Yes or No?

DSC_0932Oggi vi sottopongo un altro quesito, questa volta parliamo di borse! mi è capitato di vedere questa borsetta nelle vetrine di Max&co, il marchio più accessibile di Max Mara.

Si tratta di una minibag, una borsetta dalle dimensioni ridotte che pare andrà molto di moda questa primavera. Alcune mi piacciono (tipo questa) ma il mio cruccio è sempre il solito, non c’è abbastanza spazio per tutto quello che normalmente mi porto dietro: già solo portafoglio, telefono, chiavi di casa, fazzoletti non so se ci entrano, figuriamoci quando ho dietro anche le chiavi della macchina. Sigh.

Ma torniamo a noi. Questa minibag è molto carina nelle sue linee essenziali e colori pieni. Ciò che ha attirato la mia attenzione è la tracolla gioiello. E’ un dettaglio che raramente si trova sulle borse, relegando pietre e cristalli ad altri accessori.

Devo dire che mi piace, anche se ho dei dubbi sulla comodità e durevolezza di una tracolla del genere. Ah, per chi fosse interessata costa 129€, tutto sommato accessibile.
Voi che ne pensate delle tracolle gioiello?

 

Yes or No?

DSC_1067Rieccoci con un nuovo appuntamento della rubrica Yes or No? : oggi vi sottopongo un modello di calzatura che definire controverso è un eufemismo. Parliamo di scarpe olografiche!

La tomaia olografica si contraddistingue per cambiare colore e riflesso a seconda di come viene colpita dalla luce. Certamente non è un effetto che passa inosservato.

Spesso, ahinoi, viene utilizzato su scarpe poco eleganti, cheap, e riesce a farla apparire ancora peggio di quanto non siano XD
Ma. C’è un MA. Il modello che vi presento io è una decolletè con apertura asimmetrica, punta sfilata, tacco sottile. Devo dire che il modello mi piace e in un qualsiasi altro colore l’avrei trovato molto carino.

Qui l’effetto olografico è, come sempre, evidente e dà un tocco di estrosità alla scarpa; se normalmente lo boccio, qui non mi dispiace così tanto. Certo, ribadisco che non passa inosservato ma se abbinato bene, come unico particolare strano in un outfit più sobrio e misurato, può essere una carta vincente.

DSC_1068

Altra foto per mostrarvi il brand, Gianni Marra. Il prezzo è poco invitante, 199€, anche se allineato con quelli delle altre calzature di questo marchio. Sarà sicuramente di qualità ma io personalmente non spenderei una cifra del genere per un paio di scarpe che rappresentano un puro sfizio…

Cosa ne pensate delle scarpe olografiche? e di queste di Marra? 🙂

 

Yes or No?

BUON ANNO! sono stata silente per qualche giorno ma sono ancora viva, pandori e panettoni mi hanno momentaneamente tenuta occupata 😉 le vostre feste come procedono? raccontatemi!

chootr

 

Siccome per l’appunto sono stata un filino occupata ho pensato di iniziare l’anno con un post veloce, per iniziare in modo soft. Ecco quindi l’argomento di oggi: le sneakers London di Jimmy Choo.

Tutti conosciamo il brand, da anni produce capolavori calzaturieri dai tacchi vertiginosi, ma ogni tanto sforna dei modelli che mi perplimono (e non solo me, credo)… prendiamo queste scarpe da ginnastica, ultimamente vari marchi di lusso stanno proponendo questa tipologia di scarpa che indubbiamente avvicina molte persone magari non avvezze al tacco 12 (Chanel docet, ricordate?).

Il punto è che questi modelli spesso e volentieri costano quanto le meraviglie taccate – queste in foto variano tra i 450€ e i 500€ – e oltretutto sono altrettanto spesso di discutibile aspetto. Cioè, guardatele: scarpe da ginnastica dal design simile a quello delle grandi marche sportive, opportunamente ‘riviste’ con dettagli inusuali (ad esempio le borchie) o colori, pellami, lavorazioni non proprio classici per quanto riguarda questa tipologia di calzature.

Personalmente non mi piacciono, non mi piace la forma nè la suola così spessa, le trovo pesanti e ovviamente esageratamente costose.
Voi le promuovete o la pensate come me?

Yes or No?

20141106_114246

Se l’ultima volta parlavamo di scarpe glitterate, con plateau ma tutto sommato ben equilibrate e (abbastanza) portabili, oggi vi sottopongo qualcosa di diverso.

Anche qui abbiamo glitter come se piovesse, plateau al limite del consentito e tacchi vertiginosi. Ma l’insieme a mio parere risulta pesante e davvero poco fine… Il plateau cerca di essere nascosto dalla continuità della tomaia ma si ottiene solo un antiestetico effetto ‘ferro da stiro’ XD
L’open toe ha una forma strana e la tomaia risulta troppo accollata, dettagli che contribuiscono al generale senso di pesantezza.
Il tacco ha un’attaccatura bizzarra, la forma nel complesso non è malvagia ma su una tipologia di scarpa del genere non la apprezzo molto.

L’unica cosa buona sono i glitter, di spessore molto fine, quasi impalpabili e di un colore molto adatto alle feste – ma riutilizzabile tranquillamente durante l’anno.

Forza, scatenatevi! 😉

Yes or No?

20141106_114933Già vi sento!! XD

Oggi vi propongo un altro quesito su un tema caldo, anzi in realtà su più d’uno. Quest’oggi parliamo di scarpe eccessive: ricoperte di glitter, multicolor, con plateau importanti e tacchi spessi. Ce ne sono di cose da dire eh?!

Queste nella foto sono decolletèes spuntate che ho provato da uno dei miei fidi cinesi. Vi dirò, non mi dispiacciono nemmeno tanto dato che secondo me le proporzioni non sono malvagie; il tacco è del giusto spessore per bilanciare il plateau e l’open toe non è eccessivamente grande nè piccolo. I glitter sono fini, quasi impalpabili e l’abbinamento cromatico mi ricorda il Natale.

Insomma, quella che sulla carta poteva essere una pacchianata colossale è invece risultata essere più che accettabile. Non sobria, non elegante, ma divertente e comunque portabile. 

Adesso scatenate l’inferno! 😉

 

Yes or No?

20140929_103422

Lumberjack, quella degli stivaletti giallognoli che tanto van di moda in autunno/inverno da un paio di stagioni. Ho voluto provare la versione alta a stivale, che mi sembrava meno pesante (visivamente) di quella bassa. Dopotutto gli stivali con l’allacciatura davanti, a vista, mi piacciono..

E no. Non ce la faccio. Rimangono inevitabilmente troppo. Magari con un numero inferiore al mio (ho il 40, mica il 46 eh) son meglio, ma sinceramente non so! Oltre al fattore estetico devo anche dire che li ho trovati scomodi come pochi: lo snodo della caviglia era molto rigido, non permetteva un bel movimento.

Ma voi ce li spendereste 120€ (circa, non ho annotato il prezzo giusto) per questi stivali?
Se proprio vi piacciono, online non son riuscita a trovarli ma da Pittarosso ci sono..

Yes or No?

20140929_101602

La stagione fredda sembra arrivata.. perlomeno il ventaccio gelido che soffia da stamattina ce lo fa presumere! Parliamo di scarpe invernali.. che ne pensate di questi ankle boots? Sono di TrendyToo, costano 46,90€ e li trovate da PittaRosso 🙂

***
Nuova categoria di post! ogni tanto pubblicherò un’immagine o una foto chiedendovi un parere.. ecco spiegato il titolo “Yes or No?” ! Fatevi sentire, ditemi la vostra 😀