Amazon Fashion annuncia la collaborazione con Sarah Jessica Parker

Appassionate di Sex&theCity accorrete: la nostra beneamina Sarah Jessica Parker, che nel telefilm/film impersona Carrie Bradshaw, ha da pochi giorni annunciato che collaborerà nuovamente con Amazon Fashion, lanciando una collezione di scarpe in esclusiva per l’Europa.

Un anno fa, infatti, la medesima iniziativa era già stata avviata negli Stati Uniti, ricevendo un’accoglienza entusiasta da parte dei clienti.

Il prossimo autunno/inverno anche noi in Europa avremo la possibilità di acquistare un paio di scarpe in edizione limitata firmate dalla nota attrice e stilista.

La collezione sarà composta da scarpe col tacco, decolletées e stivali. Immancabile il modello di punta della collezione personale di Sarah Jessica Parker, la decolletée Fawn, in tre nuove ed esclusive colorazioni.

La collezione di scarpe in esclusiva per Amazon Fashion sarà caratterizzata da tre punti fermi: qualità, colori neutri e totale assenza di plateau (per la mia gioia!!).

Io non vedo l’ora di scoprire quali modelli faranno parte della collezione, e voi? 🙂

WYCON: Eyeshadow base

Un prodotto che dovrebbe usare chiunque si trucchi è il primer occhi: non c’è cosa più brutta a trasandata di vedere un ombretto divenuto disomogeneo sulla palpebra o, peggio ancora, che ha fatto quella fastidiosa riga di ‘accumulo’ di prodotto nella piega dell’occhio.

Negli anni ho testato diversi primer, approdando infine e un po’ per caso all’Eyeshadow base di WYCON.

Si tratta di un primer a penna in cui il prodotto fuoriesce da una spugnetta obliqua: la spugnetta presenta un taglio a croce sulla sommità e, ruotando la parte inferiore della confezione, si regola la quantità di primer che si può erogare.

Ammetto che non mi ha conquistata perché ogni scatto della base corrisponde a un tot di prodotto che fuoriesce, e spesso uno scatto solo è poco mentre due sono troppi per entrambi gli occhi. Molto meglio, a mio parere, i tubetti a pressione o con un applicatore da intingere.

Il primer si presenta di colore rosa carne e una volta steso sulla palpebra la uniforma senza risultare troppo evidente. Non ha un odore particolarmente percepibile.

Dalla descrizione sul sito si evince che dovrebbe essere resistente all’acqua: sinceramente non ho provato a testarlo sotto la doccia, ma ho comunque dei dubbi circa la sua tenuta acquatica. Infatti, la mia esperienza con questo primer non è stata idilliaca.

Il problema che ho riscontrato con l’Eyeshadow base di WYCON è che tende a non fissare completamente gli ombretti: la defaillance è tanto più evidente quanto più l’ombretto utilizzato è incline a ‘migrare’. Se l’ombretto di per sé tende a fissarsi, rimarrà saldo al suo posto. Se invece è uno di quegli ombretti che col passare delle ore tende a sbiadire, o a depositarsi nella piega dell’occhio, la tendenza negativa sarà solo in parte arginata, e a fine giornata vi ritroverete comunque con una riga di prodotto piuttosto evidente depositata nella piega dell’occhio.

Nonostante la mia esperienza quindi non sia stata del tutto soddisfacente, continuerò comunque ad utilizzare questo primer, relegandolo a quelle occasioni in cui non ho la necessità di molte ore di tenuta (circa mezza giornata regge, in generale).

Qui sopra potete vedere l’inci, per chi fosse interessato a consultarlo.

Il primer è venduto online e nei negozi fisici a 4,90€. Il pao è di 36 mesi mentre non è indicata la quantità di prodotto contenuta.

Avete provato l’Eyeshadow base di WYCON? Come vi siete trovate? 🙂

Bottega Verde: le nuove acque profumate

D’estate, complice il caldo e l’afa, può capitare di non tollerare più i classici profumi che si usano durante l’anno: capita anche a voi?

La soluzione per chi non vuole comunque rinunciare ad indossare una fragranza può essere trovata grazie alle acque profumate, più leggere e ad alto contenuto acquoso, come suggerisce il nome.

Anche Bottega Verde fornisce alcune proposte interessanti in tema: quest’anno una novità è sicuramente rappresentata da una linea composta da cinque acque profumate, ognuna caratterizzata da una profumazione ed un effetto diversi.

Vediamole più nel dettaglio:

Essenza d’acqua rinfrescante corpo – Fior di Sale: rinfrescante e “vacanziera”.

Testa: Pompelmo, Pesca Bianca, Verde di Foglia.
Corpo: Peonia, Boccioli d’Arancio, Gelsomino Sambac.
Fondo: Caramello, Patchouli, Muschio Bianco.

Essenza d’acqua rinfrescante corpo – Uva Rossa: rinfrescante ed energizzante.

Testa: Limone, Fresco accordo Uva Rossa, Pesca Vellutata.
Corpo: Accordo Acquatico, Petali di Gelsomino.
Fondo: Muschio Bianco, Vaniglia, Accordo Ambra Bianca, Patchouli, Legno di Cedro.

Essenza d’acqua rinfrescante corpo – The verde: rinfrescante e rivitalizzante.

Testa: limone, arancio, salvia e timo.
Corpo: rosa, gelsomino e bouquet di spezie.
Fondo: the, legni pregiati, ambra e musk.

Essenza d’acqua rinfrescante corpo – Acqua di cocco: rinfrescante e addolcente.

Testa: Mela, Acqua di Cocco, Ribes nero.
Corpo: Fiori d’Arancio, Gelsomino.
Fondo: Legno di Sandalo, Vaniglia, Latte di Cocco.

Essenza d’acqua rinfrescante corpo – Limone e Agrumi: rinfrescante e frizzante.

Testa: Limone,Mandarino,Arancia,Bergamotto.
Corpo: Cedro, Zenzero, Iris,Pesca,Tropicalone.
Fondo: Accordo Muschiato, Vaniglia, Orcanox, Lorenox.

Tutte le cinque acque profumate di Bottega Verde sono disponibili sul sito online e nei negozi monomarca nel pratico formato travel friendly da 100 ml, in spray. Il costo è di 13,99€ ma potete trovarle scontate a 6,99€ per l’offerta lancio!

Vi farete tentare dalla leggerezza delle acque profumate estive? 🙂

Biomed: codice sconto!

Torno velocemente a parlarvi di Biomed Organic Skin Care (qui il post preview completo) per informarvi che l’azienda ha messo a disposizione dei miei lettori e lettrici un codice sconto 🙂

Il codice sconto è valido su tutto il sito www.biomedorganics.de  e dà diritto a ben il 30% di sconto! Quando aprite il sito non spaventatevi perchè è in tedesco… cliccate sulla bandierina italiana che vedete sulla destra e visualizzerete la versione italiana.

Il codice è inseribile al momento del check-out, prima di pagare, digitando d4fd8351c3.

L’offerta del 30% di sconto si attiva con una spesa minima di 29,99€ ed è valida fino all’11 settembre 2017.

Farete qualche acquisto?? 🙂

Talk about: Keychains

Oggi parliamo di… portachiavi.

Può sembrare un argomento noioso ma aspettate a dirlo. Pensateci un attimo: quante volte vi è capitato di regalarne o riceverne (solitamente piuttosto bruttini)?

Tutto questo ha a che fare con la moda perchè da un po’ di tempo tutti i brand hanno inserito nelle loro collezioni di accessori anche i portachiavi. Io stessa ogni anno mi innamoro di almeno una proposta, solitamente firmata Furla.

Ma oggi vi presento il sogno di ogni shoes addicted che si rispetti: il portachiavi a scarpa! E che scarpa, stiamo parlando di decolletées a tacco altissimo, nello specifico le Blade di Casadei.

Queste scarpe dallo stiletto assassino sono il sogno proibito di molte ragazze, e ormai esistono in un’infinità di varianti di materiali, stampe, modelli.

Il portachiavi riproduce il modello classico, la decolleté tacco 12 in vernice. Vista così sembra solida e ben fatta, con dei dettagli piuttosto rifiniti e realistici.

Perchè tutto questo parlare, mi chiederete. E’ presto detto: la cosa che mi lascia perplessa è il prezzo, pari a soli 150€. Avete letto bene, centocinquanta euro. Il sito riporta la dicitura “ottone finitura oro” ma comunque, a mio parere, è follia spendere una cifra del genere per un oggetto che andrà a cozzare ripetutamente con le chiavi e con tutto quello che abbiamo in borsa, probabilmente rovinandosi dopo poco.

Ma ditemi, voi lo comprereste? 🙂

Biomed: preview prodotti in prova

Oggi vi parlo di Biomed  Organic Medical Skin Care, un’azienda tedesca che in patria è leader nel settore dei prodotti medici e naturali ma che vende in tutta Europa, Italia compresa.

I prodotti Biomed sono clinicamente e dermatologicamente testati, sono formulati con un’altissima percentuale (98,9%) di ingredienti naturali e non contengono parabeni, olii essenziali nè profumi sintetici. Sono prodotti vegani e non testati sugli animali. Scoprite di più su quest’azienda sul loro sito web.

VEIN VANISH (30€)

Immagino che tutti saprete cosa sono le vene varicose e avrete visto sulle gambe di qualche sfortunata una serie di capillari ben evidenti che spiccavano sulla pelle: nel mio caso, mia mamma soffre di questo inestetismo da tantissimi anni e perciò sono abbastanza abituata all’aspetto delle sue gambe. Tuttavia, è evidente come non sia un problema di poco conto perchè influisce moltissimo sull’aspetto generale della donna e sulla percezione che ha di sè.

Ecco perchè sono stata molto contenta di ricevere in prova Vein Vanish, o meglio, lo è stata la mia mamma 🙂

Grazie a uno speciale mix di ingredienti (tra cui la Dermochlorella DP), questa lozione stimola le fibre di collagene e aiuta ad inibire le cause che scatenano il formarsi delle vene ‘di ragno’ (per una spiegazione più ricca di tanti termini difficili vi rimando qui).

I risultati promessi sono:

−Fino al 64% di diminuzione del rossore delle lesioni in 28 giorni
−Fino al 77% di diminuzione del rossore delle lesioni in 84 giorni
Vedremo cosa ne penserà mia mamma, se confermerà queste previsioni!

INGROW GONE (20€)

Altro problema molto fastidioso che affligge molte di noi: i peli incarniti. Che voi facciate la ceretta, il silk epil o utilizziate il rasoio, i malefici peli incarniti sono sempre lì ad aspettarvi. Personalmente sono un’appassionata di scrub e ne faccio tutte le settimane ma nonostante queste piccole attenzioni mi capita comunque di avere dei peletti incarniti qua e là, soprattutto in corrispondenza delle tibie.

Ingrow gone è un prodotto che grazie all’acido salicilico previene la comparsa dei peli incarniti, aiuta ad eliminare quelli già presenti e, in caso utilizziate il rasoio, riduce le bruciature e protuberanze causate da questo metodo.

Non vedo l’ora di cominciare a testarlo per vedere se effettivamente mi aiuta a risolvere questa piccola scocciatura!

BODY FIRMER (20 €)

Qui arriviamo al pezzo forte, a un prodotto che stuzzicherà la vostra curiosità perchè riguarda un problema comune: alzi la mano chi è fan delle creme rassodanti! Sia chiaro, nessuna crema è miracolosa e il rassodamento sarà tanto più evidente quanto più sarà associato ad una dieta equilibrata e a del sano esercizio fisico.

Come agisce questa crema? Innanzitutto ritroviamo la Dermochlorella DP che stimola la produzione di collagene nei tessuti, aiutando a rassodare, che unita al burro di cacao contribuisce a donare elasticità alla pelle anche in caso di smagliature. Infine un mix di burro di karitè, olio di avocado e aloe vera nutre la pelle e la idrata.

Non appena avrò terminato la crema che sto usando per il medesimo scopo passerò subito all’azione con questa!

FIRST AID FACE CREAM (20 €)

Infine un’altra scelta saggia: una crema viso che però non escludo di utilizzare anche altrove, che protegge e idrata a fondo le pelli sensibili.

Contiene uno speciale composto, il SymSitive® 1609, che aiuta a eliminare i sintomi delle pelli sensibili con un duplice effetto istantaneo calmante e lenitivo, unito a una riduzione visibile dei sintomi associati (prurito e bruciore) resa possibile anche grazie alla presenza dell’aloe vera e dell’olio di jojoba.

* * *

Insomma, le premesse per essere degli ottimi prodotti che trattano problematiche ed inestetismi diffusi su larga scala ci sono e non appena avrò testato a sufficienza ciascuna referenza ve ne parlerò più approfonditamente.

Nel frattempo voi rimando alla pagina web, facebook, instagram del marchio Biomed. Potete inoltre acquistare comodamente i prodotti Biomed su efarma.it che è rivenditore multimarca piuttosto fornito.

Avete mai sentito parlare dei prodotti Biomed  Organic Medical Skin Care? Quale vi incuriosisce di più tra quelli che vi ho presentato? 🙂

 

 

Beauty tips for summer

L’estate è finalmente davvero iniziata e ho pensato che potesse essere utile condividere qualche consiglio riguardante la conservazione e il trasporto del make up durante le vacanze.

  1. Attenzione alla temperatura in casa. Il caldo velocizza il processo di deperimento non solo degli alimenti ma anche sei cosmetici. Particolare attenzione va fatta per i prodotti in crema (ombretti, blush, illuminanti) ma anche per i rossetti, che rischiano di irrancidire o sciogliersi. Può essere utile riporli negli ambienti più freschi della casa per evitare che soffrano troppo. Alcuni suggeriscono di metterli direttamente in frigo (io stessa con alcuni rossetti lo faccio) ma altri sostengono che lo shock termico che subiscono quando li si toglie dal frigo li danneggi comunque. Per quanto possibile insomma, vale la regola “conservare in luogo fresco e asciutto”, come per i cibi!
  2. Usate una pochette termica. Vi state per mettere in viaggio? Per i prodotti di cui al punto 1 suggerisco di utilizzare, al posto della normale pochette porta make-up, una bustina termica che aiuterà a limitare il cambio di temperatura. Alcuni brand ne vendono di specifiche (Bottega Verde ne regalava una coi solari qualche anno fa) ma anche quelle porta-pranzo andranno benissimo – e probabilmente costeranno meno!
  3. Scotch a volontà. Questo suggerimento vale tutto l’anno. Quando trasportate cosmetici con un tappo ‘ballerino’, non importa se state prendendo il bus per andare in ufficio o l’aereo per le Maldive: usate sempre lo scotch per bloccare il tappo. Vi sembra un accorgimento esagerato? Lo pensavo anche io, prima che un rossetto si aprisse e mi colorasse l’interno della borsa e il suo contenuto. Prevenite!
  4. Palette componibili 1. Non solo gli ombretti refill si possono posizionare nelle palette magnetiche vuote. Con un po’ di manualità potrete depottare (cioè staccare le cialde dalla confezione esterna) più o meno qualsiasi ombretto ed averlo a disposizione insieme a tutti gli altri. In questo modo risparmierete un sacco di spazio e avrete una panoramica migliore dei vostri ombretti.

    foto: A lost girl
  5. Palette componibili 2. Un consiglio per il trasporto. Alcune palette hanno uno spazio minimo tra la superficie dell’ombretto e il coperchio della palette, mentre altre sono più spaziose. In entrambi i casi consiglio sempre di inserire un fazzolettino di carta (o scottex) sopra gli ombretti in modo da riempire bene lo spazio vuoto. Così facendo andrete a bloccare tutti gli ombretti e a proteggerli dalle botte accidentali – per quanto possibile… se vi cade la palette da 1 metro di altezza neanche le preghiere vi possono salvare XD

E voi che consigli volete condividere per affrontare la calura estiva… in bellezza? 🙂

Psp #62: June

1 . Testanera Palette – shampoo secco: review e inci qui.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

2 . Tony Moly – I’m Real Seaweed mask sheet: maschera purificante in tessuto. Contiene estratto di mela e di anice. Come tutte le maschere di tessuto, risulta iper-imbevuta di siero. L’ho trovata rinfrescante ma sinceramente non ho riscontrato nessun altro effetto.

La consiglio: no
La ricomprerò: no

3 . Yves Rocher – Balsamo nutri-riparatore: review e inci qui.

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

4 . Clinians – latte protettivo spf 15: avevo un rimasuglio dell’anno scorso e l’ho terminato. Buon solare, non mi ha fatta scottare!

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: si

5 . Bottega Verde – latte spray keratina e cocco: specifico per capelli tendenti al crespo, contiene keratina che dovrebbe fortificare i capelli. Non mi ha esaltata, peccato perchè aveva un buon profumo ma sui miei capelli metterlo o non metterlo non faceva differenza!

Lo consiglio: no
Lo ricomprerò: no

6 . Bottega Verde – gel anti cellulite Mar Morto: avevo grandi aspettative su questo nuovo gel anti-cellulite con sali del mar Morto, centella asiatica e caffeina. Tuttavia sono contenta di non aver preso la full size perchè la texture mi ha delusa tantissimo: un gel spesso e di difficile assorbimento, che non fa proprio al caso mio.

Lo consiglio:  no
Lo ricomprerò: no

7 . Bottega Verde – SOL siero viso spf 50: una buona crema solare. Contiene estratto di liquirizia di Calabria e di petali di girasole. Ha fatto il suo lavoro ma senza particolari meriti eclatanti.

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

8 . Skin Inc – My daily dose siero viso: siero personalizzato specifico per pelle mista e sensibile. Conteneva microsfere di attivi immerse in una siero trasparente, che si aprivano e scioglievano al contatto con la pelle. Veramente un buon prodotto, mi faceva lucidare molto poco la pelle durante il suo utilizzo!

Lo consiglio: si
Lo ricomprerò: no

9 . Ferragamo – crema corpo Signorina Misteriosa: adoro questo profumo, che infatti sto ancora utilizzando. La crema corpo profumata era molto leggera, non particolarmente idratante, come spesso accade con prodotti similari. Però che profumo!!

La consiglio: si
La ricomprerò: no

10. Biovera – emulsione solare SUN spf 15: crema solare ecobio con estratti naturali. Una crema solare spessa e bianca, di quelle che fai proprio fatica a non lasciare la strisciata bianca sulla pelle.  Decisamente poco pratica.

La consiglio: no
La ricomprerò: no

Kiko – Precision eyeliner

C’è stato un tempo in cui non usavo l’eyeliner – stolta ragazza! – poi mi sono redenta e ho cominciato ad inserirlo quotidianamente nei miei make up.

Sono fermamente convinta che una riga di eyeliner nero incornici l’occhio e lo renda più definito, qualsiasi ombretto vi si applichi al di sotto, dal trucco più semplice a quello più costruito e scenografico.

Uno dei miei ultimi acquisti è il Precision Eyeliner di Kiko, disponibile solo in nero.

La confezione è semplice e classica, con tappo a vite che nasconde l’applicatore in feltro. Questa tipologia di applicatore aiuta molto chi non ha la mano ferma perché è più compatto di un pennellino sottile con le setole; di contro, tende a creare righe a volte troppo spesse se non si dosa bene la quantità di eyeliner che si preleva.

Mi piace molto il fatto che, una volta applicato, l’asciugatura sia molto rapida: odio sporcarmi la palpebra superiore perché l’eyeliner ci mette un secolo ad asciugarsi! Inoltre, se da bagnato il colore è nero lucido, da asciutto si tramuta in nero opaco, molto elegante e discreto.

Il tratto è fluido e piuttosto preciso, la consistenza dell’eyeliner non è né troppo liquida né pastosa.

Tuttavia, nonostante venga pubblicizzato come “a lunga tenuta”, posso dire che non lo è per davvero: basta sfregarsi un po’ gli occhi (a chi non capita?) o bagnarsi accidentalmente e l’eyeliner se ne va. E se c’è una cosa che non sopporto è vedere un eyeliner senza più la coda perché, per esempio,  mi sono grattata l’occhio!

Per questa ragione, lo giudico un buon prodotto ma lo consiglio solo per occasioni che non si protraggono molto nel tempo, a causa appunto della sua tendenza a svanire un po’ troppo facilmente.

La boccetta contiene 2,5 ml di prodotto con un pao di 6 mesi.

Potete trovare il Precision Eyeliner in tutti i negozi Kiko o sul loro sito online (qui) a 6,95 euro.

Avete mai provato gli eyeliner Kiko? 🙂