Yes or No?

Per quanto io adori le borse Furla, ho sempre nutrito forti dubbi sulle loro calzature, che molto raramente incontrano il mio gusto. Proprio di un modello Furla parliamo quest’oggi.

Si chiamo Vittoria ed è un’espadrillas con suola mista in corda e gomma, mentre la tomaia è in camoscio colorato bordato in pelle. I lacci che si stringono attorno alla caviglia sono rimovibili. E’ disponibile anche con tomaia in raso stampato, senza lacci.

Dal mio punto di vista le cose che non vanno sono essenzialmente due: la prima è il modello espadrillas, ma ammetto che è un mio limite dato che proprio non apprezzo questa tipologia di scarpa, che mi sembra sempre una ciabatta. La seconda è quell’orrenda suola  bi-materiale, come la buon vecchia Prada aveva già sperimentato anni fa.

Il problema principale è però appunto il rialzo piatto (nel senso, non rialzato nella parte del tacco), che fa assomigliare la scarpa a un ferro da stiro, non la fa flettere e perciò rende la camminata un filino pesante. Questo genere di scarpe ha anche un nome, coniato per l’occasione: flatform, derivante dall’unione di flat (piatto) e platform (zeppa).

Voi cosa ne pensate delle cosiddette flatform???

Nel caso ve ne foste innamorate, le trovate sul sito Furla e nei negozi a 160 Euro (camoscio) / 180 Euro (raso).

13 thoughts on “Yes or No?

  1. Aldilà dei colori e dei materiali, le scarpe con quel rialzo sono veramente importabili. Hanno unito qualcosa che dovrebbe essere super comodo e super alla mano (le espadrillas) con qualcosa di veramente scomodo e faticoso da portare (la zeppa piatta)

    Mi piace

  2. Se anche per un attimo escludessi il fatto che non indosso pelle, potrei considerare queste scarpe forse comode per camminare sui sanpietrini o sui sassi, visto che il “suolone” evita che si ammacchino i piedi.
    Con buona pace dello stile.
    Ah, e ovviamente non mi scucirebbero mai più di 8 €…….!

    Mi piace

  3. Onestamente credo che le scarpe con questo tipo di suola siano un danno per la salute in quanto non permettono la corretta flessione del piede e di conseguenza “obbligano” a una postura scorretta.
    Hanno rovinato un elemento semplice e sbarazzino che rappresenta le espadrillas per cercare di farle diventare “fashion”…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...