Lush presenta il nuovo negozio “naked” a Milano

Un po’ in ritardo rispetto all’evento, vi parlo finalmente dell’apertura del negozio Lush in Via Torino 42 a Milano… o meglio, ri-apertura poiché il negozio è stato chiuso per un po’ di tempo per permettere il completo rinnovamento dei locali sulla base del nuovo concept Lush.

Da sempre Lush promuove uno stile di vita più etico e naturale, limitando gli sprechi e l’inquinamento. Con questo nuovo negozio, Lush si mette completamente “a nudo”, rinunciando a tutti i packaging di plastica (per quanto si trattasse già comunque di plastica riciclata) : tutti i prodotti venduti in Via Torino sono infatti prodotti solidi e nudi.

Non troverete quindi nemmeno gli shampii, balsami, creme e gel doccia in forma liquida, poiché avrebbero comportato l’uso necessario di un imballaggio. Li troverete invece in forma solida, come già da qualche tempo abbiamo avuto modo di vedere su determinate referenze.

Il simbolo di questo nuovo corso (che tuttavia non è ancora chiaro se soppianterà i ‘vecchi’ negozi Lush) è una piccola taratruga verde, dal nome “Turtle”: si tratta di una jelly bomb, cioè di una bomba da bagno che trasforma l’acqua in simil-gelatina e inoltre rilascia piccoli filamenti di alghe agar agar che ricordano la plastica che purtroppo galleggia nei nostri mari. Lush ha voluto così dare un segnale forte per attirare l’attenzione su questo problema e sensibilizzare tutti i suoi clienti sul tema.

Tra i vari prodotti solidi troviamo gli shampii che si arricchiscono di nuove referenze e di un nuovo contenitore che si aggiunge a quelli in latta: si tratta di un contenitore di sughero, davvero bellissimo secondo me, anche perché è utilissimo per assorbire l’umidità del panetto bagnato senza lasciarlo in ammollo!

I gel doccia invece abbiamo già avuto modi di conoscerli in forma solida e ora li troviamo dimezzati, per comodità soprattutto di conservazione. I saponi invece si arricchiscono di nuovi modelli tridimensionali e coloratissimi, grazie all’utilizzo della stampa 3D. I detergenti viso mi lasciano invece un po’ perplessa, perché sono mollicci e non è ancora chiaro come possano essere venduti senza packaging, se non obbligando il cliente a comprare un contenitore di latta.. sono però fiduciosa che da Lush risolvano anche questa piccola insidia 😉

Tirando le somme devo dire che l’idea di fondo è ottima e lodevole, nonché in linea con quello che è sempre stato l’ideale di Lush. Un negozio sostenibile e etico, specie se conosciuto come Lush, può davvero servire per cercare di smuovere le coscienze e sensibilizzare tutti sul grande tema dell’ecologia. E mi raccomando, se passate da Milano fermatevi a dare un’occhiata al negozio, sono sicura che vi piacerà! 🙂

Una risposta a "Lush presenta il nuovo negozio “naked” a Milano"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.