Yes or No?

Ormai lo avrete capito, se per metà del tempo parlo di cosmesi, per l’altra metà mi diletto di moda e specialmente di scarpe.

Quando poi vedo qualcosa di abbastanza strano non mi so trattenere dal sondare il pensiero delle altre persone per capire se sono io che non capisco la moda o gli stilisti hanno bevuto un bicchierino di troppo 😉

Il tema di oggi è: il tacco storto.

Lo so, anticipo le vostre obiezioni circa l’esistenza nel passato di tacchi storti di autori ben più quotati del brand spagnolo Mango, ma mi rimane comunque indigesto il tacco così. Lo trovo sgraziato e forzatamente inusuale.

Non aggiunge carattere nè certo eleganza alla calzatura su cui è montato –  e che nello specifico non brilla per originalità e bellezza.

Se però a voi piace, come dicevo è di Mango e costa 49,99 €, disponibile in rosso o nero (qui).

Adesso però attendo le vostre considerazioni sui tacchi storti!

Yes or No?

Signore e Signori, oggi vi propongo una vera delizia per gli occhi!

Girando per saldi sono entrata anche da Ritmo Shoes, un multimarca presso cui negli anni ho acquistato diverse calzature e con buona soddisfazione. Ovviamente, come tutte le grandi catene, tende a venire incontro alle tendenze che si susseguono nella moda… e in questo caso devo dire “purtroppo”!

La foto che vedete è stata scattata nel punto vendita di Arese (MI). Io e la mia amica eravamo alla ricerca di qualche occasione scontata e invece ci siamo imbattute nella fiera della badante.

Come avrete potuto notare, quest’estate è scoppiata la moda delle ciabatte a fascia larga (già presente da qualche tempo, in realtà) e sono fiorite una serie di proposte che vanno dall’orrido all’immettibile, e gli esemplari qui sopra raffigurati rientrano in pieno nella categoria.

Si tratta di ciabatte con tacco basso e fascia molto larga, finemente colorata con sobrie tonalità metallizzate e una texture used. La decorazione applicata su di esse rappresenta due morsetti dorati, che le più attente ricondurranno subito a quelli più iconici del marchio Gucci (e qui potremmo discutere di possibili azioni di contraffazione ma vi annoierei).

Insomma un capolavoro di sobrietà ed eleganza che tutte le donne vorranno sfoggiare in questa estate 2017.   …o no?

Scarpe Zara – autunno/inverno 2017/8

Fa strano parlare di scarpe autunnali ad agosto, ma d’altronde è proprio col finire dei saldi che le nuove collezioni avanzano prepotentemente sugli scaffali dei negozi.

Zara non fa eccezione e come ogni anno propone una nutrita schiera di proposte di calzature che promettono di andare incontro ai gusti di un pubblico molto variegato.  Non solo tacchi vertiginosi ma anche mezzi tacchi (alcuni molto bon ton, altri più particolari) e ballerine dal gusto stravagante.

La selezione qui sopra mostra solo alcune delle scarpe con mid-heels che potete vedere sul sito di Zara, oltre che nei negozi. Sono stata molto colpita dalla grande varietà di stampe e colori che è stata proposta quest’anno, tanto che non escludo di far posto ad un paio di scarpe stampate nella mia scarpiera!

Anche il reparto ballerine è piuttosto ben fornito: nella selezione qui sopra ho scelto di mostrarvi qualcosa di un po’ più insolito, perchè diciamocelo, di ballerine lisce nere siamo piene tutte! Via libera allora ai dettagli preziosi e alle silhouette audaci per vivacizzare anche gli outfit invernali più noiosi.

* * *

La collezione Zara scarpe ovviamente prevede molti altri modelli, dagli stivali alle ciabatte pelose. Di certo quest’autunno non ci si potrà annoiare!  Mi riservo di vedere di persona qualche modello per capire se la qualità sarà questa volta perlomeno sufficiente – purtroppo spesso Zara propone design accattivanti ma di fattura pessima (scarpe durissime!).

Vi farete tentare da qualche calzatura firmata Zara?

Amazon Fashion annuncia la collaborazione con Sarah Jessica Parker

Appassionate di Sex&theCity accorrete: la nostra beneamina Sarah Jessica Parker, che nel telefilm/film impersona Carrie Bradshaw, ha da pochi giorni annunciato che collaborerà nuovamente con Amazon Fashion, lanciando una collezione di scarpe in esclusiva per l’Europa.

Un anno fa, infatti, la medesima iniziativa era già stata avviata negli Stati Uniti, ricevendo un’accoglienza entusiasta da parte dei clienti.

Il prossimo autunno/inverno anche noi in Europa avremo la possibilità di acquistare un paio di scarpe in edizione limitata firmate dalla nota attrice e stilista.

La collezione sarà composta da scarpe col tacco, decolletées e stivali. Immancabile il modello di punta della collezione personale di Sarah Jessica Parker, la decolletée Fawn, in tre nuove ed esclusive colorazioni.

La collezione di scarpe in esclusiva per Amazon Fashion sarà caratterizzata da tre punti fermi: qualità, colori neutri e totale assenza di plateau (per la mia gioia!!).

Io non vedo l’ora di scoprire quali modelli faranno parte della collezione, e voi? 🙂

Yes or No?

Mi rendo conto che ultimamente vi propongo spesso questa rubrica ma… quando vedo certe scempiaggini non so resistere e devo parlarne con qualcuno.

Come saprete se mi seguite da un po’, apprezzo molto Furla e possiedo diverse borse di questo marchio. Tuttavia nessuno è perfetto e anche i brand più seri ogni tanto se ne escono con qualche trovata assurda.

Oggi vi presento l’ultima versione e rivisitazione del modello Metropolis: si chiama Metropolis Oxygen e si caratterizza per colori pop e forme morbide. E’ realizzata in PVC gonfiabile, come si evince anche dalle immagini della campagna promozionale in cui galleggia sull’acqua.

Costa la bellezza di 140 euro ed è disponibile in diverse tonalità.

La mia perplessità è: ma se si buca, possiamo ripararla con la colla e le toppe che si usano per riparare i materassini da mare?? XD

Pronovias: un sogno di delicatezza e sensualità *** pre-collezioni 2018

Non ero mai entrata in un negozio di abiti da sposa, nonostante ne ammiri spesso le vetrine. Questa è dunque stata la prima, e non per il motivo che ci si aspetterebbe: per il matrimonio c’è ancora tempo 😉
Ho avuto la fortuna di partecipare a un pressday un po’ fuori dal mio campo di interesse abituale: venivano infatti presentate le pre-collezioni 2018 di Atelier Pronovias e di Pronovias.

Se fino a qualche anno fa gli abiti da sposa erano circondati da un “alone di mistero”, da quando in tv esistono programmi come “Abito da sposa cercasi” si è forse un po’ persa la magia che circondava questi splendidi negozi. Tuttavia, posso assicurarvi che essere circondate da abiti stupendi è sempre un’emozione fortissima.

Pronovias è un’azienda familiare nata in Spagna dove ha debuttato con la sua prima collezione di abiti da sposa pret-à-porter nel 1964, ma le sue radici affondano fino al lontano 1922. L’azienda è presto cresciuta fino a diventare leader mondiale nel settore degli abiti da sposa: ad oggi è presente in 105 paesi ed ha più di 4300 punti vendita.

La Spagna è il Paese principale esportatore a livello mondiale di abiti da sposa, per lo più proprio grazie a Pronovias Fashion Group, che rappresenta  l’88% di tutte le esportazioni del settore.

ATELIER PRONOVIAS 2018: i tessuti su cui si sviluppa questa collezione sono il crepe drappeggiato, lo chiffon, il raso, l’organza e il mikado di seta. Fortemente presenti le decorazioni con pietre preziose e sfavillanti che trasformano gli abiti in veri e propri gioielli. Sono inoltre stati aggiunti spacchi laterali più ampi, ed è stata data molta importanza alla schiena.

Un elemento di novità sono i corsetti interni, le rifiniture lingerie e le maniche drappeggiate, unitamente alla nuova concezione degli abiti convertibili: veli che si trasformano in cappe e sopragonne rimovibili offrono una vasta gamma di possibilità.

PRONOVIAS 2018: anche questa collezione è focalizzata sulla schiena, con ampie scollature che la rendono protagonista. I dettagli sono il punto forte degli abiti, che si riempiono di decorazioni floreali, pietre preziose e ricami in filo metallico.

I tessuti cardine sono il mikado, il tulle, il crepe e la garza di seta insieme all’intramontabile e iconico pizzo.

***

Pronovias dispone anche di una linea di abiti da cerimonia e da cocktail: ho potuto visionarli e sono uno più bello dell’altro: spaziando dai colori pastello a quelli più sgargianti, dagli abiti decorati alle linee più semplici c’è davvero un abito per tutte.

Avetemai avuto occasione di visitare un punto vendita Pronovias? mi raccontate le vostre esperienze con gli abiti da sposa? 🙂

Talk about: Costumi interi imbarazzanti

Rieccoci con una nuova puntata della rubrica TALK ABOUT, in cui chiacchieriamo amabilmente di un argomento più o meno controverso.

Oggi parliamo di costumi interi. Non di quelli sportivi e nemmeno dei modelli ‘fashion’ che lasciano tanta pelle scoperta quanto lascerebbe un bikini. No no, parliamo di quei costumi di modello classico che però hanno delle stampe piuttosto imbarazzanti, vedasi foto sopra presa direttamente dal colosso H&M (link).

Ora.

Ditemi che non sono pazza a pensare che costumi del genere andrebbero indossati esclusivamente sotto i 12 anni! Il modello, così neutro e regolare, è di per sé già poco femminile.

Le stampe poi, nell’intento di essere spiritose e ‘kidult’ appaiono solamente infantili. Altro che “costumi trendy” come recita il claim sul sito!

Davvero mi riesce difficile immaginare una ragazza normale (quindi escludiamo le fashion blogger che si fotografano e devono essere eccentriche) che una mattina si alza, si infila il costume con Topolino e va in spiaggia.

Quindi ditemi, voi li mettereste?? (…e non vale dire: “a mia figlia si!”) :S

Yes or No?

Non riprendevo in mano questa rubrica da qualche tempo ma ora ho finalmente trovato il soggetto giusto per ricominciare.

Oggi vi presento una borsa di Zara, la City Tropical Ricami. E’ una borsa a tracolla in ecopelle bianca, dalle linee pulite e con la possibilità di essere portata anche a mano grazie al manico… verde acido.

Sì perché questa borsa che di base è essenziale ha due caratteristiche: il manico verde acido fatto di un materiale che a vederlo sembra gommoso e di derivazione sportiva, e la decorazione tropicale sulla patta anteriore.

La decorazione è ricamata e rappresenta frutta, cocktail e palme, il perfetto connubio vacanziero; il giallo è il colore predominante e spicca a contrasto col bianco di sfondo della borsa.

Non è una borsa “esagerata” ma si fa comunque notare.

A me piace, ma voi che mi dite? 🙂

La trovate qui a 39,95 euro.

Iniziativa KIABI: “Give me 5 for charity”

Conoscete KIABI? Penso proprio di si, ma per coloro che ancora non ne hanno sentito parlare si tratta di un’azienda francese che vende abbigliamento e accessori per uomo, donna e bambino a prezzi super competitivi per essere sempre alla moda senza spendere un capitale.

Oltre alla vendita, KIABI si impegna in campagne di beneficenza: anche quest’anno ha rinnovato il sodalizio con HUMANA People to People Italia Onlus con la campagna “Give me 5 for charity”.

Il numero 5 non è casuale, anzi, è il vero fil rouge di tutta l’operazione.

  • Give me 5” richiama il tipico gesto del darsi il 5, quando due persone colpendosi la mano sottolineano il fatto di avercela fatta insieme.
  • 5 sono i propri abiti inutilizzati che ogni cliente può consegnare alla cassa, e che andranno a costituire il novo guardaroba dei bambini e dei ragazzi ospitati all’interno della comunità di FATA Onlus.
  • 5 euro è il valore del buono che sarà consegnato a tutti i clienti che consegneranno i cinque capi inutilizzati in cassa, e che potrà essere speso su una spesa minima di 45 Euro di capi appartenenti alla nuova collezione.

Parliamo di date. Potete portare i vostri abiti usati da KIABI dal 18 aprile al 31 maggio 2017. I buoni che riceverete alla cassa saranno invece spendibili dal 18 aprile all’8 giugno 2017.

La fondazione KIABI dunque promuove il riciclo consapevole degli abiti inutilizzati che tutti noi abbiamo in casa, contribuendo nel frattempo a sostenere le famiglie dei paesi in cui il brand è presente.

Si può fare moda anche rimanendo dalla parte di chi si trova più in difficoltà di noi!

E voi contribuirete a questo progetto KIABI?? 🙂

Per maggiori informazioni: http://9nl.de/FP35FP3http://9nl.de/SGEPSGE