Epilcera e il rituale Cleopatra

Avrete presente tutte lo stress da ceretta che ogni mese ci prende e ci fa disperare… perciò quando Lisa, titolare del centro estetico K2 di Caronno Pertusella (VA) mi ha proposto di provare un particolare trattamento a base di ceretta “indolore” non ho potuto far altro che accettare!

So che vi ho incuriosite…

La ceretta “indolore” è possibile grazie a Epilcera, una particolare cera a base di miele che risulta molto più delicata e idratante sulla pelle. Inoltre, al posto delle strisce in tnt (tessuto non tessuto), con Epilcera si utilizzano delle strisce in mussola, che aderiscono meno alla pelle e fanno sì che lo strappo sia meno traumatico.

Ma torniamo a parlare della mia esperienza. Appena arrivata, dopo una breve presentazione del centro e dei prodotti utilizzati, Lisa mi ha affidato alle sapienti mani di Giulia, che per un’ora e mezza mi ha coccolata con il cosiddetto rituale Cleopatra.

Il rituale Cleopatra consiste in una serie di trattamenti: si comincia da un’esfoliazione del corpo tramite “spazzolamento” con una spazzola meravigliosa in crine di cavallo e rame dalle proprietà antibatteriche, poi si passa ad un primo massaggio con una crema scrub che verrà successivamente risciacquata.

Il passaggio successivo è il massaggio vero e proprio a gambe e schiena con olio caldo… lasciatemi qui!

A questo punto c’è la ceretta: io ho fatto gambe, inguine e ascelle. Sono partita molto scettica, ho la pelle molto delicata e soffro tantissimo ogni mese (no, anche dopo anni non mi sono abituata!), per cui non sapevo bene cosa aspettarmi da questa “cera indolore”.

Sarò sincera: sulle gambe mi ha dato un pochino fastidio, come un pizzicore, l’inguine ha fatto discretamente male e le ascelle sono state abbastanza veloci da non soffrire troppo. Attenzione però: parlando di sofferenza, è indubbio che la pelle dell’inguine sia molto delicata ed è normale provare dolore durante lo strappo. Tuttavia, con Epilcera ho avvertito chiaramente la differenza, in quanto ho sentito molto meno dolore del solito; inoltre, dopo lo strappo, la pelle si presentava meno arrossata e stressata.

Quindi, a mio parere, ceretta più delicata sì, indolore no.

Dopo la ceretta mi è stato fatto un ulteriore massaggio con un prodotto apposito per eliminare i residui di cera e Giulia si è concentrata anche sulla zona delle spalle, collo e base del capo.

Infine, sono stata lasciata qualche minuto ancora coricata e poi, mentre mi rivestivo, ho potuto sorseggiare una gustosa tisana che ha completato egregiamente tutto il rituale. In aggiunta, Lisa mi ha omaggiata di un vasetto di miele, molto in tema col trattamento.

Che dire, l’esperienza è stata sicuramente interessante e rilassante (oltre che utile per quanto riguarda la ceretta) e sono davvero contenta di avere scoperto un nuovo modo di concepire questa pratica estetica. Potrebbe essere un’idea per rendere più gradito il momento della ceretta mensile, non credete?

Qualche info pratica: trovate di seguito i contatti di Lisa e del centro estetico K2 di Caronno Pertusella dove ho provato il rituale Cleopatra pagina Fb mentre qui trovate il sito Epilcera con tutti i centri che utilizzano questo prodotto.

Avete mai provato Epilcera? 🙂

2 risposte a "Epilcera e il rituale Cleopatra"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.