuova scoperta (grazie Temptalia!) e una grandissima delusione, il sito è americano e dice che non spedisce in Italia. Ci privano di quegli stupendissimi cosmetici, che tristezza. [sito]

fyrinnae

7) NYX: hanno un solo monomarca in provincia di Reggio Calabria (certe scelte di marketing giuro non le capisco), per il resto è reperibile in sempre più profumerie, anche se io non ne ho mai viste.. sulla loro pagina Fb segnalano i punti vendita ma senza un elenco è complicato tenere il conto. [sito, pagina Fb]

nyx

Quindi Babbo, facciamo che per il 2014 ti attrezzi e ci fai trovare tanti bei nuovi negozi aperti, ok??
Love,

The Fashion Cat

Beauty purchases

Ecco cosa ho comprato ultimamente, beh diciamo negli ultimi 2 mesi 😀
Dato che sono ancora senza macchina fotografica, per un pò vi sorbirete delle *bellissime* foto dal cellulare!


Dunque:  dalla Essence ho preso un eyeliner in gel viola scuro, un ombretto in crema nero con brillantini (collezione Circus Circus), una matita-ombretto marrone (coll. Legends of the sky), da Kiko non ho resistito davanti a uno smalto verde acqua (n.342)  e a un eyeliner verde scurissimo (in saldo);  all’Upim ho comprato un rossetto Project bordeaux scuro e un mascara Deborah. Infine c’è un rossetto rosso acceso della MNY  e un altro mascara di Astra.


Qui sopra potete vedere l’eyeliner, ovviamente devastato dal pennello XD, e l’ombretto in crema con i suoi glitterini dorati. Negli swatches (in fondo al post) noterete come sono diversi una volta stesi! Sull’eyeliner nulla da dire, scrive bene e dura molto; l’ombretto invece è un pò fuffo: è difficile trovarne uno nero che scriva come si deve, e questo non fa eccezione! Una volta applicato è poco pigmentato e se si prova a rincarare la dose si rischia di asportare quanto già sulla palpebra -.-  Oltretutto l’applicazione è problematica, nel senso che è impensabile usare un pennello o un applicatore a spugnetta, l’unica soluzione è il dito 🙂

 

Questi sono gli scovolini dei due mascara: mentre quello di Astra è piuttosto normale, quello di Deborah è costellato di ‘puntine’ e percorso da una striscia elicoidale per tutta la sua lunghezza (ho cercato di regolare la foto per metterlo bene in evidenza, spero si noti un pochino!)

Il mascara di Deborah è l’Absolute Hi-Tech, e promette di volumizzare, allungare e definire: io e e mie ciglia stupide crediamo che definisca e faccia il suo lavoro da mascara, ma di volume e allungamento non ne vediamo molto!
Ha una consistenza più liquida del normale (l’ho preso apposta) ed non appesantisce troppo le ciglia (il mio problema principale).

Il mascara Astra è invece definito ‘Nero Intenso: mascara extra volume’, e anche qui il volume non so dove l’abbiano visto; tuttavia non è quello il motivo per cui l’ho preso, ma è invece la formulazione liquidosa..si, sono covinta che se un mascara è liquido mi fissi meglio la piega del piegaciglia 🙂 sono strana io? può darsi XD
Comunque questo costava sui 3-4€, quello Deborah sui 10€ o giù di lì.


Eccoli tutti swatchati: ho fatto del mio meglio per rendere i colori fedeli al vero, ma non ci sono riuscita del tutto ç.ç
I due eyeliner scrivono bene ma sono molto scuri: indossati tendono al nero, vi assicuro! Quello Kiko è mooolto liquido, c’è da diventar matti a metterlo perchè una seconda passata asporta la prima.
L’ombretto doppio Essence è meraviglioso: la parte più spessa ha dei glitterini finissimi, e una volta sfumato nemmeno si notano, mentre la punta fine è matt. E’ un bel marrone scuro, perfetto per l’angolo esterno dell’occhio 🙂
L’ombretto nero come vedete  non è particolarmente coprente, però ha dei bei riflessi 🙂 Sono riuscita a utilizzarlo sopra a un altro ombretto in crema, e in questo modo si stende meglio e resiste di più.
I due rossetti: il primo non è corallo XD è un rosso che tende al fuxia! e il secondo è un pò meno fuxia che nella foto, e sulle labbra è piuttosto scuro.

Per quanto riguarda la durata, devo dire che struccandomi la mano con un latte detergente normalissimo è venuto via tutto, ad eccezione degli eyeliner, per cui è stato necessario sfregare per bene! Ergo, sugli occhi meglio usare un bifasico, a meno di non voler scartavetrarveli per 5 minuti 😉