Black Friday: com’è andata?

Il weekend del Black Friday è finito, possiamo tirare un sospiro di sollievo. La corsa alle offerte è finalmente finita…. AH NO. Oggi è il Cyber Monday e gli sconti continuano. Cosa compreremo oggi?

Se vi pare di leggere un po’ di ironia nel paragrafo sopra, beh, avete ragione: sinceramente tutta questa corsa agli sconti mi ha un po’ messo l’ansia. Soprattutto perchè nella maggior parte dei casi si trattava di percentuali ridicole (15-20%).

Ammetto che nella miriade di offerte che ho visto online e non, ben poche mi hanno davvero solleticato. Ancora meno sono state quelle di cui sono riuscita ad approfittare, ma questa è un’altra storia (vale sempre la regola della Legge di Murphy, ahimè).

Com’è andato quindi il mio Black Friday?

I miei acquisti sono riassumibili in: stivali cuissardes (-20%), che cercavo da un po’ e ho trovato proprio come volevo, col tacco medio-basso e largo per camminare tutti i giorni senza soffrire; trio di Yankee Candles (-20%), che ho acquistato in profumazioni prettamente natalizie per entrare nel mood; make up da regalare a Natale (-30%) approfittando delle spese gratis su Colourpop, a cui ho aggiunto un pensierino per me, ovviamente a prezzo pieno perchè sia mai.. XD

Avrei tanto voluto passare da Benetton, che adoro per i pantaloni e i maglioni, che aveva tutto a -30%, nonchè da Kiabi e Ovs, per qualche camicetta per l’ufficio.. ma indovinate quando sono rimasta senza macchina?? Evviva i meccanici che ti tengono l’auto più del previsto.

Ora, rincuoratemi voi e raccontatemi… cosa avete comprato con il Black Friday? 🙂

Il mio primo SANA [fiera Bologna 2018]

Le facce delle quattro pazze qua sopra, tra cui la sottoscritta, dicono tutto: distrutte ma felici.

Ci siamo soprannominate #teamdisagio, perchè questo Sana 2018, il primo per me, è stato caratterizzato da una serie di sfighe tra le quali ricordiamo perlopiù i treni perennemente in ritardo.

Ma facciamo un passo indietro. Cos’è il SANA? Sana è una fiera che si tiene ogni anno a Bologna a settembre: ben più piccola del mastodontico Cosmoprof, si rivolge al mondo della cosmesi ma non solo, coinvolgendo anche nutrizione e lifestyle, tutti uniti nel nome del naturale e del biologico.

Quest’anno dunque abbiamo ricostruito il collaudato team Cosmoprof, con l’eccezione di Jessica che era in vacanza, e io – Marty Fefy e Francy ci siamo sparate una otto ore di fiera in cui siamo riuscite a vedere praticamente tutto.

Cosa abbiamo visto? Come vi dicevo sopra, tutto: due padiglioni di cosmesi, due di cibo, uno di lifestyle (un po’ misto insomma, dai tessuti alla bigiotteria) e poi quello dedicato alla vendita.

Per quanto riguarda la cosmesi, è un po’ come un grande padiglione Green del Cosmoprof, in versione ampliata: tanti stand di singoli produttori semisconosciuti e qualche stand grande per i big del settore. Erbolario ha fatto le cose in grande, molto in grande: per festeggiare i suoi 40 anni ha presentato le sue due nuove linee, Rabarbaro (che ho adorato!) e Danza di fiori e l’ha fatto in maniera grandiosa, con degli allestimenti curati nei minimi dettagli.

Abbiamo notato che i prodotti per capelli hanno fatto da padroni, quasi ogni stand li proponeva, ma non è mancata la skincare anche innovativa (salviette idratanti, per dirne una) e la cura del corpo a 360° (ho comprato una schiuma lavadenti al melograno da utilizzare senza spazzolino.. me curiosa!), oltre ovviamente al make up.

Qualche stand “outsider” proponeva candele stile Yankee Candles, davvero belle, oppure stoviglie in ceramica decorata, oppure ancora… il Bimby!

Ma la parte più caratteristica è senza dubbio quella culinaria: NaturaSì è sponsor dell’evento e ha ricreato un enorme negozio in cui ogni stand era occupato da un produttore che presentava e vendeva i propri prodotti, spesso proponendo assaggini. Abbiamo scoperto dei burger di farro verde strabuoni, ma anche un formaggio di riso spalmabile che è la fine del mondo.

Ovviamente non sono mancati i campioncini e gli omaggi: qui sopra vedete il mio bottino, comprensivo dei (pochi) acquisti, di cibarie perlopiù. Molto apprezzati le monodose di integratori e drenanti, che servono sempre! Non ho resistito invece a un burro nutriente per capelli di Volga Cosmetici, un brand che puntavo da un po’, e al Cowash già pronto di Maternatura, perchè sono pigra.

Insomma, il giudizio complessivo di questa fiera è iper positivo, mi piace scoprire le novità del settore ed è sempre bello passare del tempo con il #teamdisagio! Inoltre il rapporto qualità-prezzo è ottimo perchè l’ingresso in fiera costa, con gli sconti facilmente recuperabili online, solo 5 euro. In più, la fiera si gira comodamente perchè è più raccolta, tranquilla e meno affollata del Cosmoprof.

Pensa proprio che l’anno prossimo ripeteremo l’esperienza, ma prima.. ci vediamo al Cosmoprof di marzo!! 🙂

Siete mai state al Sana o al Cosmoprof di Bologna?

 

Finalmente è arrivato il crowdfunding di Biomed!

Come anticipato qualche mese fa (qui) finalmente Biomed ha aperto la campagna di crowdfunding per lanciare ben 17 prodotti nuovi, che accresceranno la linea esistente e permetteranno a ciascuna donna di trovare il match perfetto per le necessità della loro pelle. A dire la verità c’è voluto un po’ più del previsto ma l’importante è il risultato 😉

Biomed ha scelto la piattaforma Indiegogo per divulgare i benefici dei prodotti naturali per la cura del corpo per ridurre l´assorbimento di sostanze chimiche tossiche attraverso la pelle (sapevi che una donna media assorbe tramite cosmetici e prodotti per la pelle oltre 2kg ogni anno di sostanze potenzialmente cancerogene e nocive alla salute!?).

Fino al 22 settembre avremo l’opportunità di acquistare delle gift card da utilizzare sul sito Biomed beneficiando di forti sconti, sia nell’immediato che per acquisti futuri.

Ecco il link:  https://igg.me/at/biomedorganics

E’ un’opportunità interessante, pensate di approfittarne? 🙂

Chiuso per ferie!

Ebbene si, le meritate ferie sono arrivate anche per me!

Quest’anno non sono riuscita a programmare post per la mia assenza, ma il 20 si ricomincia col botto 😀

Inoltre, la mia destinazione – Cuba – mi creerà qualche problema di connessione perchè non rientra tra i Paesi inclusi nelle promozioni roaming Vodafone e l’albergo avrà il wifi a pagamento (di dubbia efficacia, tra l’altro), per cui prevedo un detox forzato da internet per una settimana.

Se però dovessi riuscire a scovare qualche wifi funzionante, di sicuro aggiornerò le stories di Instagram, quindi tenete d’occhio il mio account @manu_fashioncat , potrebbero esserci sorprese inaspettate ^^

Dunque auguro buone vacanze a chi di voi sta partendo e… ci risentiamo il 20 agosto!!

Elgon presenta i nuovi haircare travel kit

Ho avuto occasione di conoscere Elgon l’anno scorso e da allora mi sono innamorata dei loro prodotti della linea Imagea, soprattutto gli shampoo che sono delicatissimi e non mi irritano la cute con la mia splendida dermatite XD Al Cosmoprof di marzo invece ci hanno presentato qualche novità e ora finalmente a Milano ho potuto vedere le novità estive, che vi anticipo essere moooolto interessanti!

La foto sopra rende bene l’idea del clima estivo e rilassato nel quale siamo state accolte da Elgon 🙂

Vi dicevo dei travel kit: si tratta di ben quattro diversi set composti da tre elementi, shampoo, balsamo e un trattamento. Poichè sono una persona molto pratica, vi dico anche che ognuno di questi kit ha un costo accessibilissimo, solo 19 euro.

I kit sono studiati per rispondere alle esigenze specifiche di ogni donna nella stagione in cui i capelli vengono più stressati. Il caldo, infatti, porta necessariamente a lavaggi più frequenti e, quando arriva il momento di partire, il sole, il vento e la salsedine li rendono più soggetti a indebolimento e a perdita di luminosità. Ecco perchè è ottimo anche il formato travel, che rispetta le normative in termini di quantitativo dei liquidi.

KIT ARGAN: Per una massima idratazione e una lucentezza assoluta, con olio di Argan e Pantenolo. Contiene ARGAN SHAMPOO SUPREMO (100ml) e una di ARGAN CONDITIONER SUPREMO (100ml), entrambi caratterizzati da proprietà antiossidanti e da un’azione unica in grado di idratare, detergere e illuminare la chioma. A questi si aggiunge ARGAN OLIO SUPREMO (30ml), perfetto per disciplinare e proteggere i capelli, donando un finish setoso.

KIT SUBLIMIA: con Bacche di Goji, Pantenolo, Tè rosso e Proteine della Seta, per prootti multitasking con ben 10 benefici. In particolare   Sublimia è in grado di: disciplinare le lunghezze, favorire un’azione antietà, rendere il capello più facile da lavorare rendendo più duratura la piega, proteggere dal calore e dai raggi UV, dare lucentezza e idratazione, districare, dare corpo ed evitare lo sbiadimento del colore. Si tratta di SUBLIMIA HAIR DD SHAMPOO (100ml), SUBLIMIA HAIR DD CONDITIONER (100ml) e SUBLIMIA HAIR DD CREAM (70ml).

COLORCARE DELICATE TRAVEL KIT: contiene COLORCARE DELICATE SHAMPOO (100ml) e COLORCARE DELICATE CONDITIONER (100ml), perfetti per idratare e proteggere i capelli mantenendoli sani e brillanti. Per dare un ulteriore boost di luminosità nel Kit è previsto anche AFFIXX LIGHT DROPS (65ml), un prodotto di styling lucidante e protettivo in grado di donare una brillantezza immediata, eliminando l’effetto crespo.

COLORCARE RE-ANIMATION TRAVEL KIT: contiene COLORCARE REANIMATION SHAMPOO (100ml) e COLORCARE RE-ANIMATION PACK (100ml) che, con cheratina vegetale, garantiscono extra nutrimento e n’azione riparatrice e ricostruttiva, perfetta per chi ha i capelli colorati, secchi o danneggiati. Anche in questo Travel Kit l’azione illuminante è garantita da AFFIXX LIGHT DROPS (65ml).

Ho trovato questi kit molto carini e utili, non solo per i viaggi ma anche per provare nuovi prodotti senza rischiare che la full size non ci entusiasmi. Sono convinta che ogni brand dovrebbe mettere in catalogo dei kit in minisize per venire incontro alle esigenze di tutti i clienti.

Conoscevate già Elgon? vi incuriosiscono questi prodotti? 🙂

Lush presenta il nuovo negozio “naked” a Milano

Un po’ in ritardo rispetto all’evento, vi parlo finalmente dell’apertura del negozio Lush in Via Torino 42 a Milano… o meglio, ri-apertura poiché il negozio è stato chiuso per un po’ di tempo per permettere il completo rinnovamento dei locali sulla base del nuovo concept Lush.

Da sempre Lush promuove uno stile di vita più etico e naturale, limitando gli sprechi e l’inquinamento. Con questo nuovo negozio, Lush si mette completamente “a nudo”, rinunciando a tutti i packaging di plastica (per quanto si trattasse già comunque di plastica riciclata) : tutti i prodotti venduti in Via Torino sono infatti prodotti solidi e nudi.

Non troverete quindi nemmeno gli shampii, balsami, creme e gel doccia in forma liquida, poiché avrebbero comportato l’uso necessario di un imballaggio. Li troverete invece in forma solida, come già da qualche tempo abbiamo avuto modo di vedere su determinate referenze.

Il simbolo di questo nuovo corso (che tuttavia non è ancora chiaro se soppianterà i ‘vecchi’ negozi Lush) è una piccola taratruga verde, dal nome “Turtle”: si tratta di una jelly bomb, cioè di una bomba da bagno che trasforma l’acqua in simil-gelatina e inoltre rilascia piccoli filamenti di alghe agar agar che ricordano la plastica che purtroppo galleggia nei nostri mari. Lush ha voluto così dare un segnale forte per attirare l’attenzione su questo problema e sensibilizzare tutti i suoi clienti sul tema.

Tra i vari prodotti solidi troviamo gli shampii che si arricchiscono di nuove referenze e di un nuovo contenitore che si aggiunge a quelli in latta: si tratta di un contenitore di sughero, davvero bellissimo secondo me, anche perché è utilissimo per assorbire l’umidità del panetto bagnato senza lasciarlo in ammollo!

I gel doccia invece abbiamo già avuto modi di conoscerli in forma solida e ora li troviamo dimezzati, per comodità soprattutto di conservazione. I saponi invece si arricchiscono di nuovi modelli tridimensionali e coloratissimi, grazie all’utilizzo della stampa 3D. I detergenti viso mi lasciano invece un po’ perplessa, perché sono mollicci e non è ancora chiaro come possano essere venduti senza packaging, se non obbligando il cliente a comprare un contenitore di latta.. sono però fiduciosa che da Lush risolvano anche questa piccola insidia 😉

Tirando le somme devo dire che l’idea di fondo è ottima e lodevole, nonché in linea con quello che è sempre stato l’ideale di Lush. Un negozio sostenibile e etico, specie se conosciuto come Lush, può davvero servire per cercare di smuovere le coscienze e sensibilizzare tutti sul grande tema dell’ecologia. E mi raccomando, se passate da Milano fermatevi a dare un’occhiata al negozio, sono sicura che vi piacerà! 🙂

Cosmoprof 2018: ecco com’è andata

Questo post ha avuto una genesi un po’ lunga: sono tornata domenica sera e non mi sono ancora del tutto ripresa dalla sfacchinata di proporzioni epiche che è stato questo Cosmoprof!

Come l’anno scorso posso (qui il mio post) direi che mi sono divertita un sacco, ho camminato tantissimo e ho accumulato un bagaglio di nuove conoscenze (…e prodotti, ça va sans dire!) piuttosto rilevante. Ho rivisto brand conosciuti lo scorso anno ma ne ho anche scoperti di nuovi.

Tra le riconferme, il nostro amore per Kocostar è rimasto immutato, ogni anno la foto con le loro maschere è d’obbligo! poi lo stand dei russi Eco Laboratorie, che propongono tantissimi prodotti sfiziosi a prezzi stracciati.

Tra le nuove scoperte, Omorfee, un brand indo-tedesco dedito al bio e ai pack in legno; Mor, un brand australiano dalle profumazioni paradisiache; e poi anche le paladine dei prodotti a base di olio d’oliva, l’italianissima Olivella e la greca Rizes.

Per quanto riguarda l’esperienza in sè e il viaggio, anche quest’anno io e le mie compagne Franci, Marty, Jess e Fefy abbiamo vissuto l’odissea dei taxi dalle code infinite, ma siamo state più furbe sulla scelta degli ingressi/uscite e abbiamo perfino trovato il tempo per un aperitivo prima della ripartenza.

Abbiamo vissuto la fiera in modo forse un po’ diverso, senza l’ansia di vedere tuttotuttotutto ma concentrandoci sui padiglioni a noi più congeniali. Abbiamo perfino investito un’ora abbondante (che nell’economia fieristica è tanto) per partecipare a una make up session con Kryolan, brand professionale che conoscevo per sentito dire e che ho finalmente potuto provare su di me.

Siamo riuscite anche quest’anno ad entrare al Cosmoprime, area sempre più blindata con security ad ogni porta, in cui si nascondono le ultimissime novità in campo cosmetico, sia in fatto di brand, sia per quanto riguarda i prodotti (Foreo Ufo vi dice nulla?). Ci eravamo prenotate per la Powderful Experience, un laboratorio in cui è stata creata una palette di polveri in esclusiva per il Cosmoprof, e abbiamo potuto portarne a casa con noi un esemplare, un vero gioiellino!

E dunque anche quest’anno è andata. Ci si lascia e si torna a casa, ognuna nella propria città, con la consapevolezza che ci si rivedrà l’anno seguente, forse prima, chissà.

Perchè è un’occasione troppo bella per rinunciarvi, due giorni immerse nel magico mondo della cosmesi che ci lasciano appagate, stanche ma felici 🙂

 

CREATE YOUR OWN LIPGLOSS con Essence da OVS

Una novità nel mondo Essence…crea il tuo, solo tuo, lipgloss personalizzato scegliendo il colore, il gusto, il profumo e l’intensità del glitter.

Non è una favola, si potrà realizzare il proprio lipgloss in 5 store OVS in Italia: si parte da Milano, il 4 e 5 novembre all’OVS di Corso Buenos Aires 21 ma il viaggio continuerà nelle prossime settimane a Padova, Roma, Napoli e Reggio Calabria.

Hai sempre sognato di poter creare un cosmetico completamente “tuo”? Allora approfitta dell’occasione e vai da OVS, troverai un’attrezzatissima work station Essence, indosserai un camice, degli occhiali, dei guanti e… inizierai il tuo percorso come un vero chimico.

Tra colori, essenze e glitter, creerai il TUO lipgloss che potrai personalizzare con gli stickers che più ti piacciono.

Scopri di più seguendo Essence e OVS sui rispettivi canali social e attraverso l’hashtag ufficiale #essencexovs.

Sei pronta a liberare la tua creatività? 🙂